Uncategorized

Liberiamo la nostra creatività

Per questo post avevo preparato un LO, ma un paio di giorni fa ho letto questo post e questo e ho pensato che dovevo assolutamente condividerlo con tutte voi.

Si parla di “art journal”, cioé l’unione di journaling ed espressione artistica. Scorrete le immagini dei post e capirete meglio.

La cosa che mi ha colpito in particolare e sulla quale sto riflettendo molto ultimamente è l’importanza di lasciarsi andare, di non aver paura di fare qualche errore o qualche bruttura (e se ve lo dice una del segno della Vergine, il segno precisino e perfettino per eccellenza…), superare il blocco del “non sono capace, non verrà mai bello/perfetto/come quello della tale, ecc.” e buttarsi.

Quindi ieri ho preso una vecchia agenda che avevo messo da parte e… mi sono buttata!

Per ricordarmi lo scopo di questo “progetto” ho voluto mettere in prima pagina quest’immagine trovata navigando su Pinterest*

6225482_TpkRYYnW_c“Per vivere una vita creativa, dobbiamo perdere la nostra paura di sbagliare”

Come consiglia Julie Fei-Fan Balzer, l’autrice del secondo post, è bene incollare del nastro carta lungo la spina del blocco/agenda per evitare che i colori che andrete a usare vadano a sporcare gli altri fogli.

Dato che la carta della mia agenda è piuttosto leggera ho ricoperto tutta al pagina (per non rischiare…)

arielonza_art journal 1

Poi ho steso una mano di gesso acrilico e ho sporcato con dell’acrilico rosso molto diluito, steso passando il pennello sul bordo superiore dell’agenda e lasciando scivolare il colore. Ho proseguito schizzando su una pagina l’inchiostro di una vecchia cartuccia viola da penna stilografica che giaceva inutilizzata in un cassetto.

Ho attaccato con la colla vinilica il mio “manifesto” sull’altra pagina

arielonza_art journal 4

e aggiunto pezzetti di carta qua e là.

Quella striscia nera sulla sinistra così dritta non mi piaceva, così l’ho distressata con la punta di un coltello, poi ho sporcato ancora qua e là con la cartuccia viola, questa volta passandola direttamente sulla carta come un pennello.

Ho scritto il mio journaling di getto, è pieno di ripetizioni e certe frasi sono un po’ contorte, ma anche questo fa parte del processo no? 🙂

Per finire il tutto ho steso una mano di medium matt.

Ed ecco qui la mia creazione in tutta la sua imperfezione 😀

arielonza_art journal 9

Vi assicuro che è liberatorio e catartico darsi il permesso di sperimentare senza timori!

Ed è un ottimo modo per provare nuove tecniche che poi potremo utilizzare nei nostri LO.

Potete usare tutti i materiali che volete: timbri vari, colori, pennarelli, acquerelli, acrilici, penne, ritagli di giornale, biglietti dell’autobs, ritagli di carte usate per altri lavori, carte vecchie che non useremo mai, stickers, ecc e, cosa più importante, tutta la vostra fantasia…

Allora vi ho convinte? 🙂

A presto

Ari

*Pinterest è un sito che io trovo meraviglioso, una lavagna virtuale dove potete attaccare (to pin) tutte le immagini che vi piacciono e vi ispirano… e il bello è che cliccando sull’immagine sarete spediti direttamente al sito su cui è caricata, quindi può fungere anche da archivio dei vostri link preferiti.

Mi preme avvisarvi che Pinterest crea dipendenza; se deciderete deliberatamente di iscrivervi non potrò essere ritenuta responsabile di eventuali controindicazioni ;-P

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

ChatClick here to chat!+