E VOI…DOLCETTO O SCHERZETTO?

E’ già ottobre e, malgrado le giornate siano ancora tiepide, il paesaggio inizia a colorarsi dei toni caldi tipici di questo periodo e anche i nostri progetti cambiano stile e si adattano ai toni più pacati e ai temi che che questa stagione porta con se.

Ormai da qualche anno Halloween ha iniziato a prendere piede anche qui e a noi creative non è parso vero avere un nuovo pretesto per creare!

Ecco allora quattro semplici packaging da realizzare con pochi materiali e senza bisogno di grandi attrezzature!!!

PACKAGING 1 : le caramelle

Sono partita da un rettangolo di cm. 27 x 18 di carta viola sul quale ho segnato delle pieghe a cm. 3-13-16-26 sul lato lungo e cm. 3 su quello corto.

Dopo aver piegato il foglio, aiutandomi con una pieghetta d’osso, ho creato un semplice sacchettino che ho chiuso con il nastro biadesivo lasciando aperta la parte superiore. Da dei ritagli di carta arancione e lilla ho ricavato due banner ai quali ho aggiunto una fustellata nera. Non avendo nessuna fustella a forma di ragnatela ho utilizzato un cuore intagliato che vagamente ne ricordava la forma. Un piccolo ragno ( un bottone, due occhi mobili e delle ali ricavate da un ritaglio arancio), una timbrata ( anche a questo servono i meeting ASI…ho chiesto aiuto alle scrapper della mia regione che prontamente al meeting di settembre mi hanno portato timbri e fustelle per creare questi packaging ), un po di garza e del twine completano il tutto!

PACKAGING 2: la cioccolata!

Per creare questa bustina sono partita da un cartoncino quadrato con il lato di cm. 14.7. L’ho embossato a freddo con un embossing folder con la trama di una ragnatela. Utilizzando l’envelope punch board, che trovo un attrezzatura estremamente versatile, ho fatto la prima piega e perforazione a cm.4.5 e la seconda piega e perforazione, quella per lo spessore, a cm. 6.7. Ricordate che la prima e la seconda piega si fanno sullo stesso lato del foglio, che andrà poi ruotato per fare le successive, non più misurando, ma utilizzando come riferimento le pieghe già fatte. Ho stondato le punte e tagliato i lati a cm.5, cioè la larghezza della scatolina.

Un nastrino, una scritta e una fustellata decorano questo packaging. Con le misure che vi ho dato otterrete una scatolina di cm. 10 x 5 x 1.5. Volendo variare queste misure potete utilizzare questa utilissima tabella di calcolo gentilmente messa a disposizione dalla sua ideatrice.

PACKAGING 3: i lecca-lecca

Per creare queste cover ai lecca-lecca avete bisogno di un ritaglio di carta patterned di cm. 5.5 x 11, di alcuni quadrati di carta fantasia o\e tinta unita a contrasto, alcune fustellate a tema, qualche timbrata e un pezzetto di garza di recupero.

Piegate a metà i rettangoli di carta e decorateli con i quadrati sui quali avrete fatto una sottile cornicetta con un pennarello sottile nero. Sovrapponete la garza sfilacciata, la fustellata e per ultimo una scritta timbrata e spessorata. Infilate il lecca-lecca e fissatelo con in pezzetto di twine fatto passare per due piccoli fori ai lati del bastoncino!

PACKAGING 4: i biscotti

In realtà si tratta di semplici tag pensate per chiudere dei sacchettini di cellophane all’interno dei quali racchiudere dei biscotti. Questa volta la struttura di base è stata fustellata su della gommina nera, mentre i cerchi che ho sovrapposto sono di carta.

Una volta sovrapposti in ordine decrescente per dimensione, ho aggiunto un po di garza e una timbrata colorata. Twine e rafia e lo sbrillucichio di una paillette completano il tutto!

Che ne dite?…vi piacciono questi semplici progetti? e allora forza, che aspettate…mettetevi all’opera che tra pochi giorni i bambini suoneranno alla vostra porta!

Patrizia

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather

Sfida di Ottobre: Il collezionista di ossa

Eccoci ad ottobre con la nostra nuova sfida! Ottobre è un mese legato all’autunno ma anche ad una ricorrenza molto amata dalle scrappers di tutto il mondo : Halloween. Per questa ragione abbiamo scelto trarre la nostra ispirazione da un bellissimo thriller di Jeffery Deaver, ” il collezionista di ossa”.

Via quindi alla vostra creatività, noi del DT lo abbiamo interpretato così

Letizia ha realizzato una card di Halloween utilizzando i distress oxide. Si è ispirata all’atmosfera del thriller ed ha utilizzato il nero come colore predominante della sua creazione.

Anche Nadia ha creato una card usando i suoi amati distress inks e qualche fustellata nella speranza di portarvi un po’ di inquietudine …. ah ah ah!!!

Patrizia invece ha realizzato un packaging a tema Halloween per le caramelle da regalare ai bimbi che suoneranno il suo campanello.

Evita ha creato a mano libera un cestino per contenere i dolcetti della notte più orrorifica dell’anno, accompagnato da una sorta di marionetta-scheletro con le ossa posizionabili a piacimento.

Anche Gelsomina si è lasciata coinvolgere dalle tinte noir del film e ha realizzato una tag in bianco e nero. Per dare un tocco di luce ha aggiunto del foam nero glitterato!

Anche Barbara  si è affidata ai Distress per realizzare una tag a tema Halloween.

Infine la nostra GD Maria Teresa – Sogni di Carta ha realizzato un LO dedicato al film che dal libro era stato tratto.

Ora tocca a voi!! Aspettiamo le vostre interpretazioni!

SalvaSalvaSalvaSalvaSalvaSalvaSalvaSalva

SalvaSalva

SalvaSalva

SalvaSalva

SalvaSalva

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather

Vincitrice di settembre

Ciao a tutti!!!

Vi ricordate la sfida di settembre? Eccoci a proclamare la vincitrice che è…

Angela Tombari

con il suo bellissimo e originale LO a doppia pagina!

Congratulazioni da parte di tutto il DT Angela, sarai la nostra GD per il mese di novembre.

Scrivici alla mail fantasia.blog@gmail.com per conoscere il prossimo vincolo.

Complimenti anche alle altre partecipanti, aspettiamo ancora le vostre interpretazioni mi raccomando!!!

A presto!!!

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather

Il quarto d’ora creativo: abbellimenti fai da te

Ciao a tutti!

Una buona scrapper non butta mai nulla …. tutto può tornare utile! Credo che ognuna di noi conservi molto materiale dai negativi delle fustellate, agli avanzi delle patterned, ai pensierini dei meeting, tutto può sempre tornare utile in un futuro progetto…

Questo mese la nostra rubrica è dedicata a tutti quegli abbellimenti fai da te che si realizzano davvero in pochissimo tempo e che ci permettono anche di recuperare i più piccoli o insospettabili avanzi di materiali!

Nadia ha creato alcuni abbellimenti che le potranno essere utili in futuro. Tenetevi sempre degli abbellimenti pronti da usare. Sono quasi tutte fustellate ricavate da avanzi di carta o da cartoncini acquarellati.

Letizia ha riciclato piccoli avanzi di patterned, cartoncini e fustellate ed ha scelto dei timbri a tema per completare gli abbellimenti.

Lisa per i suoi abbellimenti handmade ha utilizzato diecuts, etichette e ritagli di patterned a cui ha aggiunto piccoli abbellimenti in legno e enamel dots.

Gelsomina per realizzare i suoi abbellimenti ha utilizzato dei ritagli di carta, dei punch tondi, enamel e qualche sentimenti, ha completato il tutto con penna gel nera

Patrizia ha creato degli abbellimenti per un planner e li ha inseriti in due divisori. Si tratta di alcune tags e alcune clip create con carta.

Susanna ha realizzato degli abbellimenti numerati, utilizzando avanzi di tutti i tipi, dalla carta, ai nastri, pezzetti in legno e adesivi. Dei semplici accessori, colorati e divertenti che possono essere utilizzati come si preferisce utilizzando la propria fantasia.

Barbara ha realizzato due banner utilizzando ritagli di cartoncino bianco (schizzato con Pschitt) e patterned a pois.

Infine la nostra GD Gina ha utilizzato dei ritagli di carta patterned abbinati a dello spago.

Speriamo vi piacciano e vi invoglino ad aprire la vostra scatola del “può sempre servire” (lo sappiamo che ce l’avete 😁).

A presto!

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather

“Oh la la”

Ciao a tutti oggi ci sono io a tenervi compagnia e vorrei mostrarvi un pensierino per una piccola principessa.

Io ho un debole per le cornici, mi piace alterarle per me ma anche da regalare agli altri, e mi piace soprattutto realizzarne a tema baby.

Quella che vi mostro oggi è una cornice che ho alterato qualche tempo fa per la piccola Giulia.

Sono partita da una semplicissima cornice Ikea ed ho utilizzato solo pochi ritagli di patterned e bazzil, fustelle Florileges e La Coppia Creativa, un timbro e una clip.

Ho pensato di utilizzare una clip in modo che si potesse cambiare la foto velocemente senza dover smontare la cornice.

Il risultato è semplice ma d’effetto.

E a voi piacciono le cornici? Vi piace alterarle?

Spero di poter essere d’ispirazione e vi auguro buon weekend!

 

SalvaSalva

SalvaSalva

SalvaSalva

SalvaSalva

SalvaSalva

SalvaSalva

SalvaSalva

SalvaSalva

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather

Nuovo DT: Susanna Vicentini

E per ultima… ci sono io!

Ciao a tutti, sono Susanna e ho appena compiuto 18 anni, sono la piccolina del gruppo! Perciò non ho molto da raccontare..

Nonostante ciò faccio scrap da diversi anni, ho cominciato seguendo la mia mamma circa 3 anni fa… e ho partecipato a due meeting nazionali e a diverse fiere.

Vivo a Marcon, un paese vicino a Venezia e frequento l’ultimo anno del liceo delle scienze applicate . MI piace lavorare con la carta, ma ho , anche una passione per pasticciare con gesso e colori, il mixed media permette di esprimermi senza misure e precisione dando libero sfogo alla mia creatività. Amo moltissimo il zentangle, spesso durante i momenti di pausa a scuola ne riempio i quaderni!
Amo viaggiare e fortunatamente lo faccio spesso, e adoro fare fotografie perciò i miei album raccolgono le foto dei miei viaggi.

Sono molto contenta di fare parte di questo DT, anche se sono un po’ spaventata.. spero vi piaccia il progetto che ho preparato. Si tratta di uno speciale biglietto d’auguri per una mia cara amica che ha compiuto diciott’anni.

 

BIGLIETTO DICIOTTANNA

Materiali

  • 4 bazzil: 1 bianco, 1 grigio, 1 a righe bianche e nere, 1 grigio scuro
  • Cartoncino nero 14×29 cm e uno 14×14 cm
  • Cartoncino rosa, tiffany, carta glitterata argento e nera
  • 8 whasi tape di diverso colore
  • Del filo bianco
  • Nastro rosa
  • 2 foto, una 9×9 cm, altra 8×11 cm

Ho preso  i  4 bazzil, e li ho  tagliati a dimensione 28×28 cm.

 

Ho piegato in quattro i bazzil, con il cordonatore o a mano  libera, e posizionato il foglio dritto di fronte a me, ho tagliato  la piega  orizzontale di destre e piegato in diagonale il primo quadrato in alto a sinistra.

 

Ho Incollato con del biadesivo il quadrato in basso a destra su quello in alto a destra.

Prepariamo ora tutte le decorazioni che serviranno nelle varie pagine.

Ho Fustellato il numero 1 e 8 su della carta rosa,grigia, tiffany,  glitterata nera e argento.

                    

Ho Tagliato due pezzi di filo bianco  lunghi 16 cm.

Ho preso gli 8 whas i e li ho  incollati di diverse lunghezze e colori sui due fili e tagliando le estremità   a triangolo e bandierina alternati come in figura.

                                                       

Con la Siluette Cameo ho ritagliato una cornice polaroid a tema compleanno, su un cartoncino rosa. Tenere le letterine happy birthday da parte.

Con un punch a forma di cuore ho  tagliato 10 cuoricini dall’avanzo di cartoncino rosa.

Ho fustellato sulla carta glitterata  nera la scritta “adorable” e su quella argento una coroncina e un diamante.

                        

Iniziamo ora con la decorazione di ogni pagina.

Pagina 1

Prendere il bazzil bianco e spruzzarlo con:

  1. ink color tiffany di Tommy Art                                             
  2. distress

prendere ora il numero 18 nero e argento glitterato, la foto 8×11 cm e le lettere rosa “HAPPY BIRTHDAY”, nella parte sinistra con del biadesivo ho attaccato la foto e in alto a sinistra il 18 nero. Nel lato destro in alto e in centro ho attaccato la scritta “HAPPY BIRTHDAY” rosa e di lato il 18 argento. Il resto della pagina l’ho lasciata libera in modo da poter scrivere i miei auguri.

Pagina 2

Prendere i fili di bandierine fatte in precedenza e con del biadesivo incollarle negli angoli alti del bazzil grigio scuro. Incollare cinque cuori rosa in basso e il 18 grigio appena sopra, nella parte destra  e gli altri cuori e una scritta “LOVE” tiffany nella parte sinistra.

Pagina 3

Nella parte sinistra del bazzil grigio ho timbrato con un inchiostro rosa un acchiappasogni.

Dopodiché ho incollato la scritta “ADORABLE” sopra all’acchiappasogni, il diamante argento e il 18 tiffany in basso.

Ho, poi, preso la polaroid ritagliata e ho attaccato un pezzo di whasi tape tiffany dietro al negativo della scritta “HAPPY BIRTHDAY”. Ho inserito la foto 9×9 e ho incollato il tutto nella parte destra del bazzil grigio. Infine ho attaccato la coroncina argento in alto a destra  della cornice.

Pagina 4

Con una fustella a forma di palloncino o a mano libera andiamo a tagliare dei palloncini: ( si può usare anche la carta crepla)

  • 1 grande, 1 medio e 1 piccolo da della carta glitterata argento
  • 1 grande e 1 medio da del cartoncino leggero rosa
  • 1 grende da della carta glitterata nera

Tagliare 5 pezzi di filo cerato nero lunghi 7 cm e incollarli dietro ai palloncini.

Tagliare una striscia di carta 1×10 cm dagli avanzi dei bazzil, piegare la striscia a 5 cm, a 1 cm dall’inizio.

incollare i palloncini sulla striscia a vostro piacimento, successivamente incollare le due alette laterali sui due lati verticali del bazzil a righe. Prendere il numero 18 in rosa e incollarlo in basso a destra. Cosi è finita anche la decorazione dell’ultima pagina.

Copertina

Prendere il cartoncino nero 14×29 cm e piegarlo a 14,5 cm.  Andiamo a creare ora, una shakers card.

Nella parte destra ho tagliato la scritta Anna e ho tenuto il negativo, ho incollato l’acetato e ho messo del biadesivo spessorato sul contorno delle lettere e all’interno ho inserito pailettes  di diverso colore e ho attaccato il tutto su un cartoncino nero grande 14x14cm.

Poi  ho attaccato assieme le diverse parti con del biadesivo, creando un “quadrato tridimensionale”.  Infine ho incollato il cartoncino nero sui due lati rimasti liberi.

Ho tagliato due pezzi lunghi 12 cm di nastro rosa e gli ho fissati ai due lati della copertina .

 

 

Spero vi sia piaciuto, alla mia amica Anna tantissimo! Sono riuscita a farla piangere…

Susanna

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather

Nuovo DT: Patrizia Foglia

 

 

Ciao a tutte!

Credo sia difficile spiegare l’emozione che sto provando nello scrivere il mio primo post in questo blog…se qualcuno mi avesse predetto tutto ciò solo un anno fa, lo avrei preso per pazzo! e invece eccomi qui, nuova di questo DT, a raccontarvi qualcosa di me e con la speranza di stuzzicare in voi la voglia di mettervi in gioco, di creare con carta, colla, forbici e ricordi qualcosa che parli di voi, delle vostre emozioni, della vostra vita. Sono particolarmente onorata di far parte del DT ASI perché credo moltissimo nell’associazionismo, nell’importanza di mettere a disposizione gratuitamente il proprio tempo e i propri talenti, nella condivisione.

Ho 50 anni e vivo a Treviso, sono sposata e ho due figli, Giulia e Marco, ormai grandi. Nella vita faccio l’infermiera ma la curiosità e la voglia di mettermi sempre in gioco fa si che sia impegnata su più fronti, soprattutto in ambito sciale. Creativa da sempre, ho sperimentato come molte di noi moltissime arti creative prima di capire che solo con lo scrapbooking riuscivo ad esprimere me stessa, a mettere in un’unica linea immaginaria occhi-cuore-mani e proprio questa “linea” sta senza dubbio alla base di ogni mio progetto. Lo scrapbooking rappresenta per me uno spazio vitale colorato, in cui dedicarmi del tempo, fare amicizie, condividere, rappresenta la mia personale “Scrap-Terapy”!

Per questo tutorial ho preparato un semplicissimo mini, non poteva che essere così…io ADORO I MINI ! 

Questa struttura semplice, veloce e che non necessita di attrezzature o materiali particolari, si presta facilmente ad essere un regalino dell’ultimo minuto, un gadget per un meeting (in effetti questi mini sono stati fatti per il primo meeting Campania!), un album da borsetta perfetto visto le dimensioni contenute e anche un progetto per chi magari è alle prime armi!!!
Ma ora vediamo come procedere:
  • Dal  un foglio di bazzil nero ho ricavato un rettangolo di cm. 30.5 x cm. 21
  • Sul lato corto ho segnato una piega, aiutandomi con la pieghetta d’osso, a 7 e 14 cm. e sul lato lungo a 7- 8-15 16-23-23,5 e 30.5 cm.

  • Ho poi tagliato le parti in verde come da schema

  • ottenendo questo

  • Dopo aver piegato il bazzil lungo tutte le linee segnate in precedenza, ho ritagliato dalle carte patterned 9 quadrati 6,5 x 6,5 cm., 5 rettangoli 6,5 x 3,5 cm. e tre rettangoli 6,5 x 5 cm. che serviranno per rivestire le varie alette di questo mini album.
    Per decorarlo ho preparato anche alcuni abbellimenti in gomma crepla glitter, alcune timbrate, delle semplici frasi al pc, paillettes, delle tag (in cui si potranno attaccare delle foto o scrivere del journaling)  e una piccola bustina in vellum nella quale ho inserito delle fustellate visto che questo mini sarà un regalo e chi lo riceverà potrà utilizzarle per decorarlo a proprio gusto.

  • Dimenticavo…per chiuderlo ho utilizzato un cordoncino elastico abbellito con un nappina hand made!

​​​​Una volta rivestita la struttura, incollato le alette piccole, formando così delle taschine, e

decorato, ecco cosa ho ottenuto!!!

ed ora altre versioni…stessa struttura ma altri colori!!!

 

e per concludere…buona scrap terapy a tutte!!!
Patrizia
Se avete piacere di seguirmi vi lascio il link del mio blog. che è http://scrappatodame.blogspot.it/
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather

Nuovo DT: Nadia Fiortino

Ciao a tutti, oggi è il mio turno … che dire! OMG … allora faccio parte veramente del DT ASI …. Siiiiiiii

Mi presento …. Sono Nadia, ho 43 anni, mamma di una bimba di tre anni e sono ligure, terra che rispecchia perfettamente alcuni dei molteplici lati del mio carattere. Sono tanto solare quanto spigolosa e aspra. In pochissimi conoscono veramente chi è Nadia, ma questo è dovuto ad alcuni episodi della mia vita che mi hanno portato ad essere moooolto diffidente e chiusa.

Nonostante questo, amo la vita e penso che bisogna onorarla in tutti i modi possibili.

Segni particolari? Tutti dicono di me che ho un sorriso contagioso e grossi occhi azzurri.

Ma non voglio tediarvi e passiamo allo scrap …. Questa passione nasce circa 7 anni fa (anche se guardando i miei diari delle superiori lo facevo già senza saperlo) ammirando alcuni album fatti da una mia amica, quindi cercando sulla rete e vedendo un sacco di video.

Il mio primo meeting è stato un po’ tragico … mi sono presentata sola (io sono timidissima) con il mio kit della scrapper ( forbice, righello, matita, gomma e pieghetta ) …. Immaginate la mia faccia quando ho iniziato a vedere taglierine e sentir parlare di cordonature, punch, washi … tutte parole astruse per me. Ma le referenti Giovanna e Viviana mi hanno subito adottata e Scrappers storiche come Claudia, Grazia e Sara mi hanno subito fatto sentire a mio agio, nonostante la mia imbranataggine.

Da quel giorno credo di essere cresciuta e migliorata, grazie anche a tutti i consigli e suggerimenti ricevuti.

Oltre allo scrapbooking mi piace molto l’art journaling e quindi il mixed media. Mi diverte il card making, adoro fare tag, amo alla follia le ATCs e dato il mio lato oscuro amo molto lo stile SteamPunk.

Se siete curiose di conoscermi mi trovate su Facebook …

sia sotto il mio profilo https://www.facebook.com/nadia.fiortino

che alla mia pagina https://www.facebook.com/LangoloScrapdiNadia/

Adesso vi lascio al tutorial del mio Flip Album:

Misure fogli cardstock (6 fogli 12” x 12”):

2 pz 8” x 12” per la struttura

1 pz da cordonare a 3”- 3 ¾” – 8 ¾” – 9 ½”

1 pz da cordonare a 5” – 5 ¼” – 10 ¼” – 10 2/8”

1 pz 8” x 5” per la struttura

2 pz 5” x 12” per la struttura: fogli a croce da cordonare a 8” – 8 ¼”

2 pz 3 ¾” x 4 ¾” per tag basse

2 pz 7 ½” x 4 ½” per tag alte

2 pz 7 ½” x 9 per tag a libro, da cordonare a 4 ½”

2 pz 2” x 8” per tasche laterali (la misura dell’ altezza può variare a piacere)

1 pz 9 ½” x 4 ¾” per tasca punchata piccola (avrò una busta 4 ½” x 4 ¼”)

1 pz 9 ½” x 6” per tasca punchata grande (avrò una busta 4 ½” x 5 ½”)

Serve anche: biadesivo – 1 punch cerchio 1 ½” – 1 punch per bordi – 1 punch stonda angoli e un po’ di velcro per chiudere l’album

Cardstock n. 1

Cardstock n. 2

Cardstock n. 3

Cardstock n. 4

Cardstock n. 5

Misure fogli pattern (la qtà dei fogli dipende da quante fantasie si vogliono usare):

2 pz 4” x 3 ½” con angoli stondati per tag piccole

2 pz 7 ¼” x 3 3/8” con angoli stondati per tag grandi

4 pz 7 ¼” x 4 ¼” con angoli stondati per tag a libro

1 pz 4 ¼” x 4” per tasca piccola

1 pz 4 ¼” x 5 ¼” per tasca grande

4 pz ½” x 7 ¾” per dorsetti grandi copertina

12 pz 7 ¾” x 4 ¾” per pagine

2 pz 7 ¾” x 2 ¾” per pateletta copertina

4 pz 12” x 4 ¾” con angoli stondati per pagine a cascata fissa sulle pagine in verticale.

Cordonare a 6” ed a 6 ¼” (mettere il biadesivo nel dorsetto di ¼”)

Creare le tasche punchate:

Cardstock n.6

· 1 pz 9 ½” x 4 ¾” cordonare a 4 ½” ed a 9” sul lato lungo – cordonare a 4 ¼” sul lato corto

· 1 pz 9 ½” x 6” cordonare a 4 ½” ed a 9” sul lato lungo – cordonare a 5 ½” sul lato corto

Cascata fissa:

Prendere i 4 pz pattern 12” x 4 ¾”, che sono stati cordonati a 6” ed a 6 ¼” (mettere il biadesivo nel dorsetto di ¼”).

2 pz vanno sulla pagina in verticale in alto, mentre gli altri 2 vanno su quella in basso.

Fare un segno ad 1 cm dal bordo in alto di entrambe le pagine in verticale ed incollarci il primo pz 12” x 4 ¾”. Poi lasciare uno spazio di 2 cm ed incollare il secondo pz 12” x 4 ¾”

Ed eccovi le foto del progetto:

    Fronte e Retro

Spero vi sia piaciuto il mio progetto.

A prestissimo

Nadia

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather

Nuovo DT: Evita Zappadu

Inizia l’Avventura!

Ragazzi che emozione inaugurare creativamente il mese di settembre sul blog ASI con un mio gioco di carta! Ma se continuo a pensare a cosa scrivere e a come farlo nel modo migliore, finisce che non pubblico nulla e buco clamorosamente quest’appuntamento con la storia, quindi calma, sangue freddo e ordine.

Mi chiamo Evita, sono una giovanissima irriducibile di 43 anni e ad agosto sono entrata a far parte del dt di questo blog stupendo. Ho dato nome, forma e sostanza alla mia eterna passione viscerale per la carta e tutto l’universo che le gravita intorno, meno di 4 anni fa, grazie a un’amica che mi ha coraggiosamente coinvolta insieme a un gruppo di altre sciroccate nei preparativi della festa per il primo compleanno delle sue gemelline. Fino a quel momento avevo maneggiato le forbici nella triste banalità dell’uso quotidiano come più o meno tutti e, cosa fondamentale, ero beatamente e incrollabilmente certa di non avere uno straccio di talento manuale. Mi risolsi perciò a eseguire le direttive delle altre, più esperte e pazienti di me coi vari lavoretti di decorazione, e a dare il mio contributo umano più che pratico alla buona riuscita della festa, che ovviamente riuscì alla grande. Una volta finito l’appuntamento settimanale con quella sorta di dopo scuola che avevamo creato per giocare alle designer, però, il vuoto dentro, il mal d’amore, una saudade che levati. Perciò, dato che se inizio a perdermi nei miei melodrammi interiori, finisco per giocare a risiko con paturnie più invincibili di iron man, mi sono risolta a imparare a giocare con gli elementi che mi mancavano come l’aria: la carta, le forbici e la colla. La mia nuova, salvifica, perfetta ricetta della felicità.

Tanti giochi si sono susseguiti da allora, tanti esperimenti, tantissimo materiale sognato, acquistato, modificato, utilizzato. In questi anni ho sperimentato la costanza (attitudine che nemmeno pensavo di possedere) di informarmi, rubare tempo e spazio a tutto nella mia quotidianità per scoprire, imparare, testare, superare limiti alla fine solo mentali e creare, addormentandomi con la visione di tutorial in ogni lingua possibile, svegliandomi col pensiero di riprodurre e trasferire su carta emozioni, ricordi, momenti, narrazioni. Grazie all’ASI ho fin da subito trovato delle compagne di viaggio preziosissime che nel frattempo sono diventate amiche e punti di riferimento importanti nella mia vita sempre incasinata e in continuo fermento. E ad agosto questo regalo bellissimo che mi ha commossa, onorata e messa una strizza addosso che neanche il primo esame all’università. Perciò siate adorabili e clementi col primo gioco di carta che vi presento, belli miei, perché ho pur sempre una sensibilità da difendere.

Per il tutorial passo-passo ho creato uno zainetto da campeggio abbastanza profondo per contenere il mini album abbinato e altre foto sfuse delle vacanze appena trascorse. Le fantasie utilizzate sono un misto fra i colori vivaci dell’estate e quelli caldi dell’autunno alle porte. Mi sono divertita e gasata a realizzarlo e spero vi piaccia il risultato almeno quanto a me è piaciuto il viaggio. A presto, soci!

Potete trovare i miei giochi di carta sulla pagina fb https://www.facebook.com/scrapandgo/

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather

Vincitrice sfida luglio

Ciao a tutti!

Eccoci finalmente a proclamare la vincitrice della sfida di luglio, che è…

Sogni di carta

con la sua bellissima Tag marittima.

Complimenti da parte di tutte noi, sarai la nostra GD per il mese di ottobre!

Mandaci una mail all’indirizzo fantasia.blog@gmail.com per conoscere il vincolo della prossima sfida.

Per tutte voi rimane valido l’invito a partecipare alla sfida in corso.

A presto!

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather