Uncategorized

journaling e fotografia: la luce

Quando vedi quella foto con quei colori spettacolari e dici ” aspetta che ci provo anche io” !!! quando arriva quella giornata meravigliosa dove i colori che osservi ti strabiliano, tiri fuori la tua macchina e click……ma il risultano non è quello desiderato. Vero, perchè purtroppo l’occhio umano vede diversamente dall’occhio della nostra macchina fotografica.

Dobbiamo tener presenti alcune info sui colori dominanti nelle diverse ore del giorno:
– nel bel mezzo della giornata quando il sole è lassù , a picco,la luce del sole è bianca, è una luce che crea ombre molto dure, meno indicata per fotografare persone meglio per gli oggetti, ma sicuramente è una luce neutra.

in questa foto volevamo a tutti i costi la foto ricordo con il lago alle spalle, ma…ahimè…le ombre sui nostri visi sono terribili

– al tramonto invece la luce è più calda e le ombre meno marcate: i colori predominanti sono il giallo e il rosso come si vede bene in questa foto di Micaela

a  questo proposito volevo dire, a chi non lo sappia già, che esiste un’ora che viene chiamata golden hour. Si tratta in realtà di due momenti nella giornata , uno all’alba e l’altro al tramonto, in cui fare foto all’aperto dona gradevoli soddisfazioni. Se andate sul sito http://www.golden-hour.com/  troverete quando ci sarà questa particolare ora nella vostra città. Dura molto poco non più di un’ora ed è migliore nella stagione invernale.
Questi sono un paio di miei scatti proprio di quel momento:

alle ragazze del dt ho chiesto proprio di provare degli scatti in questa magnifica ora:
Lo scatto di Chiara

Quello di Francesca

quello di Lucia

 e quello di Luisa che ha utilizzato il mio spunto per creare questa pagina
Come avrete capito è molto utile osservare le ombre che la luce produce per scegliere quelle più idonee al nostro scatto, se nella nostra foto non ci sono ombre siamo di fronte ad una luce che si espande, spesso lontana i cui raggi arrivano da tutte le direzioni.

Oltre al tipo di luce c’è da tener d’occhio da dove arriva la luce se la luce è…..
frontale: va dritta in faccia al soggetto e spesso la foto perde di profondità e per il soggetto fotografato è un incubo tenere gli occhi aperti davanti al sole. L’unico trucco è quello di far volgere lo sguardo in altra direzione
 
Luce laterale:  Dona una buona profondità,ma  attenti alle ombre.In questa splendida foto di Chiara le ombre anche se evidenti non danno fastidio anzi sottolineano in modo diverso i due soggetti( a mio personale gusto)
  luce a circa 45°.:è una via di mezzo tra l’illuminazione frontale e quella laterale, dato che mantiene un forte senso di profondità, ma con ombre meno evidenti, specie se è si può attenuare o con un flash forzato o con una parete bianca laterale


Luce posteriore: io l’adoro ma non mi riesce sempre di utilizzarla al meglio.
Generalmente, la luce che proviene da questa direzione può essere utilizzata per creare le silhouettes:
in questa foto di Francesca la luce del tramonto è eccezionale per rendere l’effetto scuro delle mani

 o nell’utilizzo delle foto in bianco e nero in cui si vuole marcare il contrasto , come in questa mia foto

o per immortalare un bel tramonto come quello di Francesca

Quando non è molto forte, permette di creare un’aura luminosa attorno al soggetto. Si può vedere, per esempio, in molti ritratti in cui la luce posteriore viene sfruttata per creare un alone luminoso attorno ai capelli, proprio come in questa foto di Chiara

Ovviamente alle esperte di fotoritocco e photoshop sarà facile modificare la luce di una foto che proprio non vi piace!!!!
spero di essere stata utile e alla prossima
ciao
Federica papertilly

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

ChatClick here to chat!+