• Quattro chiacchere con Valentina

    Oggi cari soci vi porterò nel mondo del Forum Asi grazie alla disponibilità di Valentina Dalmonte.

    Ciao Valentina, innanzitutto grazie per essere qui con noi e per il tempo che vorrai dedicarci!
    Ma parliamo un po’ di te…
    Ti va di presentarti?

    Ciao a tutti! Sono Valentina, ho 39 anni, sono di Faenza (Ravenna), se mi sentite parlare capirete subito da dove vengo 🙂

    Come hai conosciuto l’Asi e da quanto ne fai parte?
    Ho conosciuto ASI grazie a Daniela, un’amica di Faenza che voleva iscriversi e cercava una “partner in crime”, quindi chi meglio di una pazza come me che ha sempre amato carta e colla, e il cui sogno è lavorare in una cartoleria? Ne faccio parte ormai da 7 o 8 anni non ricordo esattamente, sono una frana in queste cose 🙂

    Qual’è il tuo ruolo in Asi?
    In ASI sono una Forumina, quindi faccio parte della squadra di pazze che cerca di tenere impegnate tutte le socie con giochi, swap e quant’altro. Tutti gli anni cerchiamo di tenere attive le socie con un gioco e quest’anno abbiamo fatto una rivisitazione scrap del famosissimo Monopoly.

    Perchè hai deciso di dedicare parte del tuo tempo libero all’Asi?
    All’inizio è stato un po’ per caso, ricordo che Rita cercava delle collaboratrici per aiutarla a gestire il Forum e mi sono buttata per contraccambiare tutto quello che ASI mi dava, cioè la spensieratezza, la condivisione e tante nuove amicizie…poi è diventato un vero e proprio “lavoro” quasi a tempo pieno, però mi piace e spero che venga apprezzato.

    Prima ci raccontavi che sei una “forumina” puoi spiegarci un po’ meglio che cos’è il forum e come si fa ad accedere?
    Fino allo scorso anno il Forum era un vero e proprio sito collegato a quello ASI, era diviso in sezioni, ma siccome serviva una registrazione a parte con password e user molti non usufruivano di questo “servizio” quindi abbiamo pensato di spostare la nostra attività su Facebook ed è nato un gruppo https://www.facebook.com/groups/755753798199232 a cui possono chiedere l’accesso solo le socie ASI, in cui si trovano i giochi, le sfide e gli swap.

    Se qualche socia non ha Facebook può partecipare ugualmente?
    Per le socie che non hanno Facebook abbiamo creato una mailing list, ogni volta che viene messo online un nuovo swap, inviamo la mail con il testo dello swap. Se vogliono partecipare devono soltanto rispondere e le iscriviamo allo swap, in questo modo cerchiamo di coinvolgere tutte le socie e non escludere nessuno.

    Puoi illustrarci le iniziative attualmente in corso e indicarci dove trovare quelle future?
    Attualmente ci sono diversi swap la cui iscrizione è stata fatta nei mesi scorsi che devono essere spediti (ad esempio lo swap CARD di HALLOWEEN, oppure lo swap TE e TISANE), poi c’è il GRANDE GIOCO DELLO SCRAPBOOKING. Nel mese di Ottobre dovranno uscire due nuovi swap perché non vogliamo lasciare “disoccupati” i soci ASI, per i nuovi swap creiamo degli Eventi nel gruppo del FORUM e invitiamo tutti i partecipanti al gruppo. All’interno dell’evento inseriamo la descrizione e le regole per partecipare.

    So che molte socie non partecipano agli scambi perchè “non si sentono all’altezza” oppure perché hanno paura di rimanere deluse, cosa ci dici a riguardo?
    Purtroppo può succedere di rimanere deluse da uno swap, capita e capiterà sempre, ma io sono sempre convinta che non può essere così in ogni occasione, anche io ho avuto delle delusioni, swappine che non mi hanno spedito, ma non ho mai perso la voglia di continuare a creare per gli altri e quindi di partecipare agli swap. Quando si partecipa agli swap bisogna tener conto che siamo tutte persone diverse, con gusti differenti (quello che può piacere a me, magari ad altri fa orrore), ma che se ognuno di noi realizza con tutta la propria passione e con il cuore non può che far piacere a chi lo riceve. Inoltre ricordo che tutte noi forumine siamo disponibili quando ci sono dei problemi.

    Ci hai accennato prima al gioco dello scrapbooking, puoi spiegarci meglio come funziona? Si può iniziare in qualsiasi momento?
    Il Gioco dello Scrapbooking è il nostro grande Amore! Perché sì è vero che ci porta via un po’ di tempo per gestirlo, ma anche noi ci divertiamo come matte a partecipare!! 🙂 Abbiamo creato un tabellone con tanti “vincoli” relativi allo scrapbooking, tre volte alla settimana noi forumine “lanciamo i dadi” e quindi diciamo ad ogni partecipante in quale casella è finita. Chi partecipa deve realizzare un lavoro (inedito) che rispetti il vincolo della casella, non ha vincoli di tempo per farlo, perché si può tranquillamente rispettare i propri tempi. Vi assicuro che è più difficile da spiegare che da fare… Questa edizione autunnale del Gioco ci sarà fino agli inizi di dicembre e si può decidere di partecipare in ogni momento, basta chiedere di essere aggiunti al Gioco e iniziare a divertirsi con noi! Poi chissà cosa ci inventeremo per il 2021…

    C’è ancora qualcosa che vuoi raccontarci che magari non ti ho chiesto?
    Mmmm questa è la domanda più difficile! Beh, intanto vorrei nominare le mie colleghe Forumine perché è grazie a tutta la squadra se riusciamo a gestire il tutto: Anna Dalla Via, Elisa Mauri, Federica Melchiorre, Maria Serena Vecchi, Monica Novella Bassan, Nicoletta Bruno e Simona Menegatti. E poi vorrei ricordare che ASI è un’associazione fatta di tante persone tutte diverse tra di loro, ma è proprio questo che fa di ASI una GRANDISSIMA associazione a livello Nazionale e vorrei ricordare che tutte possono collaborare in ASI perché siamo tutte una grande squadra fatta di volontarie che decidono di mettere il proprio tempo a disposizione di tutte.

    Grazie mille Valentina per la tua chiarezza e disponibilità!

    Carissimi soci quindi cosa aspettate?! Andate a scoprire anche questa sfaccettatura di Asi e andate a divertirvi con loro!

    Alla prossima,

    Michi

  • Dare to dream

    Ciao a tutti,

    oggi è il mio turno e vorrei condividere con voi una tela che ho realizzato dopo tanti mesi di blocco creativo e quindi per me speciale.

    Il senso della mia tela è racchiusa nel journaling che ho inserito nella composizione. Spesso non abbiamo il coraggio di sognare, dimentichiamo di volare … dobbiamo avere la forza di far esplodere quello che abbiamo dentro, questo anche se non è nei gusti di chi guarderà un nostro lavoro. Soprattutto nell’ultimo anno, non mi sono sentita artisticamente apprezzata, ci ho sofferto tanto. Poi ho capito tanti meccanismi che ci sono dietro ad alcune scelte. Inoltre non si può piacere a tutti, ma la cosa più importante è che le nostre creazioni sono per noi, devono piacere a noi, devono raccontare noi.

    Ma basta tediarvi e veniamo alla tela che è stata realizzata con del semplice cartone come base.

    Ho rivestito la base con della patterned che ricorda il legno, sulla quale sono andata timbrare a caso usando timbri da sfondo. Per non rendere tutto troppo scuro ho dato luce con delle stencilate usando uno stencil con fantasie damascate.

    Poi mi sono dedicata alla protagonista della tela. Ho timbrato su carta acquerellabile … ho ritagliato i vari elementi che sono andata a colorare.

    A questo punto ho deciso dove mettere la ragazza alata sulla tela e ho inserito il mio journaling.

    Il mio progetto è finito.

    Vi lascio ad alcuni dettagli

    Spero di avervi tenuto piacevolmente compagnia.

    A presto e buona creatività a tutti

    Nadia Fiortino

  • Un autunno pieno di colori

    L‘autunno è una stagione particolare, alcuni, tra cui io, la amano in particolar modo, altri non la vedo di buon occhio a causa della nostalgia che hanno per l’estate e le vacanze finite da poco. Una cosa però è certa, l’autunno è una stagione in cui i colori si mescolano tra loro creando delle sfumature uniche e che nonostante la pioggia, le giornate fredde, questi colori sono capaci di scaldare il cuore risvegliando ricordi sopiti da tempo.

    Noi ragazze del DT abbiamo pensato di presentarvi l’ispirazione del mese che Sabrina vi ha già annunciato in un suo precedente post, con due lavori. Il tema è CRUNCH e io e Sabrina lo abbiamo interpretato realizzando due Layout diversi sia per genere che per stile.

    Io ad esempio sono partita da una base di legno a forma di cuore che ho colorato con i distress nei toni autunnali (verde, arancione, marrone e rosso) e che ho poi decorato scrappando una vecchia foto.

    Per decorare la foto che ho prima mattato su cartoncino nero e poi su un pezzo di pattern rosso, ho utilizzato sia a sinistra della foto che nella parte bassa, dei fustellati e timbrate di foglie che ho colorato sempre con i distress

    Ho poi nella parte alta, aggiunto un sentiment di una plancia di timbri che io stessa ho disegnato e che ho spezzettato e mattato con cartoncino nero. Come ultimo tocco, ho aggiunto una clip color oro, degli enamel dots gialli e dello spago per poter appendere il Lo.

    Sabrina invece, per ispirarvi ha realizzato un Lo più classico decorato con un tappeto di foglie decisamente CRUNCH!

    Per realizzarlo Sabrina si è “allegramente e felicemente” ispirata ai lavori di uno scrappers francese che adora, Victor Henriques.

    Infatti ha creato uno sfondo a base di modeling paste e acquerelli (che ovviamente alla fine si vede pochissimo) e su quello ha costruito il layering delle foto.

    Le foglie sono fustellate da un foglio acquerellato, i rametti timbrati sono colorati con le matite acquerellabili e rifinite con la penna gel bianca.

    Ha rifinito la pagina con una doppia cucitura a macchina e mattato il tutto con un bazzil kraft.

    Ha fissato il sentiment con qualche punto cucito.

    Tocco finale: qualche schizzo con l’acrilico arancione.

    E voi come avete interpretato quest’autunno colorato?

    Ciao e alla prossima!!!

  • Una tela profumata

    Ben arrivato Autunno!

    Legate a questa stagione ci sono tantissime storielle e leggende, ma girovagando nel web ho trovato questa che voglio condividere con voi.

    Tanto tempo fa un grande bosco era popolato da fiori, alberi, animali e folletti che giocavano gioiosi, felici di assaporare il caldo dell’estate all’ombra del bosco.
    Tutti nel bosco sapevano che era giunto il periodo in cui si doveva smettere di giocare e trastullarsi ma era giunta l’ora di cominciare a fare provviste e prepararsi per il lungo e freddo inverno.
    Gli animali si preparavano le tane e le riserve di cibo per il letargo, i folletti raccoglievano la legna e riempivano le dispense e gli uccellini si radunavano per organizzare il loro lungo volo verso le terre calde e ricche di cibo del sud.

    Il fermento era tanto ma qualcuno si fermava a ripensare all’estate e ai giochi, sapendo che stavano per entrare nella stagione fredda e che non sarebbero potuti uscire per molto tempo.
    Fra tutti questi folletti c’era Timoty che pativa particolarmente questo periodo e lo rattristava al punto che cercava in tutti i modi di scacciare la tristezza, tanto che decise di organizzare una grande festa per salutare l’estate.
    Corse subito ad avvisare gli altri folletti i quali trovarono l’idea di Timoty davvero interessante così tutti insieme si misero a colorare le foglie degli alberi con colori vivaci come il rosso e il giallo, cantando e gioendo ancora una volta tutti insieme.
    C’era però qualcuno che che era titubante perché aveva paura che gli alberi si potessero arrabbiare, erano sempre così seri, controllavano tutto dall’alto dei loro rami e sembrava che non ridessero mai…
    Però l’entusiasmo del folletto non si ridusse ed escogitò di colorare gli alberi di notte, in modo che non si accorgessero di nulla.
    Così quella notte tutti i folletti salirono sui rami e colorarono le foglie di tanti colori: giallo, arancione, rosso, marrone, chiare, scure e ne lasciarono qualcuna verde. Al mattino, quando il sole illuminò il bosco, lo spettacolo era meraviglioso e anche gli alberi erano senza parole.
    La festa fu un successone, tutti nel bosco si entusiasmarono davanti a quello spettacolo di colori, risero e cantarono tutto il giorno fino alla sera quando i folletti dissero agli alberi che erano pronti a ridipingere le foglie di verde come prima.
    Fu il grande castagno, il re del bosco, che chiese ai folletti di lasciarle così colorate… erano bellissime e comunque da li a poco le foglie sarebbero cadute per l’inverno.
    Da allora ogni anno prima che l’inverno rubi le foglie agli alberi, i folletti le colorano di queste tonalità meravigliose, un modo per vestire il grande bosco a festa!

    https://www.favolefantasia.com/

    A qualcuno questa stagione mette malinconia, a qualcuno l’autunno infonde calma, io personalmente lo adoro per i colori che la natura ci regala, per lo scricchiolio delle foglie sotto i piedi e per la possibilità di rifugiarmi tra le pagine di un buon libro sorseggiando una tazza di tè caldo e lasciandomi avvolgere dalla fragranza di una candela profumata.

    Ed è proprio questa la sensazione che ho cercato di racchiudere in questo progetto.

    Sono partita da una tela 15×18 cm, dopo averla ricoperta con del gesso e aver utilizzato lo stencil sul mio sfondo, ho iniziato a dipingerla con gli acquerelli cercando di catturare i colori che ammiravo dalla finestra.

    Ho fustellato diverse foglioline che ho applicato con diversi spessori sul mio progetto.

    Però mancava qualcosa… mancava quel profumo che avvolgeva la mia stanza… così ho pensato di inserire anche delle foglioline di potpourri sulla mia tela, in questo modo ovunque la metterò porterà con se il profumo di questa giornata!

    Spero di esservi stata di ispirazione e… Buon Autunno a tutti!

    Michi

  • Il mese delle foglie

    Ciao a tutti! Siamo arrivati ad ottobre, l’autunno è entrato nel vivo e per gli amanti delle palette colori calde a base di ocra, ruggine, terra di Siena, palissandro e zucca è festa!!! Allegri tappeti di foglie ci accolgono nelle nostre passeggiate, nei viali, nei giardini e al nostro passaggio si stropicciano, scricchiolano e crocchiano. Per cui abbiamo deciso la nostra ISPIRAZIONE DEL MESE che sarà inevitabilmente : CRUNCH!!!!

    Oggi io, Sabrina, per iniziare ad entrare nel Mood ho pensato di proporvi un altro dei miei progetti riciclosi. Tra le cose che “la tengo perché sembra già fatta” avevo questa confezione della pellicola del cellulare…avete presente?

    Ecco come l’ho trasformata:

    Mi è bastato ricoprirla con della patterned. Ma possiamo anche usarla per i progetti mixed media ovviamente!!!

    Io ho ritagliato le carte a misura e le ho rifinite con una cucitura con la macchina da cucire.

    Per l’esterno ho usato una carta effetto corteccia e ho decorato con una PL della collezione delle patterned che ho scelto per l’interno.

    Ho rifinito i dorsini con del washi tape.

    Ho decorato l’interno con una patterned che mi sembrava perfetta per immortalare la giornata che abbiamo passato nei boschi alla foce del Tevere.

    Ho aggiunto rami timbrati e colorati con gli acquerelli, rametti e foglie fustellate e qualche etichetta.

    Ho mattato e spessorato la mia foto ed ho aggiunto il sentiment.

    Ecco qualche particolare:


    Come home decor mi sembra una soluzione simpatica, semplice e veloce!

    Che ne dite? A noi piacerebbe vedere anche le vostre idee riciclose!!!

    Un abbraccio e alla prossima!!!

  • Post Shop: Romanticherie

    Ciao a tutti

    oggi vi tengo io compagnia sul Blog di ASI, ma non come DT Member bensì come Shop Convenzionato.

    Infatti, come molti sapranno, ho rinnovato anche quest’anno il rapporto di collaborazione con ASI, che purtroppo a causa delle vicissitudini che tutti noi conosciamo è sfociato, per me, in soli 2 meeting.

    Stand di Romanticherie ad Hobby Show Roma 2020

    Fortunatamente la rete ed ASI stessa ci hanno comunque permesso di rimanere in contatto tramite video di presentazione, il mio lo trovate qui, e attraverso i vari meeting virtuali.

    L’emergenza ha cambiato anche il nostro modo di lavorare, abbiamo aumentato le dirette di presentazione dei prodotti per sopperire alla mancanza di incontri ed alla possibilità di toccare con mano i prodotti, ma ha anche aumentato le attività, che voi non vedete, ma che espletiamo ogni qualvolta dobbiamo catalogare gli ordini o impacchettare i vostri acquisti. Infatti Guanti, mascherine e disinfettanti sono i nostri nuovi strumenti di lavoro. Però questo periodo è stato anche fautore di nuove ispirazioni e collaborazioni, tant’è che la linea di prodotti a marchio Romanticherie quest’anno si è arricchita di ben tre collezioni che vedono la collaborazione di strepitose scrappers, Polaroid realizzata con Maria Antonietta Tilloca e Viceversa realizzata con Elena Cortese:

    Tutte le collezioni hanno a corredo abbellimenti e fogli speciali per rendere complete le vostre creazioni. Ma l’anno 2020 (purtroppo o per fortuna, non è ancora finito e nuovi progetti bollono in pentola, rimanete collegati. Nel frattempo vi lascio il tutorial per realizzare un simpatico porta Tag:

    Potete scaricare qui il tutorial.

    Grazie e a presto

    Gelsomina www.romanticherie.it

  • Two is megl’ che uan!

    Buongiorno!

    Come al solito sono sempre in ritardo, insomma ho i miei tempi! Vi mostro con piacere una doppia intervista a cura della nostra super Evita Zappadu che vede la nostra Presidentah e vice Presidentah che ci raccontano Asi tramite i loro occhi!

    Non servono parole, vedete il nostro video 🙂

    Enjoooooy!

    Saluti

    Sab

  • ISPIRAZIONE DEL MESE: LA MIA ESTATE PASSATA parte 2

    Ciao amiche e amici scrapper!

    Avete finito anche voi le ferie? Siete già rientrati come noi nel mood settembrino “lavoro-casa-scuola, scuola-casa-lavoro”?

    Non so voi ma noi sentiamo già la nostalgia delle giornate stese al sole in alta montagna o in riva al mare…

    Se questa strana estate 2020 è iniziata con mille paure e tanta diffidenza, la stagione che ci apprestiamo ad affrontare non si prospetta tanto migliore: tanta incertezza sulle modalità di ripresa, dati preoccupanti circa la pandemia… tutte notizie che ci fanno rimpiangere le giornate spensierate delle scorse settimane nelle quali abbiamo scattato foto come non ci fosse un domani, prese dalla smania di fissare su carta le emozioni ed i colori che questa estate 2020 ci ha regalato.

    E cosi io e Susanna abbiamo deciso oggi di raccontarvi una parte dei nostri ricordi estivi attraverso due album uguali ma diversi! Uguali ma diversi??? ma com’è possibile vi starete chiedendo! Si, avete capito benissimo. Si tratta infatti di due mini album creati seguendo uno stesso tutorial ma interpretati in modo assolutamente personale. La nostra è stata una scelta dettata dalla voglia di dimostrare che a volte basta davvero poco per rendere uno stesso progetto sempre diverso: cambiare l’ordine delle pagine, il loro orientamento, usare colori e carte diverse, abbellimenti personali., cambiare il formato…tutti piccoli accorgimenti che regalano sempre nuove soddisfazioni. Il tutorial che abbiamo deciso di seguire è di Pinkstrawberryz e lo potete trovare qui. E’ un progetto davvero semplice che permette di raccogliere tantissime foto.

    Io Patrizia ho preferito delle carte molto colorate ed un formato orizzontale per il mio progetto. Le foto che ho inserito sono tante ed alcune di formato davvero grande. Nelle foto sono ritratte le mie due nipotine Eleonora e Rebecca con le quali ho trascorso qualche giorno al mare. Questo progetto sarà il mio ricordo per loro di quei giorni insieme. Le decorazioni sono semplici ed essenziali, solo qualche timbrata e qualche fustellata, proprio per bilanciare l’impatto del colore delle carte. Ho volutamente lasciato molto spazio alle foto che sono il cuore di questo progetto.

    Vi lascio il link al video completo del progetto che potete trovare sul mio canale You Tube

    https://www.youtube.com/watch?v=AcTkBP_ew8w&t=2s

    Susanna

    Io mi sono lasciata ispirare da alcune carte colorate, che mi piacevano molto, ma non riuscivo mai a trovare l’occasione giusta per sfruttarle al massimo, questa volta si abbinavano perfettamente alle foto.
    Essendo carte già molto piene, anche io ho usato poche e semplici decorazioni, prevalentemente sentiment.
    La maggior parte delle foto che sono inserite delle buste hanno una mattatura bianca o con le stesse carte usate per la struttura.

    A presto allora,

    Patrizia e Susanna

  • Quattro chiacchiere con Anna

    Anna Dalla Via

    Ciao Anna! Sono alla mia prima intervista per il blog Asi e ho scelto di iniziare da te perché credo sia giusto far conoscere alle socie Asi anche chi lavora “dietro alle quinte”. 

    Ti va di presentarti?
    Ciao a tutte/tutti. Mi presento, sono Anna, conosciuta anche come Violet, perchè sono totalmente fissata col viola =D , ho 34 anni (ancora per poco) e sono vicentina Doc cosa che si sente benissimo dal mio accento marcato!

    Com’è nato il tuo amore per la carta?
    Fin da piccola amavo creare con le mani con carta, forbici, colla… le mie Smemo a scuola erano dei veri e propri album e grazie, anzi, per colpa di mio papà, sono una patita di cancelleria in maniera oscena.
    Quando nel lontano 2009, conobbi lo scrapbooking ad Abilmente, fu un sogno diventato realtà, dando finalmente un nome alla mia passione.

    Come definiresti il tuo stile creativo?
    Non ho un vero e proprio stile, amo i colori allegri, pastello e i glitterosi ma anche il vintage e lo steampunk.
    Non mi ritengo una scrapper bravissima,ma mi piace imparare quindi colgo insegnamenti e trucchetti dove posso, come nei meeting e/o nei tutorial quindi mi faccio anche ispirare dal momento.

    Come hai conosciuto l’Asi e perché hai deciso di associarti? 
    Ho scoperto ASI, grazie alla mia amica Lidia (Filippi), conosciuta grazie ad una amica comune la quale sapeva che avevamo lo stesso hobby.
    Io e Lidia girovagando nel web in cerca di idee ci siamo imbattute sul sito ASI e ci si è aperto un mondo; ovviamente ci siamo iscritte subito entrambe senza pensarci troppo!
    Nel novembre 2009 partecipammo al nostro primo meeting Veneto ed è stato una figata pazzesca!

    In molte ultimamente ritengono che sia inutile far parte di un’associazione perché puoi trovare moltissimi tutorial sul web per scoprire le tecniche e le strutture di questo mondo creativo. Che ne pensi a riguardo?
    Penso di non essere assolutamente d’accordo. ASI non da solo tutorial. L’Associazione, e dopo 11 anni di iscrizione posso tranquillamente confermarlo, da molto di più. La possibilità di incontrare altre scrapper ai meeting (in presenza) in primis, io ho conosciuto tantissime amiche, alcune delle quali diventate importatissime nella mia vita; la possibilità di imparare ai meeting, di chiacchierare, di condividere la passione che ci accomuna. Ma lo stesso vale per i virtuali, mi diverto un sacco nelle dirette Fb e poter seguire un video/tutorial creato appositamente per “noi” mi piace tantissimo. Per cui credo che chi abbia questa idea, dovrebbe approfondire di più la cosa scoprendo le tante qualità e offerte che ASI propone.

    Cosa ti ha spinto a dedicare parte del tuo tempo libero all’Asi?
    Dopo anni da socia ordinaria, il 2015 e 2016 sono stati per me anni difficili a livello personale, Asi ha contribuito a “tenermi a galla” grazie agli swap, al forum e alla condivisione con altre socie. Nel 2017, ritrovando un po’ di serenità, ho deciso che avrei contraccambiato.

    Qual’è il tuo ruolo in Asi?
    Dal 2017 sono diventata referente per le iscrizioni/rinnovi Asi e Forumina inoltre da qualche mese seguo anche gli accessi al Sito ASI.
    Inoltre sono referente per lo stand ASI ad Abilmente di Vicenza.
    Due cose accomunate che amo alla follia!

    Cosa ti ha dato l’Asi?
    Tanto, mi ha dato persone con cui condividere la stessa malattia mentale =P, amiche con cui condividere (tra le altre cose) lo shopping scrap compulsivo, swap, giochi e sfide su cui mettermi in gioco.
    Fiere, Nazionale e meeting in cui sentirmi “bambina” e giocare nel paese dei Balocchi. Tutorial, Meeting virtuali ecc. dove imparare e cosi via.
    La cosa che farò sempre? Rinnovare ogni anno la mia tessera =D

    Come ultima domanda ti chiedo: c’è una domanda alla quale avresti voluto rispondere ma che io non ti ho fatto?
    Un ultimo commento? ASI è un’associazione che vive grazie alle socie, ma anche grazie a volontarie che lavorano sodo dietro le quinte avendo nonostante tutto un lavoro ordinario, una famiglia ecc… ma c’è sempre bisogno di persone nuove, di chi ha voglia di mettersi in gioco e che dia il proprio contributo. Per cui oltre a ringraziare queste persone, dico a chi magari è indeciso: “buttati che è morbido”!!! =D

    Grazie Anna per il tempo che hai voluto dedicarci!
    Grazie a voi e al vostro lavoro.
    E come sempre #asisiamonoi

    Alla prossima,

    Michi

  • Un portatag personalizzato

    Ciao! Sono Sabrina e oggi vi tengo compagnia con un’altra delle mie manie: l’accumulo compulsivo di scatole. In ognuna vedo un possibile futuro utilizzo e quando ho visto questa scatola da 24 ghiaccioli ho fatto un rapido calcolo delle dimensioni e ho capito di aver trovato quello che mi serviva. Ultimamente sono diventata una tag addicted e quindi avevo bisogno di un qualcosa per conservare le mie tag; generalmente le faccio di una misura standard (9x17cm) e questa scatola è risultata perfetta.

    Naturalmente potete realizzare la struttura anche con la tecnica del cartonaggio ma così si fa molto prima.

    Mi è sembrata un’ottima occasione per esercitarmi ancora col mixed media, ispirandomi alle creative che ho incontrato nel mio percorso, per citare una delle prime dico Helga Pinelli, ma anche Elena Cortese per citare una delle più recenti. In questo caso mi sono decisamente ispirata anche ad quell’artista coloratissima che è Kate Crane.

    Per prima cosa ho tagliato la scatola in forma trapezoidale (foto 1.) e l’ho ricoperta di carta velina (bianca e colorata fuori, nera dentro) (foto 2.)

    Ho steso uno strato leggero di gesso (foto 3.)

    Ho timbarto con lo Staz On sulla velina e ne ho applicati qualche pezzetto. Ho aggiunto un pò di washi tape per iniziare a creare movimento. (foto 4.)

    Con le dita ho steso degli acrilici e poi ho uniformato spatolando l’acrilico bianco.

    Ho continuato la decorazione con gli stencil e gli acrilici bianco e nero.

    Con gli uniposca sottili ho giocato sulle stencilate.

    Sempre con la tecnica delle timbrate su carta velina ho aggiunto qualche elemanto decorativo.

    infine ho aggiunto le scritte e le bamboline.

    Ed ecco la scatola con le tags

    È stato divertentissimo e adesso ho la mia scatola porta tags!!! Naturalmente possiamo ricoprire la scatola con qualsiasi tecnica, con carta, stoffa o ciò che ci piace! Spero di avervi dato qualche spunto!

    Alla prossima!!!

  • Banner mini album

    Ciao a tutti come state? Siamo a settembre e le belle giornate ci fanno ancora compagnia per cui ho deciso di proporvi un progettino allegro e colorato adatto a contenere qualche piccola foto estiva. Mi sono follemente innamorata di un mini album della bravissima Amber Mitchell intravisto sul web e ho pensato di scrapliftarlo. Non ho inserito foto perchè volevo che gli abbellimenti fossero i protagonisti del mini.

    Ho utilizzato degli avanzi di patterned da cui ho tagliato delle strisce di cm 6×21 che ho cordonato a cm 10,5 sul lato lungo.

    Ho realizzato le code di rondine su tutte le estremità, ho piegato lungo la cordonatura ed ho infilato le strisce nella graffetta.

    Poi mi sono sbizzarrita con la decorazione utilizzando tanti die cuts

    Che ne pensate, non è adorabile?

    A presto & Happy scrap!

ChatClick here to chat!+