Archivi autore: Nadia Fiortino

Mini album per le maestre

Buongiorno a tutti,

oggi è il mio turno e ho deciso di tenervi compagnia creando dei semplicissimi mini da regalare alle maestre.

Mi sono ispirata ad un mini realizzato da Maria Antonietta Tilloca.

Per realizzare la struttura basta un bazzill … io ne ho usato uno bianco.

Dobbiamo ottenere 2 strisce 10×30,5 cm e 1 striscia 10x30cm che saranno cordonate a 10, 20 e 30 cm.

Pieghiamo in modo da ottenere una fisarmonica e incolliamo le tre striscie nella parte da 0,5 cm … la striscia più corta, quella da 10×30 cm sarà l’ultima ad essere incollata. A questo punto la struttura del mini è creata! Adesso resta solo da decorare le pagine. Io ho deciso di usare una pad di carte 6×6 ottenendo 18 quandrati 9,5×9,5 cm … su alcune pagine ho poi incollato dei cartoncini bianchi su cui potranne essere messe le foto.

Vi lascio alle immagini del progetto:

Sulla copertina ho inserito una scritta in resina

Il mini è chiuso semplicemente da un nastro di raso

Spero di avervi tenuto piacevolmente compagnia

A presto

Nadia

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather

Layout Rodi

Buongiorno a tutti, oggi posto un LO che ho rivisitato. Anni fa avere creato un LO che però non mi ha mai convinta … e qualche tempo fa ho deciso di rivederlo completamente. La foto risale a ben 10 anni fa ed è un bellissimo ricordo di una vacanza fatta a Rodi con una coppia di carissimi amici. Le protagoniste di questo progetto, oltre naturalmente alla foto, sono timbrate e fustellate. Le fustellate dei fiori e foglie sono state colorate con i gelatos

Mi piace moltissmo il contrasto tra i colori accesi dei fiori e le timbrate nere.

Sovrapponendo varie fustellate una sull’altra, ho realizzato un colibrì tridimensionale usando una carta dal colore molto simile allo sfondo, questo perchè volevo aggiungere un abbellimento senza distogliere l’attenzione dal mio punto focale che è la foto.

Qui il progetto nella sua totalità

Spero di avervi tenuto piacevolmente compagnia.

A presto

Nadia

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather

La Creatività dei Soci: Maruà

Salve a tutte, mi chiamo Maura o Maruà come molte di voi mi conoscono. Sono approdata sul fantastico pianeta scrap nel 2014 e non l’ho mai più abbandonato. Sono sempre stata una persona molto creativa, spaziando tra svariati materiali e tecniche ma dopo aver scoperto lo scrapbooking ho trovato la mia reale dimensione. Sono un’appassionata di fotografia di conseguenza amo realizzare layout e mini album, perché nell’era del digitale le foto non si sviluppano più ed è un grandissimo errore. Comunque, basta con le parole e passiamo ai fatti. Sono qua con voi per condividere un mio progetto, ora vi racconto. Dovete sapere che quest’anno la mia figliuola ha compiuto 18 anni e io ho pensato bene di rendere speciali i suoi ultimi trenta giorni da diciasettenne. Ho realizzato un countdown. E’ un’idea che mi è venuta in mente a Natale mentre preparavo alcuni calendari dell’avvento, del resto anche quello è un countdown.

Per realizzarlo ho creato una struttura identica a quella della copertina di un album. Con la fustella della “ Lawn Fawn” “ Tiny Gift Box” ho preparato 29 scatoline che ho numerato e incollato all’interno della copertina.

Ho usato le carte della collezione “Gipsy” di Florilèges, le adoro! All’interno di ogni scatolina erano preseti delle caramelle, ovviamente, ma per ogni giorno vi era anche una frase, piuttosto che una nostra foto insieme o delle indicazioni per una piccola caccia al tesoro.

Ho realizzato l’ultima scatolina, quella del giorno del suo compleanno, con due Fustelle Moda Scrap, “Happy Frame” per creare la scatolina e “magic box” per l’effetto sorpresa.

Questo, care scrappers, è tutto. Ovviamente ho reso Giulia felicissima ed io con lei.

Felice scrap a tutte, un abbraccio Maura.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather

Packaging Hand made

Ciao a tutti,

che cosa ne fate dei sacchetti del pane? Li buttate?

Malissimo … se in buono stato potete realizzare dei sacchetti regalo molto carini.

Nel mio caso, dovendo regalare un pensiero a una creativa mi sono fatta aiutare da una plancia di timbri dedicata alla creatività.

Una punchata sul bordo del sacchetto, un piccolo abbellimento realizzato con delle etichette, una timbrata ritagliata e il gioco è fatto.

Ecco alcune foto del packaging finito

E voi come avreste realizzato questo packaging?

A presto

NadiaFacebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather

Origini dello Scrapbooking

Ciao a tutti,

un’altra novità nei post di quest’anno è di dedicare un post al mese alle curiosità.    

Quindi oggi non vi presento un mio progetto ma mi faceva piacere dedicare un post al nostro amato hobby.

Magari a chi si sta avvicinando a questo passatempo può far piacere leggere queste righe.

Prima di tutto tengo a precisare che tutto quello che scriverò è frutto di una mia ricerca sulla rete. Quindi se avete voglia di curiosare tra un blog e l’altro potete trovare le stesse informazioni.

Lo scrapbooking, come tanti sanno già, è l’arte di conservare i ricordi, sotto forma di album fotografici o layout, la cui abbreviazione è LO.

Il termine “scrapbooking” è formato dal verbo “to scrap” che significa “strappare” e dalla parola “book” che vuol dire “libro”.

Una pagina scrap attuale (prima della nascita della foto lo scrap book era una raccolta di ricette, pensieri, appunti) dovrebbe contenere la foto o le foto, il journaling che è la parte di annotazioni relative a quel particolare ricordo e gli abbellimenti o embellishments, questi sono inseriti a seconda del proprio gusto e stile.

Per abbellire la vs foto non fatevi influenzare dalle mode … osate! Mettete del vostro. Quando fate un viaggio tenete scontrini, biglietti, tutto quello che vi può far ricordare un bellissimo ricordo e usatelo nelle vostre pagine scrap. Vi ricordate i diari di scuola? In fondo facevamo una sorta di scrap anche lì … incollando la carta della cinci, una sigaretta data e mai fumata del ragazzo che ci piaceva.

Girivagando per la rete ho scoperto alcune cose …

Si pensa che intorno al 1821 nasceva la parola scrapbook, per riferirsi a un libro con pagine bianche in cui incollare cose. Mentre il primo uso del verbo scrapbook fu nel 1879.

Lo scrittore Mark Twain brevetto nel 1872 uno scrapbook contenente in ogni pagina una parte adesiva per poter attaccare quello che si voleva.

Nel 1826 John Poole scrisse il “Manuscript Gleamings and Literary Scrapbook” dove parlava di come raccogliere in modo creativo ritagli, frasi, poesie e altri memorabilia. Quest’ultima deriva dal latino memorabilis, quindi ricordare o tenere nella memoria. Per memorabilia si intendono oggetti appartenenti ad un avvenimento storico, ad un fatto noto.

Lo scrapbooking a differenza da quello che uno possa pensare non nasce in America ma bensì in Germania, qui le foto erano acqueforti, litografie … poi venne esportato nell’Inghilterra vittoriana dove la regina Vittoria aveva il suo scrapbook che esponeva nel palazzo reale.

Nel 1850 nasce una sorta di fotografia chiamata “carte de visite” che venne esportata dall’Europa all’ America e divenne molto popolare durante la guerra civile.

A partire dal 1870 iniziarono ad apparire negli album le prime timbrate e con l’invenzione della fotografia, nel 1880, l’arte dello scrapbooking fu rivoluzionato e iniziarono ad apparire le foto all’interno degli album.

Sotto vi riporto un esempio di uno scrapbook del 1919 dove la sposa documenta il suo matrimonio

Qui è stato realizzato un die cut ricavato dall’invito alle nozze

Lo scrapbooking moderno è accreditato all’americana Marielen Wadley Christensen che partendo dal suo album di famiglia ha lanciato un nuovo modo di fare scrap.

Marielen intorno alla metà degli anni ’70 aveva realizzato una serie di volumi contenti le foto di famiglia e cercava delle soluzioni per proteggere al meglio le sue foto. Usava gli sheet protectors, le nostre buste forate A4 per raccoglitori, colle e carta acid-free.

Nel 1980 venne invitata al World Conference on Records per mostrare tutti i suoi volumi e un anno dopo pubblico un libretto istruttivo intitolato “Keeping Memories Alive” e aprì il un negozio scrap.

Lo scrapbooking cresce e si iniziano a formare gruppi di scrappers che si incontrano a casa, nei negozi, si organizzano crociere a tema e qui nasce il termine “crop” dal verbo to crop che significa ritagliare.

I primi negozi che iniziano a rivolgersi al mondo scrap oltre a Keeping Memories Alive sono Creative Memories, Making Memories, Stampin’ Up! e Close to My Heart.

Nei primi anni 2000 lo scrap cresce in maniera esponenziale e nascono anche delle declinazioni come lo Smash book creato da EK Success e il Project Life creato da Becky Higgins.

Il primo libro italiano sul nostro hobby intitolato “Scrapbooking” e pubblicato da Fabbri Editore è stato scritto da Patrizia Nave a seguito di una vacanza negli States dove venne a conoscenza di questa tecnica del ricordo.

Nel 2002 nasce il primo gruppo scrap su Yahoo, creato da Stefania Bussoli e nel 2005 nasce anche la nostra associazione.

Spero di non avervi annoiato troppo e che vi sia piaciuta la mia piccola ricerca.

A presto

Nadia

 Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather

Guest di gennaio: Viviana Fantuzzo

Buongiorno,
oggi ci tiene compagnia una socia senior con un mini dal sapore retrò.
Vi lascio alle sue parole …
SALVE A TUTTI.
MI CHIAMO VIVIANA E SONO NELL’ASI DA QUASI DIECI ANNI.
SONO PASSATA ATTRAVERSO DIVERSE ATTIVITA’ MANUALI, MA QUANDO LA MIA COLLEGA FEDERICA MI HA FATTO CONOSCERE LO SCRAP, ME NE SONO INNAMORATA FOLLEMENTE E NON L’HO PIU’ LASCIATO.
ESSENDO AMANTE DELLA FOTOGRAFIA, PREDILIGO I MINI, MA NON DISDEGNO NULLA CHE POSSA AVERE A CHE FARE CON LO SCRAP E IL MIO MOTTO E’ … PROVARE OGNI COSA!
ULTIMAMENTE FACCIO MOLTISSIME CARDS E MI CIMENTO NEL MIXED MEDIA.
I COLORI SONO STATI IL MIO PRIMO AMORE SIN DA QUANDO ERO RAGAZZINA E QUINDI CON PENNELLI , TIMBRI, BLENDING TOOL E COSI’ VIA MI DIVERTO E MI RILASSO.
DEVO RINGRAZIARE QUESTO HOBBY CHE MI HA FATTO CONOSCERE BELLISSIME PERSONE E SOPRATTUTTO ,DOPO CHE SONO STATA REFERENTE LIGURE, HO INSTAURATO UNA BELLISSIMA AMICIZIA CON LE MIE SOCIE GIOVANNA E GRAZIELLA .
ULTIMAMENTE HO UN PO’ TRASCURATO IL MIO BLOG PER SVARIATI MOTIVI, MA MI SONO RIPROMESSA ,PER IL NUOVO ANNO, DI POSTARE CIO’ CHE FACCIO, ANCHE PERCHE’ , DORMENDO POCO …. LA NOTTE DIVENTA CREATIVA!!
ED ECCO IL MIO ULTIMO MINI, FATTO PER UN REGALO DI NATALE, PER IL QUALE HO UTILIZZATO LE CARTE “WINTER” DELLA STAMPERIA.
Chi sarà la prossima Guest?
Curiosi?
Allora seguiteci
A prestissimo

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather

CalendASI 22/25

Ciao,

sono Marina Agrimi su fb Marina Austen (sorella minore della più famosa Jane) sono referente Asi sud insieme alla talentuosa Marilena Sallustio meglio nota come Mary Andry.

Ho un blog dal nome molto carino prodotto dalla mente poliglotta della mia figlia maggiore (Tichy Things) che non penso mai ad aggiornare infatti versa in totale stato di abbandono dalla sua creazione.

Lavoro ed ho 3 figli adolescenti per questo il mio tempo libero è risicatissimo. Mi sono cimentata in vari hobby fino a quando nel lontano 2008 ho iniziato a “collezionare” carte da scrapbooking e con esse strumenti come la big shot, la Xiron, la crop-o-dile ecc e di lì alla scoperta di un gruppo asi puglia nel 2013 il passo è stato brevissimo. Sono passati 5 anni dal mio primo meeting asi e io continuo a collezionare carte, abbellimenti, stickers e strumenti diabolici come la Cameo (che udite udite posseggo da ben 3 anni e non ho ancora usato).

Mi piace molto realizzare mini album, e pagine di smash book, invece i layout sono un mio grosso cruccio; amo i colori caldi e lo stile CAS e per tutti i miei lavori prendo spunto da tutorial e immagini prese in giro sul web.

Partecipare a questo calendario dell’avvento mi dà l’occasione per augurare a tutti i soci delle felici, colorate e perché no anche glitterate festività, circondate dall’affetto di famigliari e amici.

Più che un progetto la mia è un’idea per addobbare la tavola natalizia … eccovi il mio CHRISTMAS BREAKFAST …

Per realizzazione avete bisogno di carta pattern e tinta unita, rotoli di carta da regalo, punch e fustelle varie, colla, pouches di plastificazione formato A4, plastificatrice a caldo (nel caso in cui aveste la plastificatrice a freddo, come me, non avrete bisogno delle pouches)

-Ritagliare dalla carta pattern o dalla carta regalo (se si volessero realizzare tovagliette per tutti i commensali potrebbe essere più pratico ed economico) un rettangolo di cm 29.5 x cm 21

Creare la decorazione che ovviamente non può essere troppo spessa:

 

TOVAGLIETTA A

-una striscia di carta bazzil verde di 29.5 cm x 7 cm decorata poi con un border punch lungo il lato maggiore sia sopra che sotto

-una striscia di bazzil buttermilk di 29.5 cm x 5.5 cm

-Una volta posizionate le strisce e fermate con un punto di colla applicare le fustellate della scritta “Merry Christmas” e le stelline adesive

-sistemare il lavoro centrandolo bene nella puches e passarlo nella plastificatrice per chi la possiede o … fare un salto nella più vicina cartolibreria (alla modica cifra di 0.70 € avrete la vostra personalissima tovaglietta pronta).

TOVAGLIETTA B

-una striscia di carta bazzil verde di 29.5 cm x 10.5 cm decorata poi con un border punch lungo il lato maggiore sia sopra che sotto

-una striscia di bazzil buttermilk di 29.5 cm x 7 cm

Una volta posizionate le strisce e fermate con un punto di colla applicare le fustellate delle lettere J, Y, la ghirlanda, i rametti di pino e le bacche rosse quindi procedere come sopra

TOVAGLIETTA C

-ho timbrato sul cartoncino buttermilk delle cornicette utilizzando un tampone grigio, all’interno delle cornicette ho timbrato e fustellato dei simboli natalizi, ho mattato le cornicette dopo averle ritagliate quindi ho “sciorinato “ tutto ad un filo creato con una penna fineliner su una carta pattern effetto legno.

Buon divertimento, ora aspetto di vedere i vostri capolavori!

Quasi dimenticavo di mostrarvi la mia foto

Ancora tanti auguri MarinaFacebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather

CalendASI 13/25

Ciao,

sono Barbara Filippi, dal 2018 referente regionale ASI per il Veneto e forumina.

Vivo a Soave in provincia di Verona, sono sposata, ho due figlie e un pastore australiano di nome Cake. Ho sempre amato ogni hobby creativo che ho incontrato sulla mia strada (decoupage, perline, cartonaggio, punto croce, feltro….) ma da quando ho conosciuto lo scrapbooking e il mondo della carta me ne sono perdutamente innamorata. Questo hobby mi ha permesso di conoscere un sacco di belle persone e di ampliare i miei orizzonti, ma soprattutto di mettermi in gioco. Nel 2016 mi sono iscritta all’ASI (Associazione Scrappers Italia) alla quale devo molto in termini di ricchezza di incontri, condivisione e tecniche imparate. Adoro viaggiare, fotografare (su questo a dire il vero ho ancora molto da imparare), conoscere e comprendere altre culture, per questo motivo le mie scelte di studio sono state sempre di carattere linguistico e il mio lavoro (export assistant per una nota azienda vitivinicola Veronese) mi permette ogni giorno di essere in contatto con vari paesi nel mondo e parlare lingue diverse. Nello scrapbooking adoro i colori pastello, tutto ciò che brilla, i timbri, i mini album e i layout e mi piace molto sperimentare varie tecniche e “spatasciare” con paste e colori.

Con questo lavoro ho voluto valorizzare una foto con le mie bimbe fatta ad un mercatino di Natale a Bolzano qualche anno fa; ci siamo divertite un mondo, c’era una bellissima atmosfera natalizia ma anche tanto freddo!

Layout Joy

Sono partita da un bazzil bianco tagliato a misura 30x30cm, ho ricreato la forma di un abete disegnando un triangolo con la matita, poi con il distress oxide picked raspberry e con un pezzetto di cellophane ho macchiato il bazzill cercando di stare dentro alle linee disegnate con la matita. Una volta asciutto ho usato il merlino magic paint oro brillante di moda scrap diluito in acqua e con un pennello tondo medio ho creato delle piccole gocce di colore per dare luce allo sfondo, ho asciugato tutto con l’embosser e cancellato i segni della matita.

In seguito ho timbrato degli alberi stilizzati con lo staz on grigio, con un punch ho creato delle stelline in gomma crepla rosa glitter, ho arricchito “l’Albero” con pezzi di washi, carta glitter oro, fustellate oro dei nuovissimi fiocchi di neve moda scrap, concentrandomi sotto la foto per darle risalto. Ho timbrato inoltre stelline, cuori e una piccola scritta Joy, steso in piccole dosi con la punta della spatola la pasta perla cream zucchero rosa di Tommy art e ho aggiunto stelline in gomma crepla rosa glitter per ricreare le decorazioni dell’albero.

Poi, alto a sinistra, in scala ridotta ho ripreso il motivo del triangolo e ripetuto colore, gocce e timbrate, con washi e un fiocco di neve quasi a ricreare un piccolo albero di Natale a testa in giù.

Infine ho mattato la foto usando un pezzo di bristol nero e uno bianco distressato con l’oxide picked rasperry, passando con il pennello appena inumidito sul bordo nero per dare lucentezza, ho aggiunto il journaling con una piccola etichetta del timbro florilèges design “Sept étiquettes ècole”.

Spero vi sia piaciuta questa interpretazione del Natale in rosa e glitter oro con un tocco di luminosità argentea.

Auguro a tutte le nostre socie di trascorrere un felice e sereno periodo natalizio, allietato dal nostro stupendo hobby che rende tutto più magico.

Un abbraccio

Barbara

 Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather

CalendASI 4/25

Ciao a tutti, mi chiamo Ilenia e abito in provincia di Como, sono sposata e ho una figlia di 11 anni.

Gli hobby creativi hanno sempre fatto parte della mia vita … sono partita dall’uncinetto, passando per la maglia e il cucito fino ad approdare nel mondo dello scrapbooking poco più di tre anni fa.

Ricordo ancora il primissimo corso … timbri, colori, attrezzature specifiche, un mondo nuovo si apriva ai miei occhi!

Non ho uno stile ben preciso, mi piace sperimentare.

Ci sono periodi in cui sono presa dal cardmaking, altri da minialbum e strutture. Pochi mesi fa ho scoperto che mi piace anche fare i LO, cosa che prima escludevo a priori perché non li sentivo “cuciti” su di me … E da dove sono partita a fare il primo? Dalle cuciture!

Non ho ancora un blog, ma se volete visionare qualche mio lavoro potete farlo sul mio account Instagram https://www.instagram.com/ilelanene/

Veniamo ora al progetto che ho realizzato per il CalendASI … si tratta di una shadow-box con tasca porta foto.

Questo è l’occorrente per realizzare il progetto:

2 Bazzill bianco – 1 Bazzill Foil Gummy Bear – 1 patterned

Ho iniziato creando le due cornici con un programma di grafica e poi, con l’aiuto della Silhouette Cameo, ne ho tagliati due pezzi per ogni misura, scambiando le carte, come potete vedere dalla foto sopra:

Questo è quello che otterrete dalla prima cornice, che andrà sotto (3x1x16,5)

Questo è quello che otterrete dalla seconda cornice, che andrà sopra (2x1x14,5)

Montate entrambe le cornici e incollatele saldamente una all’altra.

Passiamo al taglio del retro della cornice e della copertina:

– da un Bazzill bianco ho tagliato un quadrato di lato 16,8 cm

– dal Bazzill Foil Gummy Bear, ho tagliato un rettangolo di altezza 16,8 cm x 20 cm di lunghezza ed ho cordonato a 1 cm e a 3,2cm e l’ho unito al retro della cornice, incollando la prima aletta

Otterrete:

Ho poi forato il bianco, inserendo 2 eyelets a 1,5 cm dall’alto e dal basso, passando poi un elastico tondo:

Ho fissato l’elastico con dello scotch di carta e incollato la doppia cornice al Bazzill bianco.

Ho tagliato un quadrato di cartone vegetale di lato 16,8 cm e l’ho incollato alla copertina (A), nella parte interna, ricoprendolo con un Bazzill bianco della stessa misura (B):

A

B

Ed ora passiamo a realizzare la tasca a sinistra, come da schema qui sotto, dove io ho inserito le foto (10 foto, incollate tra loro a due a due). Abbellitela poi a vostro piacere!

19,4 cm comprese le alette (1 cm cad.) e gli spessori (0,2 cm per lato) – (17 cm è parte interna a vista) … Tagliate gli spigoli sotto ed incollate le alette.

Ora non vi resta che inserire una foto nella doppia cornice, mettere abbellimenti, sentiment ….. quello che più vi piace e poi dedicarvi alla copertina, dove io ho optato per delle semplici fustellate e l’inserimento della parola “Noel”.

Auguro a tutti voi un sereno Natale, accanto alle persone che più amate!

And… Happy scrap!Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather

SketchiAmo: sfida di ottobre

Ciao a tutti,

eccoci con la nostra sfida mensile. Questa volta è il turno dello sketch di Maria Letizia.

Ha realizzato un LO giocando con i distress ed un timbro per realizzare lo sfondo, ha volutamente usato pochissimi elementi per lasciare la foto come unica protagonista del LO.

 

Questa è l’interpretazione di Nadia … una dolcissima e romantica card

Patrizia, anticipando un po’ i tempi, ha realizzato una tag con foto natalizia!

Anche Barbara ha realizzato una tag, dedicandola ad un’amica.

Infine l’interpretazione della nostra GD Vania Zandonà

 

Non vediamo l’ora di vedere le vostre interpretazioni e vi ricordiamo che lo sketch proposto è solo una traccia da cui partire … Fatevi ispirare e liberate la vostra fantasia

 

 

 

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather