• ISPIRAZIONE DEL MESE: LA MIA ESTATE PASSATA parte 2

    Ciao amiche e amici scrapper!

    Avete finito anche voi le ferie? Siete già rientrati come noi nel mood settembrino “lavoro-casa-scuola, scuola-casa-lavoro”?

    Non so voi ma noi sentiamo già la nostalgia delle giornate stese al sole in alta montagna o in riva al mare…

    Se questa strana estate 2020 è iniziata con mille paure e tanta diffidenza, la stagione che ci apprestiamo ad affrontare non si prospetta tanto migliore: tanta incertezza sulle modalità di ripresa, dati preoccupanti circa la pandemia… tutte notizie che ci fanno rimpiangere le giornate spensierate delle scorse settimane nelle quali abbiamo scattato foto come non ci fosse un domani, prese dalla smania di fissare su carta le emozioni ed i colori che questa estate 2020 ci ha regalato.

    E cosi io e Susanna abbiamo deciso oggi di raccontarvi una parte dei nostri ricordi estivi attraverso due album uguali ma diversi! Uguali ma diversi??? ma com’è possibile vi starete chiedendo! Si, avete capito benissimo. Si tratta infatti di due mini album creati seguendo uno stesso tutorial ma interpretati in modo assolutamente personale. La nostra è stata una scelta dettata dalla voglia di dimostrare che a volte basta davvero poco per rendere uno stesso progetto sempre diverso: cambiare l’ordine delle pagine, il loro orientamento, usare colori e carte diverse, abbellimenti personali., cambiare il formato…tutti piccoli accorgimenti che regalano sempre nuove soddisfazioni. Il tutorial che abbiamo deciso di seguire è di Pinkstrawberryz e lo potete trovare qui. E’ un progetto davvero semplice che permette di raccogliere tantissime foto.

    Io Patrizia ho preferito delle carte molto colorate ed un formato orizzontale per il mio progetto. Le foto che ho inserito sono tante ed alcune di formato davvero grande. Nelle foto sono ritratte le mie due nipotine Eleonora e Rebecca con le quali ho trascorso qualche giorno al mare. Questo progetto sarà il mio ricordo per loro di quei giorni insieme. Le decorazioni sono semplici ed essenziali, solo qualche timbrata e qualche fustellata, proprio per bilanciare l’impatto del colore delle carte. Ho volutamente lasciato molto spazio alle foto che sono il cuore di questo progetto.

    Vi lascio il link al video completo del progetto che potete trovare sul mio canale You Tube

    https://www.youtube.com/watch?v=AcTkBP_ew8w&t=2s

    Susanna

    Io mi sono lasciata ispirare da alcune carte colorate, che mi piacevano molto, ma non riuscivo mai a trovare l’occasione giusta per sfruttarle al massimo, questa volta si abbinavano perfettamente alle foto.
    Essendo carte già molto piene, anche io ho usato poche e semplici decorazioni, prevalentemente sentiment.
    La maggior parte delle foto che sono inserite delle buste hanno una mattatura bianca o con le stesse carte usate per la struttura.

    A presto allora,

    Patrizia e Susanna

  • Quattro chiacchiere con Anna

    Anna Dalla Via

    Ciao Anna! Sono alla mia prima intervista per il blog Asi e ho scelto di iniziare da te perché credo sia giusto far conoscere alle socie Asi anche chi lavora “dietro alle quinte”. 

    Ti va di presentarti?
    Ciao a tutte/tutti. Mi presento, sono Anna, conosciuta anche come Violet, perchè sono totalmente fissata col viola =D , ho 34 anni (ancora per poco) e sono vicentina Doc cosa che si sente benissimo dal mio accento marcato!

    Com’è nato il tuo amore per la carta?
    Fin da piccola amavo creare con le mani con carta, forbici, colla… le mie Smemo a scuola erano dei veri e propri album e grazie, anzi, per colpa di mio papà, sono una patita di cancelleria in maniera oscena.
    Quando nel lontano 2009, conobbi lo scrapbooking ad Abilmente, fu un sogno diventato realtà, dando finalmente un nome alla mia passione.

    Come definiresti il tuo stile creativo?
    Non ho un vero e proprio stile, amo i colori allegri, pastello e i glitterosi ma anche il vintage e lo steampunk.
    Non mi ritengo una scrapper bravissima,ma mi piace imparare quindi colgo insegnamenti e trucchetti dove posso, come nei meeting e/o nei tutorial quindi mi faccio anche ispirare dal momento.

    Come hai conosciuto l’Asi e perché hai deciso di associarti? 
    Ho scoperto ASI, grazie alla mia amica Lidia (Filippi), conosciuta grazie ad una amica comune la quale sapeva che avevamo lo stesso hobby.
    Io e Lidia girovagando nel web in cerca di idee ci siamo imbattute sul sito ASI e ci si è aperto un mondo; ovviamente ci siamo iscritte subito entrambe senza pensarci troppo!
    Nel novembre 2009 partecipammo al nostro primo meeting Veneto ed è stato una figata pazzesca!

    In molte ultimamente ritengono che sia inutile far parte di un’associazione perché puoi trovare moltissimi tutorial sul web per scoprire le tecniche e le strutture di questo mondo creativo. Che ne pensi a riguardo?
    Penso di non essere assolutamente d’accordo. ASI non da solo tutorial. L’Associazione, e dopo 11 anni di iscrizione posso tranquillamente confermarlo, da molto di più. La possibilità di incontrare altre scrapper ai meeting (in presenza) in primis, io ho conosciuto tantissime amiche, alcune delle quali diventate importatissime nella mia vita; la possibilità di imparare ai meeting, di chiacchierare, di condividere la passione che ci accomuna. Ma lo stesso vale per i virtuali, mi diverto un sacco nelle dirette Fb e poter seguire un video/tutorial creato appositamente per “noi” mi piace tantissimo. Per cui credo che chi abbia questa idea, dovrebbe approfondire di più la cosa scoprendo le tante qualità e offerte che ASI propone.

    Cosa ti ha spinto a dedicare parte del tuo tempo libero all’Asi?
    Dopo anni da socia ordinaria, il 2015 e 2016 sono stati per me anni difficili a livello personale, Asi ha contribuito a “tenermi a galla” grazie agli swap, al forum e alla condivisione con altre socie. Nel 2017, ritrovando un po’ di serenità, ho deciso che avrei contraccambiato.

    Qual’è il tuo ruolo in Asi?
    Dal 2017 sono diventata referente per le iscrizioni/rinnovi Asi e Forumina inoltre da qualche mese seguo anche gli accessi al Sito ASI.
    Inoltre sono referente per lo stand ASI ad Abilmente di Vicenza.
    Due cose accomunate che amo alla follia!

    Cosa ti ha dato l’Asi?
    Tanto, mi ha dato persone con cui condividere la stessa malattia mentale =P, amiche con cui condividere (tra le altre cose) lo shopping scrap compulsivo, swap, giochi e sfide su cui mettermi in gioco.
    Fiere, Nazionale e meeting in cui sentirmi “bambina” e giocare nel paese dei Balocchi. Tutorial, Meeting virtuali ecc. dove imparare e cosi via.
    La cosa che farò sempre? Rinnovare ogni anno la mia tessera =D

    Come ultima domanda ti chiedo: c’è una domanda alla quale avresti voluto rispondere ma che io non ti ho fatto?
    Un ultimo commento? ASI è un’associazione che vive grazie alle socie, ma anche grazie a volontarie che lavorano sodo dietro le quinte avendo nonostante tutto un lavoro ordinario, una famiglia ecc… ma c’è sempre bisogno di persone nuove, di chi ha voglia di mettersi in gioco e che dia il proprio contributo. Per cui oltre a ringraziare queste persone, dico a chi magari è indeciso: “buttati che è morbido”!!! =D

    Grazie Anna per il tempo che hai voluto dedicarci!
    Grazie a voi e al vostro lavoro.
    E come sempre #asisiamonoi

    Alla prossima,

    Michi

  • Un portatag personalizzato

    Ciao! Sono Sabrina e oggi vi tengo compagnia con un’altra delle mie manie: l’accumulo compulsivo di scatole. In ognuna vedo un possibile futuro utilizzo e quando ho visto questa scatola da 24 ghiaccioli ho fatto un rapido calcolo delle dimensioni e ho capito di aver trovato quello che mi serviva. Ultimamente sono diventata una tag addicted e quindi avevo bisogno di un qualcosa per conservare le mie tag; generalmente le faccio di una misura standard (9x17cm) e questa scatola è risultata perfetta.

    Naturalmente potete realizzare la struttura anche con la tecnica del cartonaggio ma così si fa molto prima.

    Mi è sembrata un’ottima occasione per esercitarmi ancora col mixed media, ispirandomi alle creative che ho incontrato nel mio percorso, per citare una delle prime dico Helga Pinelli, ma anche Elena Cortese per citare una delle più recenti. In questo caso mi sono decisamente ispirata anche ad quell’artista coloratissima che è Kate Crane.

    Per prima cosa ho tagliato la scatola in forma trapezoidale (foto 1.) e l’ho ricoperta di carta velina (bianca e colorata fuori, nera dentro) (foto 2.)

    Ho steso uno strato leggero di gesso (foto 3.)

    Ho timbarto con lo Staz On sulla velina e ne ho applicati qualche pezzetto. Ho aggiunto un pò di washi tape per iniziare a creare movimento. (foto 4.)

    Con le dita ho steso degli acrilici e poi ho uniformato spatolando l’acrilico bianco.

    Ho continuato la decorazione con gli stencil e gli acrilici bianco e nero.

    Con gli uniposca sottili ho giocato sulle stencilate.

    Sempre con la tecnica delle timbrate su carta velina ho aggiunto qualche elemanto decorativo.

    infine ho aggiunto le scritte e le bamboline.

    Ed ecco la scatola con le tags

    È stato divertentissimo e adesso ho la mia scatola porta tags!!! Naturalmente possiamo ricoprire la scatola con qualsiasi tecnica, con carta, stoffa o ciò che ci piace! Spero di avervi dato qualche spunto!

    Alla prossima!!!

  • Banner mini album

    Ciao a tutti come state? Siamo a settembre e le belle giornate ci fanno ancora compagnia per cui ho deciso di proporvi un progettino allegro e colorato adatto a contenere qualche piccola foto estiva. Mi sono follemente innamorata di un mini album della bravissima Amber Mitchell intravisto sul web e ho pensato di scrapliftarlo. Non ho inserito foto perchè volevo che gli abbellimenti fossero i protagonisti del mini.

    Ho utilizzato degli avanzi di patterned da cui ho tagliato delle strisce di cm 6×21 che ho cordonato a cm 10,5 sul lato lungo.

    Ho realizzato le code di rondine su tutte le estremità, ho piegato lungo la cordonatura ed ho infilato le strisce nella graffetta.

    Poi mi sono sbizzarrita con la decorazione utilizzando tanti die cuts

    Che ne pensate, non è adorabile?

    A presto & Happy scrap!

  • Ispirazione del mese: La mia estate passata

    Settembre è appena cominciato, l’estate è quasi agli sgoccioli e le temperature sono già più miti. Pian piano si ritorna agli impegni soliti ma lo scrap resta il compagno fedele per distrarci e immergerci in un modo dove la fantasia prende forma attraverso ciò che realizziamo.

    Iniziamo questo mese qui sul blog, con me, Tata, e come ben capite dal titolo, voglio raccontarvi un pò come questa strana estate è scivolata via e mostrarvi un porgetto che spero possa ispirarvi.

    Ho passato questa estate per lo più a casa dividendomi tra faccende domestiche, bambini, famiglia e qualche nuotata in piscina dai miei. In tutto questo però, non è mancato lo scrap che a differenza degli altri anni per via del caldo, accantonavo sempre. Quest’anno è stato un vero compagno, ho creato nuovi progetti ma soprattutto ho completato i tanti WIP che erano lì nello scaffale della mia scraproom in attesa di foto o decorazioni. E’ il caso dell’album che vedete in foto: l’ho realizzato l’anno scorso con del bazzil tiffany e la collezione “Oltre mare” di CreativeStudio.

    Per questa struttura ho utilizzato le carte 12×12 della collezione, i die cut e gli abbellimenti in acrilico e ho poi stampato qualche frase scelta adattandola alle foto. Il tutto nasce da una struttura a portfolio che ospita poi al suo interno una fascia e una busta a soffietto porta- card e un mini album con struttura ad accordion.

    L’accordion contenuto all’interno, è stato realizzato direttamente con le pattern che avendo una buona grammatura, si sono prestate perfettamente per questo progetto.

    Insomma, finalmente quest’anno, sono riuscita a completare questo lavoro grazie ad una ragazza che, anche lei nostalgica delle vacanze degli anni passati, mi ha chiesto un album che potesse raccontare i viaggi fatti con il fidanzato. Quando ho visto le foto ho subito pensato che questo WIP fosse l’ideale e infatti il risultato finale mi ha molto soddisfatta.

    Questa per me sarà anche stata un’estate differente ma comunque da ricordare perchè passata con le persone che amo, ricca di sorrisi e divertimento e soprattutto di scrap. Spero che il mio lavoro vi sia piaciuto e possa esservi d’ispirazione. Per qualsiasi cosa scrivetemi pure!

    Baci Tata.

  • Clean&simple con gli embossing folders

    Ciao a tutti! In questo fine agosto a tenervi compagnia ci sono io, Sabrina.

    Con questo caldo faccio fatica a mettermi in progetti impegnativi però il tempo per giocare un pò lo trovo sempre. Per cui ho tirato fuori la mia scatola degli embossing folders e ho fatto qualche esperimento per riassumere un pò i vari usi che ne possiamo fare.

    Pensando di poterli poi utilizzare per creare delle cards clean&simple ho preparato una serie di cartoncini bianchi di circa 10×13 cm e ho iniziato a fare un pò di prove.

    Uno delle mie preferite è sicuramente una tecnica che ho visto in un video della mitica Jennifer McGuire: con del washi si crea una cornice sul nostro cartoncino:

    e con il blending tool si sfumano tre o quattro Oxide. Volendo con un pennello morbido possiamo spolverare con della polvere di mica dorata. Ora possiamo togliere il washi.

    Infine embossiamo il cartoncino.

    Ed ecco il risultato:

    Un’altra tecnica piuttosto classica è quella di inchiostrare direttamente l’embossing folder: io ho provato con gli Oxide ma anche con un pad di Taylored Expression: il risultato cambia in base all’inchiostro, al tipo di embossing folder, alla carta che utilizziamo ( io ho usato della Fabriano liscia da 220gr o del bristol classico…) ma anche dalla pressione esercitata…

    Nei due sopra ho usato la carta Fabriano liscia, nei due sotto del cartoncino comune…

    Ho provato anche a creare una sfumatura con gli Oxide:

    In questo invece provato poi a sfumare direttamente delicatamente col blending tool il per far risaltare le parti in rilievo per un effetto molto delicato:

    Qui invece ho colorato il cartoncino con dell’acrilico metallico e poi embossato: l’effetto “lamina matallica” è stupendo!

    Qui invece ho colorato il cartoncino con del gesso nero e ho passato della cera di due colori dopo l’embossatura:

    Un altro metodo molto divertente è quello di tamponare col Versamark direttamente il nostro folder e poi cospargere di polvere dopo l’embossatura a freddo: anche qui i risultati variano a seconda se tamponiamo la parte concava o quella convessa:

    Ho provato anche a tamponare col Versamark direttamente sul cartoncino embossato: non sono riuscita a modulare la distribuzione dell’inchiostro per cui con la polvere è venuto tutto uniforme!

    Ho voluto provare anche con i pigmenti. Prima ho trattato il cartoncino con del gesso clear, ho embossato e ho cosparso un pò di pigmenti colorati: con l’acqua il colore si infila nelle fessure e nei rilievi dando un risultato un pò meno clean&simple ma comunque interessante!

    Alla fine ho raccolto una bella serie di sfondi perfetti per creare velocemente delle cards. Ne ho montate un pò con l’aiuto di fiori timbrati e non colorati o colorati pochissimo e qualche fustellata:

    Per ora ho creato queste…anche per provare il nuovo colore dei Distress Oxide (Spekled Egg)… Ma le possibilità sono infinite!!!

    Voi che ne dite? Avete provato? Qual è il vostro effetto preferito?

    Alla prossima!

  • Segnalibro origami

    Una delle cose più utili dell’estate per me, ovviamente dopo un ventilatore, è il segnalibro. Infatti in questa stagione ho l’occasione di ritagliare un po’ di tempo da dedicare alla lettura. Si è vero ora ci sono favolosi dispositivi elettronici che tengono il segno per te, ma talvolta tenere la carta tra le mani fà parte del rituale per godersi appieno il relax.

    Oggi vi propongo un segnalibro triangolare fatto con la tecnica dell’origami e decorato con lo scrap per cui questo progetto si presta per essere realizzato anche dai più piccoli in quanto non richiede l’uso di forbici e colla se non nella decorazione.

    Prendiamo un foglio di carta da origami o carta da stampante (bianco o colorato ) e ricavate un quadrato di circa 15 cm per lato. Piegatelo lungo una delle diagonali. Poi pieghiamo i vertici della diagonale verso l’altra pinta del triangolo ottenuto

    Riapriamo il quadrato e ripieghiamo verso l’interno la punta subito sotto le punte appena unite

    Richiudiamo seguendo le pieghe già fatte e ripieghiamo all’interno gli spigoli della diagonale

    Una volta ripiegate queste due punte otteniamo il segnalibro col retro quadrato e il davanti triangolare, se fogliamo il fronte ed il retro triangolare basterà ripiegarlo verso l’interno. Appiattite bene le pieghe per definire la forma.

    A questo punto possiamo decorare usando un cartoncino quadrato 7×7 tagliato lungo la diagonale ed incollando questi pezzi su entrambi i lati

    oppure potete decorare con un cartoncino sagomato sul davanti e un quadrato sul retro

    Visto è più difficile a dirsi che a farsi!! Ora non fatevi vincere dall’afa alzatevi ed iniziate a realizzare un esercito di segnalibri, potrete anche inserirli nei libri che regalerete per un compleanno o a Natale aggiungendo così un po’ di personalità al regalo.

    Spero che l’idea vi sia piaciuta e vi auguro buon proseguimento di vacanze

    Gelsomina

  • SCRAP4SMILE

    Ciao,

    sono Michela, referente Asi del Friuli Venezia Giulia e questo è il mio primo post sul blog Asi.

    Ho voluto iniziare il mio percorso all’interno del blog raccontandoti un progetto al quale tengo in modo particolare: Scrap4smile.

    Scrap4smile nasce dall’idea di due ragazze Giorgia ed Elena che, prendendo spunto da un’iniziativa nata negli USA, decidono di utilizzare lo Scrapbooking per cercare di portare un sorriso alle persone meno fortunate.

    Ho conosciuto questo progetto diversi anni fa ed ho iniziato a seguirlo personalmente quando le due ragazze fondatrici per mancanza di tempo non riuscivano più a gestirlo.

    Come ti raccontavo prima Scrap4smile dona a varie associazioni presenti sul territorio le creazioni scrap che verranno poi consegnate ai pazienti in ospedale, ai nonnini delle case di riposo o vendute in occasione di qualche mercatino per una raccolta fondi.

    Siamo sempre alla ricerca di nuove associazioni con cui stringere un legame, da quest’anno collaboreremo con Soccorso Donnas mentre con altre il rapporto si protrae da diversi anni come Vip Friulclaun e La Casa di Sabbia Onlus.

    L’associazione Volontari del Soccorso di Donnas nasce oltre 35 anni fa e svolge un’attività di carattere sociale suddivisa in progetti.
    In una regione come la Val d’Aosta, dove i centri di cura e di analisi non sono facilmente raggiungibili, se non si possono prendere mezzi pubblici un trasporto privato è spesso insostenibile. Per questo motivo è nato il progetto Aeneas dedicato al trasporto e all’accompagnamento di persone che hanno bisogno di recarsi presso strutture di cura o di diagnosi.
    Un altro progetto creato dai volontari è Demetra che aiuta i bambini con famiglie in difficoltà economica. Crisi economica e perdita di posti di lavoro hanno colpito le famiglie con la conseguenza che anche i bambini ne risentono. Il progetto, con cadenza mensile, offre pannolini, omogeneizzati, pastina, latte in polvere, biscotti, creme lenitive, minestrine e altre cose che sollevano un po’ le famiglie.
    Infine l’ultimo progetto è #riempiamoilpiatto che prevede la distribuzione di generi di prima necessità alimentari (pasta, riso, farina, sale, zucchero, olio etc…) e beni di consumo per l’igiene personale e la pulizia della casa (detersivi, shampoo, saponi etc…) a nuclei familiari in stato di difficoltà economica.

    ViviamoInPositivo Vip FRIULCLAUN Onlus è un’associazione della quale fanno parte i claun di corsia. Con i suoi volontari provenienti da tutta la provincia di Udine garantisce una presenza costante e regolare portando il sorriso negli Ospedali, Case di Cura o di Riposo e Comunità della provincia di Udine, presso i quali operano in regime di autorizzazione o convenzione.

    La Casa di Sabbia Onlus è un’associazione nata dalla storia di Hervé, un bambino con una malattia rara gravemente invalidante. L’Associazione si impegna a offrire sostegno e supporto alle famiglie con bambini disabili e cerca di rendere le vite delle famiglie con bambini disabili gravi più consapevoli e indipendenti; lo fa aggiungendo alcuni “granelli di sabbia”: difendendo i diritti dei bambini, sostenendo i genitori e donando opportunità ai fratelli. Ogni granello è importante per continuare a vivere dopo un evento traumatico, come la scoperta della disabilità del proprio figlio. L’associazione La Casa di Sabbia ha pubblicato un libro: Favole dal Mondo Expat che contiene dei racconti per l’infanzia scritto da donne italiane che vivono nei cinque continenti, le “Donne che Emigrano all’Estero”, autrici dell’omonimo blog. In queste pagine si respira un’aria globale: le favole non si svolgono solo nei mondi immaginari della fantasia, ma ne travalicano le frontiere atterrando in Australia, Spagna, Tibet, Francia, Germania. Arricchite da immagini realizzate da illustratori professionisti e non, queste favole mantengono la promessa di far viaggiare i lettori grandi e piccini nel mondo, il luogo dove tutti noi viviamo, che si fa definendo sempre più libero da confini geografici, culturali di razza e sentimenti.

    In queste poche righe ho cercato di raccontarti di che cosa si occupano queste Associazioni ma sui loro siti internet potrai trovare maggiori informazioni a riguardo:

    Soccorso Donnas

    Friulclaun

    La Casa di Sabbia

    Ovviamente più materiale da donare avremo e più saremo in grado di portare il nostro affetto per tutta Italia e di sostenere sempre più associazioni.

    Prima di salutarti voglio ringraziare gli shop che sostengono con la loro generosità Scrap4smile: Creative Studio e Piccole Passioni.

    Questi shop hanno voluto abbracciare l’iniziativa di Scrap4Smile creando dei kit studiati appositamente creazione delle card e dei timbri con dei sentiments pensati per donare un sorriso alle persone meno fortunate.

    Se ti va di donare i sorrisi assieme a noi potrai seguirci sui vari social e scoprire tutte le iniziative di Scrap4Smile ma voglio ringraziare fin da ora chi in passato ha già collaborato con noi e chi vorrà sostenerci in futuro!

    Scrap4Smile su Facebook                           

    Scrap4Smile il gruppo   

    Scrap4Smile su Instagram                          

    A presto,

    Michi

  • Rubrica: Iniziative ASI

    Che anno strano questo 2020!
    Avrei dovuto presentarvi le iniziative di Asi, ma parlare di iniziative non è mica facile non avendo chiaro quelli che ci riserva il futuro…
    Ma le novità non sono mancate, in quest’anno senza meeting fisici a causa del Covid, la fantasia del nostro Cd ci ha permesso di fare molti più meeting di quanti ne avremmo fatti in un anno “normale” !
    Se non siete riuscite a seguirli tutti di seguito vi posto un promemoria con le foto così che possiate risalire velocemente ad ognuno di essi.
    Altra grande novità di quest’anno è stato il “Nazionale sospeso” che ci ha tenuto compagnia durante il weekend in cui ci saremmo dovute trovare a Bologna per il nazionale 2020…
    E le prossime iniziative?
    Ci sono diverse cose che “bollono in pentola” ma per la loro attuazione bisogna attendere le decisioni del governo rispetto al distanziamento, in base ad esse ci Cd ci comunicherà quali saranno le novità!
    Curiose? Anch’io!!!!
    Ma sicuramente, quale che sia la situazione, Asi non si fermerà! Ed avremo modo di scrappare assieme, in presenza o virtualmente, ma sempre in allegria!

    Virtual Meeting ASI Sardegna del 10/05/2020 “My Favorite Things” progetto di Valentina Porceddu

    Virtual Meeting ASI Veneto del 10/05/2020  “Live in Budapest” progetto di Michela Faccincani

    Virtual Meeting Asi Campania del 31/05/2020 “Un giorno da ricordare” progetto di Sara Dafne

    Virtual Meeting ASI Abruzzo del 17/05/2020 “Lo a Specchio nascosto” progetto di Elisa Favari 

    Virtual meeting ASI Sicilia del 31/05/2020 “Alchimie creative” progetto di Elena Cortese e Silvia Andreis

    Virtual meeting ASI Sud del 07/06/2020 “Io & Te” progetto di Tata Calabrese

    Virtual Meeting ASI Liguria del 07/06/2020 “Summer funprogetto di Cinzia Fonticelli

    Virtual meeting ASI TAA del 14/06/2020 “Scrap Party” progetto di Pazzy Seravalli

    Virtual Meeting ASI Piemonte del 14/06/2020 “Torneremo a viaggiareprogetto di Adriana Dotto e Luana Orsola

    Virtual Meeting ASI Lazio-Umbria del 21/06/2020 “love” progetto di Stefania Gentilini

    Virtual Meeting ASI Toscana del 21/06/2020 “LOCKDOWN… LA TEMPESTA” progetto di Patrizia Foglia

    Virtual Meeting ASI Campania del 21/06/2020 “Ama la vita” progetto di Eleonora Falasco 

    Virtual Meeting ASI Marche del 28/06/2020 “Ricordi indimenticabili” progetto di Gelsomina Mori

    Virtual meeting ASI Fvg del 28/06/2020 “Dream” progetto di Elisa Favari 

    Virtual meeting ASI Campania del 12/07/2020 “Happy little moments” progetto di Francesca Dona’ 

    Virtual Meeting ASI Abruzzo del 19/07/2020 “D’istanti, d’estate” progetto di Maria Antonietta Tilloca

    A presto buona estate a tutte!

    Susanna

  • Memory Dex che passione!

    Buongiorno e bentornati sul nostro blog, oggi ci sono io, Letizia, a tenervi compagnia con un progettino semplice e versatile. Avete anche voi tanti ritagli di patterned, cartoncini, abbellimenti e foto che vagano per la scrivania in attesa di trovare una giusta collocazione? Allora questa potrebbe essere un’idea per utilizzarli in maniera veloce e creativa. Io mi sono follemente innamorata del memory dex, un “aggeggio” che nasce come rubrica da ufficio e che grazie ad Heidi Swapp è diventato un “aggeggio” fighissimo da tenere sulle nostre scrap scrivanie. L’ho acquistato proprio con l’idea di utilizzare tutti i materiali o foto avanzate, per realizzare una sorta di mini album da sfogliare quando sono nella mia scrap room. Per il progetto ho utilizzato dei ritagli di patterned, fustelle, abbellimenti, foto, tutto ciò che la fantasia più mi ispirava.

    Per prima cosa ho fustellato le card utilizzando le apposite fustelle e poi ho iniziato a decorare.

    Per la prima card ho utilizzato una patterned appartenente ad un kit di carte a tema tropicale, per cui non potevo non realizzare una card a tema estate, colori sgargianti e fiori tropicali sono i protagonisti del fronte della card.

    Sul retro ho realizzato un mini LO inserendo una foto scattata qualche settimana fa, qualche abbellimento, una timbrata ed un sentiment.

    Per la seconda card mi sono lasciata ispirare dalla fantasia della patterned ed ho scelto una foto che amo particolarmente ed un sentiment decisamente in tema, completano il tutto i due bannerini che creano movimento.

    Sul retro ho inserito una bustina realizzata con la envelope punch board nella quale ho inserito una foto ed ho decorato con abbellimenti e fustellate, semplice ma d’effetto!

    La terza card è la più semplice, un sentiment in gomma crepla glitterata, una timbrata ritagliata e spessorata, alcuni enamel dots. E’ abbinata ad una card realizzata in acetato decorato.

    Sul retro un altro mini LO nel quale ho utilizzato solo le strisce di patterned che si buttano via (quelle dove c’è scritto il nome della collezione per intenderci) un po’ di filo ed un sentiment ritagliato anch’esso dalla strisciolina di patterned che va rifilata.

    Vi lascio una carrellata di foto e spero che possano esservi d’ispirazione.

    Happy scrap!

    Letizia

  • Live, create, love…un mini speciale!

    Oggi tocca a me tenervi compagnia e devo dire che sono molto emozionata! Io sono Tata, moglie e mamma di 34 anni, vivo in Basilicata e scrappo da sempre ma ho scoperto che ciò che facevo era scrapbooking proprio grazie ad ASI che oggi mi ha dato la bellissima opportunità di far parte del DT del blog.

    Ma veniamo a noi: oggi voglio mostrarvi come ho realizzato un mini album, che sono la mia passione, in cui ho racchiuso proprio le foto dell’ultimo meeting ASI a cui ho partecipato.

    Per questo progetto ho scelto di usare il pad “La vie d’artiste” de L’encre & l’image che al suo interno ha anche due fogli di scritte e label da ritagliare e una pattern con tag e altri elementi decorativi. Oltre al pad ho usato i classici strumenti delle scrapper.

    Per prima cosa ho scelto una pattern che ho tagliato a 15×30,5 cm e cordonato poi sul lato da 30,5 cm a 9 – 10 – 23 – 24 cm

    A questo punto da altre due pattern ho fatto i tagli da cui ho ricavato le pagine che ho poi incollato alternando le fantasie fronte-retro.

    Pagina 1 taglio a 8,5×15 cm e cordono a 1 cm sul lato da 8,5

    Pagina 2 taglio dalla stessa pattern della pagina 1 a 9,5×15 cm e cordono a 1 cm sul lato da 9,5

    Pagina 3 e 4 taglio a 10,5×15 cm e cordono a 1 cm sul lato da 10,5

    Fatti i tagli, ho montato le pagine alla struttura iniziale e le ho incollate attraverso l’aletta da un cm partendo dalla pagina più piccola alla più grande. Ho attaccato dunque per prima la pagina da 8,5x15cm posizionandola lungo la seconda cordonatura dell’aletta più corta della copertina. Le altre pagine invece, le ho incollate lungo le alette precedenti per ottenere questo risultato finale.

    Pronta la struttura, ho usato due coppie di cerchi di velcro adesivo per far in modo che l’album si chiuda

    Incollato il velcro, ho stondato gli angoli della copertina con un punch

    Pronta la struttura, sono passata ad incollare le foto che ho stampato già con bordino bianco di 0,3mm per lato e poi successivamente le ho mattate su cartoncino nero sempre di 0,3mm per lato. In tutto, ho usato 9 foto di diverse dimensioni che ho adattato alla struttura, ma anche all’inquadratura della foto stessa. Ho decorato poi, con gli elementi da ritagliare presenti nella collezione, spessorando dove possibile con della gomma crepla.

    Incollate le foto e i rispettivi abbellimenti, ho decorato anche la copertina. A questo punto, l’album è davvero completo e porta con se il ricordo di una bellissima giornata vissuta proprio grazie ad ASI. Vi lascio le foto di alcuni dettagli. Spero che il lavoro vi sia piaciuto e possa esservi d’ispirazione. Un bacio.

    TATA

ChatClick here to chat!+