Un pò mini, un pò porta card regalo

Ci siamo quasi…solo pochi giorni e sarà Natale! ormai si inizia a sentire nell’aria e…almeno a me, comincia a salire l’ansia dell’ultimo minuto!!! quest’anno mi sono davvero presa tardi con addobbi e regali e così in questi giorni mi sono data da fare per correre ai ripari. Questo progetto nasce proprio come regalo dell’ultimo minuto, un progetto a metà tra un mini e una card porta tessera regalo. Avete presente quelle tessere prepagate che si acquistano nei grandi negozi, nei supermercati o, come nel mio caso, al cinema? ecco si, proprio una di quelle troverà posto qui! Tasche e taschine permetteranno poi di utilizzare la struttura come un minialbum, magari per raccogliere qualche scatto di questo Natale!

Per realizzarlo sono partita da un foglio di bazzil dal quale ho ricavato due rettangoli di cm.30×15.

Ho piegato ciascun pezzo a cm.10 e cm.20 sul lato lungo ricavando così due accordion.

Ho incollato tra loro i due pezzi come da foto

Ho diviso la taschina così ottenuta in due più piccole,  ho terminato di chiuderle con il nastro biadesivo e ho praticato in ciascuna un’apertura

sul alto sinistro ho fatto una piega come da foto e ho richiuso l’ultima parte dell’accordion a formare una tasca

sul lato destro ho praticato un’apertura con un punch e ho richiuso l’ultima parte dell’accordion a formare una tasca.

Da un’altro foglio di bazzil ho ricavato due tag di cm.9×13 e due di cm.5.5×9

Una volta terminata la struttura mi sono divertita a decorarla ed ecco cosa ne è venuto fuori…

Spero di avervi dato qualche spunto per un regalo veloce, magari da poter sfruttare anche in altre occasioni!

Patrizia

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather

Under the mistletoe

Cosa potrà mai accadere sotto il vischio? Beh baci a profusione!! Una bellissima tradizione natalizia ed ottima scusa per rubare un bacio a qualche reticente 😜

Per suggerire ai più duri di comprendonio cosa si deve fare quando si passa accidentalmente sotto qualche ramo di questo sempreverde, ho realizzato delle mezze sfere da appendere all’albero, usando una collezione di timbri che ha proprio questo come tema “under the mistletoe”.

 ho timbrato su cartoncino Canson liscio da 220gr con Archival Ink e poi ho colorato i soggetti con i prismacolor. Una volta finita la colorazione, ho usato dell’olio alle mandorle ed un pennellino per sfumare meglio i colori tra di loro.

Ho aggiunto dei glitter e paillettes per dare un po’ piè di luce

Alcuni soggetti li ho fustellati a cerchio, altri li ho ritagliati lungo i contorni e montati sovrapponendo cerchi e/o centrini con carte a tema.

Infine ho incollato una mezza sfera di plastica. Potete decorare il vostro albero o fare piccoli pensieri agli amici. Queste saranno vendute al mercatino della scuola delle mie bimbe per comprare materiale didattico extra.

Spero di avervi ispirato

A presto

Gelsomina

 

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather

Una stella per Natale

Ciao a tutti e buona festa dell’Immacolata!

Tradizionalmente era questo il giorno in cui si tiravano fuori dalla cantina o dalla soffitta gli addobbi natalizi e si iniziava a decorare la casa. Ho deciso allora di proporvi un home decor decisamente in tema.

Sono partita da una stella di legno bianca, sulla quale ho timbrato più volte un sentiment natalizio per creare lo sfondo.

Ho poi aggiunto delle fustellate in cartoncino e crepla glitter e ho terminato con del twine bianco e rosso e due campanelle.

 

Ed ecco pronto un home decor che ci accompagnerà durante tutte le feste!

A presto,

Barbara

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather

Vincitrice di novembre

Ciao a tutti!

Dopo aver lanciato la sfida di dicembre (alla quale vi invitiamo a partecipare numerosi ovviamente 🙂 ) eccoci a proclamare la vincitrice della sfida di novembre.

Noi del DT abbiamo scelto il bellissimo LO di Sabrina, che ben ha interpretato il titolo della sfida.

Complimenti Sabrina! Sarai la nostra GD per il mese di gennaio. Scrivici a fantasia.blog@gmail.com per conoscere il prossimo vincolo.

A tutti voi rinnoviamo invece l’invito a partecipare alla sfida in corso.

A presto!!!

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather

Sfida di Dicembre: Il senso di Smilla per la neve

Ciao a tutti!

Eccoci arrivati all’ultima sfida dell’anno (è incredibile quanto voli il tempo…).

Per questo mese abbiamo scelto il libro “Il senso di Smilla per la neve”, che tra l’altro ben si abbina al meteo di questi ultimi giorni (almeno qui al Nord, dove la neve ha già iniziato a scendere).

 

Patrizia per questa sfida ha creato un Home decor. Una pallina trasparente con all’interno un piccolo villaggio incantato. Una buona idea per addobbare il vostro albero di Natale!

 

 

Barbara ha invece optato per una card CAS, total white come la neve.

 

 

Evita ha provato a ricreare le atmosfere cupe e incalzanti del romanzo realizzando una card con un timbro Santoro Gorjuss colorato con i Prismacolor su carta kraft, e decorando con la pasta neve e il gel effetto ghiaccio della Rayher e con una punta di glossy accents sul pon pon del cappellino.

 

 

Gelsomina ha realizzato un Card dai toni freddi dove i fiocchi di neve la fanno da padroni

 

 

Letizia ha realizzato due cards nelle quali il protagonista è un simpatico orsetto polare

 

 

Infine la nostra GD Gina ha realizzato una coloratissima card 3d che può diventare un bellissimo home decor.

 

 

E voi, come interpreterete la nostra sfida? Forza, vi aspettiamo numerosi!!!

SalvaSalvaSalvaSalva

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather

Il Quarto d’ora creativo: Sweet packaging

Ciao a tutti! Torna oggi il Quarto d’ora creativo e, visto che il periodo natalizio si avvicina, abbiamo pensato di dedicarlo al confezionamento di qualcosa di dolce da regalare: chi non regala cioccolatini e dolcezze varie ai colleghi sotto Natale? Ecco cosa abbiamo preparato…

Nadia ha creato un packaging per dei piccoli dolcetti, usando semplicemente una busta del pane, dei banner per chiudere il tutto e qualche enamel dots glitterato per completare il suo pacchetto.

Gelsomina ha creato un packaging incartando uno ad uno dei golossissimi cioccolatini, per un dolce pensiero. Ha usato una striscia di carta da 3 x 15 cm fustellata da entrambi i lato con metà fustella per tag (usato solo la parte superiore della fustella), chiusa da una mini tag con dedica.

Evita ha realizzato una card di auguri con scatoletta incorporata per contenere eventuali pensierini o dolciumi da regalare a colleghi e amici. Una struttura semplicissima ma di grande effetto, impreziosita dalle carte Flavir Design di Daniela Moscone per la scatola e di sua sorella Patrizia per la card.

Barbara ha realizzato una confezione origami a forma di diamante, che ben si presta a contenere dei piccoli pensieri per ogni occasione, completata da un banner con sentiment “a tema”.

Infine la nostra GD Angela ha realizzato una packaging maschile utilizzando della carta da pacchi riciclata per confezionare una busta.

Vi sono piaciute le nostre idee? Speriamo vi possano tornare utile per i vostri prossimi pacchetti veloci 😊. A presto!

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather

Shadow Box Zenzero e Cannella

Kieran è mio nipote, il primo, figlio di una cugina con cui siamo cresciute da sorelle.

La sera in cui ci diede la notizia della gravidanza eravamo tutti a casa di nonna, dopo il suo funerale, alle lacrime per la perdita dell’elemento portante della nostra famiglia di donne mai ferme si unirono immediate quelle di una gioia strana, composta da briciole di speranza, scaglie di aspettative e dall’olio balsamico della vita che malgrado tutto non smette di continuare e sopravvivere a se stessa. Ho amato oltre ogni decenza questo biondo miscuglio di Irlanda, America, Sardegna e Spagna dal preciso istante in cui l’ho visto, sei mesi dopo la sua nascita, iniziando con lui un rapporto speciale zia/nipote fatto di regole e dettagli in continua evoluzione.

Negli anni mi sono fatta inseguire col cucchiaio per assaggiare ogni cosa gli venisse in mente di prepararmi, ho inventato storie della buona notte fuoriere di segreti e confessioni difficili da dire a mamma e daddy, sono diventata la zia panino in lotta fino all’ultimo cuscino contro il bambino banana, ho imparato a leggere libri in spagnolo corretta ogni tre per due nella pronuncia anche della punteggiatura, ho cantato, ballato, riso, cucinato, spiegato, insegnato, appreso, ma soprattutto deposto le armi e ogni residuo di dignità rimasto, di fronte a questo piccolo guerriero dall’anima antica tanto affine alla mia, blu come i suoi occhi.

E oggi che diventa sempre più grande e tira fuori ad appena sette anni l’atteggiamento carico di sicumera e sfida degli adolescenti in contrapposizione col mondo, quasi mi manca il terreno sotto i piedi all’idea di dovermi abituare alla rinuncia di tutto il morbido che avevamo in cambio di sguardi a mezz’asta e risposte brusche e scortesi da farti prudere la pazienza e contare fino a 6849 prima di agire. Ma è la regola del gioco: passa lui dove siamo passati tutti, e una volta completato il processo tornerà al nido come lo splendido adulto che merita di diventare, spero, mi auguro, altrimenti lo corco davvero!

Nel frattempo, in attesa di volare a Barcellona per sbaciucchiarmelo tutto contro la sua volontà, ho creato questa shadow box per custodire il momento in cui a un anno e mezzo, nel suo primo viaggio negli States a casa di grandma, scoprì l’ebrezza di fare il bagno nelle foglie d’autunno accatastate in giardino. E mi auguro che il suo sorriso e la felicità che contiene, regali il buonumore a voi come fa con me ogni volta che lo guardo.

 

     

   

 

 

 

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather

Christmas Magic

oggi tocca a me ispirarvi, e visto che ormai praticamente siamo tutti in modalità Natale, ho pensato di proporvi un layout natalizio.

Sentendo le persone che frequentano i miei corsi, ma anche le varie scrapper a che incontro nei meeting o alle fiere, mi sono accorta che nei confronti dei layout c’ Una sorta di timore. In realtà fini a quale tempo fa lì provavo anch’io finché non mi sono fatta coraggio. Con questo progetto vorrei incoraggiare quanti hanno ancora dubbi nella realizzazione di un LO, mostrando che basta veramente poco per crearne uno.

Il progetto che vi propongo è realizzato con degli avanzi di carta del mio December Daily, un bazzil bianco e tanti fiocchi di neve fustellati con un punch. Qualche bottoncino ed il gioco è fatto!!

Per semplificarmi la vita ho scelto una foto bianco e nero così non mi sono dovuta preoccupare di abbinare troppi colori.

Spero di avervi ispirati e di essere riuscita a convincervi a creare quello che è l’oggetto scrap per eccellenza.

Alla prossima

Gelsomina

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather

Midori Remember

Ciao a tutti,

voi vi ricordate cosa avete regalato lo scorso anno per Natale o per il compleanno ai vostri amici? Io si! Perchè me lo sono scritto! E da qui parte il mio progetto che vi presento oggi…

Un piccolo midori suddiviso in tre parti: Christmas gifts, Birthday list e Ideas, nel quale scrivere i regali fatti a parenti ed amici e le idee per i regali futuri.

Partiamo dalla copertina. Ho preso un cartoncino craft A4 e l’ho cordonato verticalmente a 4,5,17,18 cm. Nel  quarto spazio creato (quello da 1cm), ho fatto due buchi a 1 cm dall’alto e dal basso e con l’elastico nero ho fatto la rilegatura midori.

Quindi ho decorato la copertina. Io, molto semplicemente, ho incollato un centrino bianco in basso a sinistra e delle paiettes nere, bianche e oro. Nella parte superiore ho incollato con lo scotch spessorato una nuvoletta con timbrata la scritta” remember that” Per tenere chiuso il midori ho usato uno spago bianco decorato con washi tape e stelline di carta.  

Ho creato poi le copertine dei tre quadernini. La prima parte l’ho dedicata ai regali di Natale. Ho distressato i lati con un inchiostro nero e incollato una tag fatta con un pezzo di bazzil grigio embossato, cosi da sembrare una corteccia e con un timbro di florileges ho creato una doppia timbrata nera e oro. Su una mini-tag nera ho timbrato in oro la scritta Christmas gifts.

La seconda parte l’ho dedicata ai regali di compleanno.

Ho distressato i bordi superiori e inferiori con il distress oxide e l’inchiostro oro, dopodiché ho timbrato un cuore in nero. in una mini-tag craft ho scritto birthday list.

L’ultima parte, invece, è destinata a raccogliere le idee per i regali futuri.

Ho timbrato un unicorno su del bazzil craft per poi ritagliarlo. Per li titolo ho usato delle lettere adesive oro su  una sovrapposizione di due rettangoli nero e grigio,  infine per decorare lo sfondo ho creato delle macchie rosa.

  

Spero vi sia piaciuta questa idea, e soprattutto che vi possa essere utile!

SUSANNA

 

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather

Shadow Box Natalizia

Ciao,

visto che siamo quasi tutti nel mood natalizio, spero vi piaccia questa shadow box:

Qui di seguito un piccolo tutorial per poterla fare a vostro gusto.

Prima di tutto avete bisogno di una carta patterned 12×12 pollici, nel mio caso non ho usato una dubble, cioè con fantasia su ambo le parti.

Si cordona dal lato sx del foglio prima a 3/4 di pollice, poi a 1” 1/2 – 2” 3/4 e 3″

Adesso giro il foglio e cordono il lato dx, sempre a 3/4 di pollice, poi a 1” 1/2 – 2” 3/4 e 3″

Giro ancora il mio foglio a 90° e cordono ancora a 3/4 di pollice, poi a 1” 1/2 – 2” 3/4 e 3″ … qui faccio anche una cordonatura anche a 3” 3/4 sino a 1” 1/2 di lunghezza, sia in cima che in fondo.

Quest’ultima operazione la ripeto anche sull’ultimo lato del foglio.

Adesso taglio via le parti segnate con la matita

Piego le cordonature, in questo modo vedo anche dove mettere il biadesivo ( cioè nella parte più esterna delle 4 ali ).

Ora giro il foglio e metto il biadesivo sulle piccole diagonali

Prima di chiudere la mia shadow box abbellisco lo sfondo con una carta 14,5 cm x 14,5 cm. Io ho usato la carta canson per acquerelli da 300 e ho giocato con i distress oxide, ma posso usare anche una carta patterned.

Ho sfumato 3 colori, poi ho schizzato dell’ acqua e con della carta assorbente ho rimosso l’acqua.

A questo punto posso chiudere la mia struttura, togliendo prima il biadesivo sulle due alette più grandi. Poi passo alle alette piccole, togliendo anche il biadesivo messo in diagonale e il gioco è fatto.

Adesso non resta che abbellire la shadow a proprio piacimento …

Spero di avervi messo voglia di fare un sacco di questi quadretti, che possono essere un’idea originale da regalare a Natale.

A prestissimo

Nadia

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather