Archivi categoria: art journal

Find Your Path

Ciao amiche creative,

oggi vi tengo compagnia qui sul blog con questa paginetta di art journal.

Come per lo scrapbooking, creare paginette di art journal mi rilassa moltissimo. Invece che con le foto, qui cerco di esprimere le mie emozioni e sentimenti con i colori e le parole.

Ho iniziato spennellando del gesso bianco sulla pagina, e una volta asciutto ho creato dei segni con i pastelli idrosolubili che ho subito acquarellato con un pennello e anche un pò con le dita.

Una volta soddisfatta del risultato ho sottolineato la forma circolare con una matita acquarellabile nera, e ho fatto diverse timbrate usando tamponi archival ink.

Ho scelto alcuni sentiments da un blocchetto e ho evidenziato i contorni sempre la matita nera e anche con la penna gel bianca.

Per finire ho creare tante gocccioline di colore bianco diluendo il colore e sgocciolando con un pennello a ventaglio.

E voi lo avete trovato il vostro sentiero?

Per oggi è tutto spero vi sia piaciuto il mio progetto di oggi e di avervi dato qualche spunto creativo.

Lisa

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather

CalendAsi 3/25

Ciao a tutti!

Io sono Cristina (Rosset), ma come nicknamein internet mi faccio chiamare da sempre Almayer, e così il nome è rimasto. Ho un blog che poverino è stato abbandonato, ma che rientra nei buoni propositi per il 2019, sono referente ASIVeneto da qualche anno e finalmente mi sono decisa a lanciarmi in questa che per me è davvero una sfida!

 

Premetto che per me, pubblicare qualcosa fatto con le mie mani è davvero una cosa rara. Faccio fatica a condividere semplicemente per un motivo: quello che faccio non è (quasi) mai all’altezza delle mie aspettative, o delle immagini che mi si

compongono in testa, quindi mi sembra sempre poco interessante, poco bello… voglio dire, basta che mi guardi in giro un attimo per trovare un sacco – ma un sacco proprio – di gente brava, che mi piace, che mi ispira, che lo fa in modo accattivante e divertente. Non credo di far niente di originale (difficile, a dire il vero anche in quelle creatrici che ammiro, trovare cose veramente originali e nuove…) né fatto in modo magistrale. Quindi quello che faccio lo faccio essenzialmente perché mi fa stare bene, indipendentemente dal risultato.

Il fatto che io adesso sia qui a pensare a cosa scrivere di sensato e simpatico, e che non verrà pubblicato su quello che é(ra) il mio blog è già un grandissimo passo avanti.

E’ stata una bella sfida anche questa, trovare qualcosa che nessuno facesse già e non fosse proprio una stupidaggine. E così ho pensato alle tre cose che al momento mi intrippano di più:

lo scrap

il bullet journal

e il brushlettering.

E cos’è, al momento, la cosa che mi permetterebbe di entrare (anche solo per un dettaglio) nei miei tre mondi preferiti contemporaneamente? Macccccerto! Il Christmas Planner! Basta digitare su Pinterest per trovare tante ispirazioni e anche tanti pdf pronti da stampare. Ma io mi diverto di più a preparamelo da sola.

E non c’è niente di più semplice:

il materiale essenziale sono un quaderno, delle carte e delle penne.

Poi ci si aggiungono stickers, washi tape, fustellate, schizzi di colore e timbri… et voilà, il gioco è fatto.

Il mio non è un vero e proprio tutorial, perché abbellire un quaderno è una cosa piuttosto semplice, ma vi farò vedere un pochino di come ho diviso e abbellito le pagine e come ho fatto la copertina del mio Christmas Planner, che è la cosa che mi piace di più perché mi ha permesso di sperimentare  due delle diavolerie che al momento preferisco: 

la sticky embossing powder e i foil flakes.

Adesso però la smetto di parlare, e lascio spazio alle immagini.

Prima qualche foto dell’interno, semplice e veloce da realizzare:

 pastedGraphic.png            pastedGraphic_1.png

pastedGraphic_2.png

I “segnapagine” li ho ricavati dal “foglio riassuntivo” (come si chiama!?) di un pad di carte natalizie e dorate;

 pastedGraphic_3.png           pastedGraphic_4.png               

La parte che ho amato di più fare, però, è stata la copertina:

ho trovato una carta che mi piaceva e che non fosse troppo chiassosa, visto che già gli alberelli fanno il loro, e poi via:

ho preso un Clear Embossing Pad, timbrato gli alberelli, ho usato poi la sticky powder e ho embossato la polvere, che non diventa in rilievo, ma si scioglie e diventa collosa. 

Poi ci ho aggiunto i foil flakes delle tre tonalità che ho (argento, oro e rame) e i brillantini. Ho ritagliato gli alberelli e li ho incollati sulla carta scelta per diventare la copertina del mio planner.

E alla fine, il risultato mi piace molto…

pastedGraphic_5.pngpastedGraphic_6.png  pastedGraphic_7.png

    pastedGraphic_8.png            

     pastedGraphic_9.pngpastedGraphic_10.png