Family

Ciao oggi tocca a me proporvi qualcosa che possa ispirarvi e mentre pensavo a cosa proporvi mi sono ricordata che non vi ho ancora mostrato il LO presentato al DT Call dell’ASI qualche mese fà. Se vi ricordate c’era uno sketch da seguire, e questa è stata la mia interpretazione:

lo0

Ho ragionato parecchio su cosa avrei proposto, ma avevo la sindrome da foglio bianco, allora ho deciso di buttarmi e di lasciarmi andare. C’erano 2 o 3 cose che avrei voluto provare a fare e allora mi sono detta che questa era l’occasione giusta. Quindi ho scelto un cartoncino patterned chiaro e ho cominciato a pasticciare con timbri e carta velina, poi con macchie e colori, fino a personalizzare le chipboard rendendole omogenee ai colori predominanti. Come potete vedere il risultato è stao fortemente condizionato dalle tecniche mixed media che trovo davvero molto stimolanti. E adesso alcune foto dei dettagli:

lo1 lo2 lo3 lo4

Se volete saperne di più sul mio blog potrete vedere il video che vi mostra come l’ho realizzato. Alla prossima

Gelsomina

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather

2 pensieri su “Family

  1. Annalisa

    Bello, mi piacciono i colori, la pagina scritta, la tecnica del mix media mi intriga.
    Ho una domanda, io che sono principiante…..da dove si inizia un LO?

    Rispondi
  2. Gelsomina Mori Autore articolo

    Ciao Annalisa grazie innanzitutto. Bhè per iniziare un LO non c’è un punto di partenza uguale per tutti, per questo possodirti che sono partita dallo sketch che era stato proposto, poi ho scelto la foto ed in seguito le carte che come colori erano adatte alla foto scelta. in questo caso essendo la foto scura, per esaltarla ho scelto una carta chiara e quasi neutra, visto che il fondo è un celesto tutte le decorazioni erano sui toni del blu. Potresti anche partire dalla foto, abbinare le carte e poi lasciarti ispirare da uno sketch. se poi voorai partire dalle carte, ma hai difficoltà a trovare la foto, optare per un bianco e nero è sempre una valida alternativa. Spero di averti aiutata e se hai altre domande non esitare a contattarmi!

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *