Archivi categoria: CalendASI

CalendASI 17/25

Sadia Minichini, alias Sadilla 

http://sadilla.blogspot.it/

Portavoce della calda Sardegna

Sono una scrap addicted, collezionista seriale di timbri, amante della carta e del colore, amo sperimentare, giocare, perdermi nel mio mondo di timbri e colori ogni qual volta la vita frenetica di mamma di gemelli me lo consente… Lo scrap per me è rigenerazione, vita, divertimento e terapia! Un modo per esprimere sentimenti e fissare indelebili ricordi ed emozioni… 

A tutte voi che leggete, che mi seguite e che con tanta pazienza mi sopportate, auguro feste gioiose e giorni creativi, un Natale di gioia e serenità con chi amate, ed un 2019 pieno di ispirazione… e per citare un grande: “la creatività è contagiosa, diffondiamola!!” (parole di Albert Einstein)…. Ed  ora vi lascio al mio progetto.

      

Quella che vi mostro oggi è una semplice card, ma che secondo me ha un effetto carinissimo molto appropriato al periodo, con queste stelline luminose per illuminare questi giorni di festa. E’ anche semplice da realizzare, l’unica cosa che probabilmente vi richiederà un pochino più di attenzione (se come me non capite un acca di elettricità e cariche negative e positive) è il posizionamento appunto delle luci, ma fidatevi tutto molto semplice, se ci sono riuscita io potete crederci!!!

Per realizzare questa card servono bazzil bianco,del vellum, colla, biadesivo spessorato, inchiostri per il cielo, fustelle, stckles e il chibi tronic starter kit (o se siete più navigate qualche nastro di rame, led e una batteria.

Iniziamo col tagliare la base, un pezzo di bazzil bianco 5”x10” piegato a metà, e passiamo alle fustellate

pastedGraphic_2.png

Ci occorre la cornicetta, lo sfondo con le stelline, il paesaggio fustellato due volte e la scritta.

pastedGraphic.png

Una volta che abbiamo tutte le fustellate possiamo passare a colorare il fondo, io ho usato gli oxide, sfumati con un blending tool, con movimenti circolari per miscelare bene i colori.

A questo punto creiamo la scena, sovrapponendo la cornice, le due fustellate del paesaggio e la scritta, una delle due fustellate del paesaggio l’ho tagliata a metà e invertito il lato destro e sinistro come da foto, per creare un po’ di movimento

pastedGraphic_1.png

Una volta creata la scena frontale passiamo a creare il circuito che farà accendere le lucine, sovrapporre il cielo stellato sulla base della card, il cartoncino piegato per intenderci, e con una matite e tratto molto leggero disegnare le stelline per capire dove posizionare i led e fare dei segni dove intendiamo posizionarli, e tracciare le linee del circuito.

 pastedGraphic_2.png

Per far si che si accendano le luci i led devono toccare entrambi i nastri di rame, che a loro volta devono arrivare alla batteria su entrambi i lati: uno sul polo negativo ed uno sul polo positivo. procediamo quindi alla stesura del rame, quello presente nello starter kit è adesivo quindi facile da posizionare, bisogna solo avere l’accortezza di non interrompere la conduzione tagliandolo.

pastedGraphic.png  pastedGraphic_1.png

Come si vede in foto, uno dei nastri di rame arriva sotto la batteria, l’altro sulla linguetta piegata a metà, per cui con una leggera pressione tocca la batteria accendendosi. Creare una sede per la batteria delimitandola con il biadesivo spessorato.

A questo punto per assemblare la card attacchiamo un foglio di vellum dietro il cartoncino con le stelle, che farà diffondere la luce in modo più omogeneo, e applichiamo il biadesivo spessorato, che se come nel mio caso non è abbastanza alto andrà messo doppio o triplo (come ho fatto io) per evitar che il filo tocchi la batteria sempre tenendola accesa. A questo punto procedere ad incollare la parte frontale sulla base, e finire di decorare, con lo stickles sulla scritta. Al termine ho applicato una decorazione in legno che ho colorato come il cielo per indicare dove premere per accendere la card.

pastedGraphic_2.png

E così abbiamo la nostra notte illuminata, spero che la mia card vi piaccia, e che vi sia utile… auguro a tutte voi ancora delle dolcissime feste

Xoxo Sadia

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather

CalendAsi 16/25

Tre sorelle e un’aggregata : Daniela, Susanna ed Isabella Ferrari + Elisabetta Gori.

Amiche da prima di nascere, i nostri genitori erano amici!

Cresciute nella stessa realtà grossetana, una gioventù fatta di piccole, ma importanti cose: gite domenicali, comitive marine, risate e spensieratezza!

Ci siamo un po’ perse nell’età dell’università, ma lo scrap ci ha felicemente riunite!

Le nostre trasferte per i meeting Asi-toscana in genere avvengono grazie alla nostra giovane autista Isabella (anche nella foto è lei che guida), mentre per le trasferte più distanti contiamo sulla disponibilità di due sant’uomini: Giorgio (marito di Daniela) e Alessandro (marito di Susanna).

I nostri crop a Grosseto sono diventati, per rinominazione di Giovanni ( figlio di Daniela), i mitici “Cip&ciop” a cui qualche volta partecipano anche amiche che vengono da lontano!

Abbiamo usato un cartoncino bianco Fabriano liscio da 220 grammi, di dimensioni 19×26 (in cm).Cordonare sul lato di 26 cm a 8,5-10,5-12,5-21-23-25 e sul lato di 19 a 4cm.

Sulla cordonatura verticale a 10,5 cm e su quella a 23 cm, segnare 4 cm nella parte bassa e tracciare con righello e bulino due linee come quelle verdi nella foto1 ed eseguire i tagli come nella stessa foto. Piegare come nella foto:

Abbiamo tamponato con inchiostro oro uno stancil “ fiocchi di neve”,sulle facce da 8,5 cm e mascherato le altre con fogli di carta per non pasticciare. Questo il risultato:

Il sacchettino è ora pronto per essere chiuso. Noi abbiamo usato il biadesivo sulla linguetta da 1 cm e su quelle inferiori.

Ecco il sacchettino pronto. Abbiamo ritagliato su carta natalizia due rettangolini 8,5×5 cm e ritagliato l’estremità più lunga con un bordo smerlato e li abbiamo incollati in cima al sacchettino:

Abbiamo timbrato con versafine nero un’immagine natalizia, messo polverina trasparente ed embossato, colorato con distress o copic; fatto due forellini in cima al sacchettino, alla distanza di 2,5 cm, creato un anellino di carta per ogni soggetto natalizio per poter passare il filo bianco e chiudere il sacchetto. Il nodo è stato nascosto all’interno dell’anellino e sulle “code” del filo abbiamo incollato soggetti diversi: fiocchi di neve per il pupazzo e l’albero di natale, stelline per i guanti da neve e gingerbread minuscoli per il gingerbread.

I migliori auguri , dalle tre sorelle + l’aggregata

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather

CalendASI 15/25

Ciao sono Manuela,
vivo a Bologna con mio marito, mia figlia, mio figlio, un cane e un gatto. Quando ho bisogno di
“respirare”, di allontanarmi dallo stress quotidiano, amo andare a camminare in montagna e nel resto dell’anno cerco di scrappare appena posso. Sono socia Asi da pochi anni, ma piuttosto intensi, direi.

Per il Calendario dell’Avvento dell’ASI, ho voluto dedicare a tutte/i il tutorial di un mini quaderno
alterato, che si presta facilmente ad essere regalato a Natale. Chi mi conosce, sa bene quanto mi piaccia creare per il Natale e soprattutto alterare quaderni e block notes con abbellimenti Natalizi. Amo le carte Natalizie, i fiocchi e lo stile shabby. Amo le sovrapposizioni, i particolari e le rifiniture. Il mio tutorial servirà a spronare la vostra creatività e a realizzare quaderni e notes con gli abbellimenti che volete, da regalare a chi amate.

Materiali:

Punch circolari, di varie misure Un quaderno (io ho scelto un mini quaderno lungo e stretto)
Carta Patterned o bazzil, 2 rettangoli per la copertina e per il retro Tanti cerchi di misure diverse, ottenuti dalla carta patterned
Abbellimenti Natalizi vari Fiocchi e nastrini

Procedimento:

 

Incollare i cerchi alla carta patterned o al bazzil, tagliando gli eccessi Incollare la carta patterned o il bazzil decorato alla copertina e al retro del mini quaderno
Decorate con i vostri abbellimenti, a vostro piacimento, sovrapponendo le immagini e spessorandole Aggiungete una scritta

Alcuni dettagli:

 il Retrocopertina

La taschina interna

L’ultima pagina

Buon Lavoro!!

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather

CalendASI 14/25

Eccomi, oggi sarò io a farvi compagnia per la 14esima casella del nostro splendido ‘CalendASI’.

Per chi ancora non mi conoscesse vi racconto qualcosina su di me. Mi chiamo Gina e dal 2017 sono referente della regione Campania. Vivo a Pompei con la mia famiglia composta da marito e figlia di 5 anni. Faccio parte di diversi DT e quando non scrappo per ‘dovere’, scrappo per ‘piacere’, perché non riesco proprio a stare lontana da tutto quel ben di Dio che noi scrappers amiamo tanto!! Le mie creazioni sono semplici (ma mai banali!) e molto colorate. Adoro però soprattutto il rosa, non a caso in tutto ciò che creo (o quasi) è presente questo colore. Mi piace sperimentare e imparare cose nuove (a riprova di ciò, mi è capitato più di una volta di avvicinarmi anche a progetti che prima non mi entusiasmavano più di tanto per finire poi con l’ adorarli!!) e mettermi in gioco e se sono qui è anche per questo. Tutti i miei lavori potete vederli sul mio blog: https://cottoescrappato.blogspot.com/ che cerco di aggiornare con una certa costanza.

Per il tutorial di oggi ho realizzato dei segnaposti che andranno ad allietare le vostre tavole natalizie ma niente vi vieta di trasformarli in chiudi-pacco personalizzati. Da un po’ di tempo i colori del mio Natale si sono allontanati da quelli classici per diventare  molto ‘Unconventional’ e tra poco lo vedrete con i vostri occhi  🙂

Ecco cosa vi occorre per la realizzazione di questi segnaposti.

 

MATERIALI:

fustella ‘Happy Christmas’ Sizzix 661677

fustella ‘Surprise tag’ Modascrap

fustella ‘Banner’ Modascrap

fustella ‘Xmas word’ Modascrap

fustella fiocco di neve

fustella ‘Alphabet Handlettering Lowercase Card’ CraftEmotions

fustella cuoricino My Favorite Things

fustella o punch cerchio

cartoncino bianco

cartoncino nero

vellum

ritagli di carte patterned

timbri ‘Handletter – Text Xmas Small’ CraftEmotions

tampone colorato e nero

una piccola mezza-perla

cordoncino color argento

Big Shot

taglierina

stonda-angoli

colla

Il tutorial è davvero molto semplice ed intuitivo ma vi spiego comunque alcuni passaggi.

 Per prima cosa ho iniziato fustellando tutte le parti che occorrono per il progetto.

Ho decorato la tag all’ interno creando dapprima uno sfondo con il timbro del fiocco di neve e aggiungendo poi le parti che vedete in foto.

Sulla parte anteriore della tag ho aggiunto un ritaglio di carta patterned 9cm x 6,5 cm a cui ho stondato gli angoli e su cui ho timbrato ancora i fiocchi di neve (gli stessi usati in precedenza) più il sentiment.

Ho incollato i vari pezzi per formare Babbo Natale e ho attaccato sia questo che le altre fustellate sulla patterned.

Infine ho aggiunto un pezzo di cordoncino facendolo passare nel foro superiore della tag.

Ed eccoli pronti. Bastano davvero pochi semplici passaggi per ottenere dei segnaposti allegri e colorati! Nella parte interna sarà possibile scrivere i propri auguri di Natale per i commensali della tavola.

L’ augurio che faccio alle mie colleghe referenti sparse per l’ Italia e a voi tutte che leggete, è che possiate diffondere, attraverso la creatività, tanta bellezza in giro per il mondo!

Happy holidays,

Gina

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather

CalendASI 13/25

Ciao,

sono Barbara Filippi, dal 2018 referente regionale ASI per il Veneto e forumina.

Vivo a Soave in provincia di Verona, sono sposata, ho due figlie e un pastore australiano di nome Cake. Ho sempre amato ogni hobby creativo che ho incontrato sulla mia strada (decoupage, perline, cartonaggio, punto croce, feltro….) ma da quando ho conosciuto lo scrapbooking e il mondo della carta me ne sono perdutamente innamorata. Questo hobby mi ha permesso di conoscere un sacco di belle persone e di ampliare i miei orizzonti, ma soprattutto di mettermi in gioco. Nel 2016 mi sono iscritta all’ASI (Associazione Scrappers Italia) alla quale devo molto in termini di ricchezza di incontri, condivisione e tecniche imparate. Adoro viaggiare, fotografare (su questo a dire il vero ho ancora molto da imparare), conoscere e comprendere altre culture, per questo motivo le mie scelte di studio sono state sempre di carattere linguistico e il mio lavoro (export assistant per una nota azienda vitivinicola Veronese) mi permette ogni giorno di essere in contatto con vari paesi nel mondo e parlare lingue diverse. Nello scrapbooking adoro i colori pastello, tutto ciò che brilla, i timbri, i mini album e i layout e mi piace molto sperimentare varie tecniche e “spatasciare” con paste e colori.

Con questo lavoro ho voluto valorizzare una foto con le mie bimbe fatta ad un mercatino di Natale a Bolzano qualche anno fa; ci siamo divertite un mondo, c’era una bellissima atmosfera natalizia ma anche tanto freddo!

Layout Joy

Sono partita da un bazzil bianco tagliato a misura 30x30cm, ho ricreato la forma di un abete disegnando un triangolo con la matita, poi con il distress oxide picked raspberry e con un pezzetto di cellophane ho macchiato il bazzill cercando di stare dentro alle linee disegnate con la matita. Una volta asciutto ho usato il merlino magic paint oro brillante di moda scrap diluito in acqua e con un pennello tondo medio ho creato delle piccole gocce di colore per dare luce allo sfondo, ho asciugato tutto con l’embosser e cancellato i segni della matita.

In seguito ho timbrato degli alberi stilizzati con lo staz on grigio, con un punch ho creato delle stelline in gomma crepla rosa glitter, ho arricchito “l’Albero” con pezzi di washi, carta glitter oro, fustellate oro dei nuovissimi fiocchi di neve moda scrap, concentrandomi sotto la foto per darle risalto. Ho timbrato inoltre stelline, cuori e una piccola scritta Joy, steso in piccole dosi con la punta della spatola la pasta perla cream zucchero rosa di Tommy art e ho aggiunto stelline in gomma crepla rosa glitter per ricreare le decorazioni dell’albero.

Poi, alto a sinistra, in scala ridotta ho ripreso il motivo del triangolo e ripetuto colore, gocce e timbrate, con washi e un fiocco di neve quasi a ricreare un piccolo albero di Natale a testa in giù.

Infine ho mattato la foto usando un pezzo di bristol nero e uno bianco distressato con l’oxide picked rasperry, passando con il pennello appena inumidito sul bordo nero per dare lucentezza, ho aggiunto il journaling con una piccola etichetta del timbro florilèges design “Sept étiquettes ècole”.

Spero vi sia piaciuta questa interpretazione del Natale in rosa e glitter oro con un tocco di luminosità argentea.

Auguro a tutte le nostre socie di trascorrere un felice e sereno periodo natalizio, allietato dal nostro stupendo hobby che rende tutto più magico.

Un abbraccio

Barbara

 

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather

CalendAsi 12/25

Ma ben trovate a tutte!! Io sono Iole, referente Asi per la Sicilia dall’istituzione di questa sede regionale nel 2017. Scrappo con più o meno continuità dal 2003, il che fa di quella tra me e lo scrapbooking una delle relazioni più durature della mia vita!

Iole Quercia ATC

Negli anni mi sono appassionata di volta in volta a stili e tecniche diverse: in quest’ultima fase sto attraversando una vera e propria infatuazione per il mixed media e le ATC, ossia Artist Trading Cards, piccole card dalla misura standard da realizzare e scambiare con le altre artiste.

Quindi ho pensato di proporvi come progetto del giorno una serie di 9 ATC in spirito natalizio, che composte insieme formano la facciata di un edificio in stile vittoriano, ma che mantengano anche singolarmente la loro unicità!

Iole Quercia ATC

Per realizzare lo sfondo sono partita da un cartoncino A4 bianco e l’ho completamente ricoperto con uno stencil con trama a mattoni, tamponando con un mix dei Distress Ink Vintage Photo e Tea Dye, miscelati con acqua.

Iole Quercia ATC

Quindi ho ritagliato le card nelle misure classiche delle ATC (2,5” x 3,5”). Al tempo stesso ho cercato in rete la silouhette di una finestra in stile vittoriano, ricavandone un template, che ho poi ripetuto 8 volte su del cartoncino color crema. Certo avere una fustella o la Cameo può velocizzare molto questo passaggio, ma vi assicuro che con un po’ di pazienza si può fare anche a mano!

Per dare un tocco di realismo in più, ho disegnato a mano le venature del legno con una penna color ambra.

Iole Quercia ATC

Ho intagliato in 8 card dei riquadri di 3×3,5 cm. Con un pezzo di centrino di carta e dei ritagli di patterned ho “chiuso” il retro della finestra, simulando della carta da parati e una tendina in pizzo.

Prima di montare sul davanti le cornici della finestra, ho inserito in alcune delle sagome disegnate a mano (albero di Natale, profilo di mamma e bimbo). In altre ho utilizzato un ritaglio di carta da cupcake per simulare un paralume.

 

Iole Quercia ATC 

Con della pasta texture ho ricreato sulle card l’effetto della neve appena caduta, aiutandomi con la spatola e cercando di dare dei tocchi orizzontali sul tetto che ricordassero piccoli cumuli di neve. Ho quindi spolverato la pasta texture con un pizzico di polvere da embossing leggermente glitterata ed ho lasciato asciugare per 24 h.

Iole Quercia ATC

E’ arrivato il momento di sbizzarrirsi con le decorazioni! Ho disposto sul tetto una fila di brillantini come lucine natalizie, paillettes a forma di agrifoglio su ogni finestra, piccole sagome di uccellini, qualche charm e rami di vischio sulle finestre più basse. Per il portone ho utilizzato una sagoma in veneer e l’ho decorata con una ghirlanda realizzata da me avvolgendo su se stesso del filo per alberi di Natale.

Non c’è veramente limite alle decorazioni che si possono inventare per questo progetto, praticamente tutto quello che vi vedete intorno può essere riadattato all’occorrenza.. e poi.. in fondo non è questo il bello dello scrap?!?!

 

Spero che questo progetto vi sia piaciuto e… ehi, chi vuole scambiare queste ATC con me?? 😉

 Iole Quercia ATC Iole Quercia ATC Iole Quercia ATC

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather

CalendASI 11/25 Packaging veloce

Ciao a tutti e benritrovati con il nostro appuntamento quotidiano del CalendASI 2018

Chi passa spesso da queste parti già mi conosce, per le altre rapido riassunto: sono Barbara, vivo in provincia di Trento e già da qualche anno faccio parte del DT blog dell’ASI. Ho tre figli e un marito (sempre meglio del contrario), un lavoro full-time e sono in perenne lotta contro il tempo (motivo per cui i miei progetti sono, nella maggior parte dei casi, decisamente “veloci”).

Se già vi è capitato di vedere qualche mio post, probabilmente saprete che adoooooro il packaging in tutte le sue fome. E proprio un packaging, ovviamente natalizio, vi voglio proporre oggi.

Partiamo dal necessario per realizzare il nostro progetto: cardstock A4, taglierina con cordonatore (oppure scoreboard), timbri natalizi, tamponi, colla.

Iniziamo con il cordonare il cartoncino seguendo lo schema sotto: sul lato lungo cordoniamo a 11 cm partendo dal lato sinistro e sempre a 11 cm partendo però dal lato destro.

Giriamo il foglio di 90° e sul lato corto cordoniamo a 9 cm partendo dal lato sinistro e sempre a 9 cm partendo dal lato destro.

Sul lato lungo segniamo ora il centro del foglio (14,75 cm) e da lì cordoniamo come da schema qui sotto.

Ora, sempre partendo dal punto al centro del lato lungo, misuriamo 1,5cm per lato e disegniamo due linee oblique parallele ai due lati del triangolo.

Ritagliamo ora lungo le linee centrali orizzontali e lungo le linee che formano i triangoli in modo da ottenere questa figura (nella foto forse non si vede bene, ma lo “spessore” di 1,5 cm alla base del triangolo va tagliato fino a raggiungere la linea di cordonatura).

Con un timbro “da sfondo” timbriamo l’esterno della nostra sagoma (possiamo anche ovviare a questo passaggio utilizzando una carta patterned un po’ “sostenuta”).

Mettiamo la colla o il biadesivo sui bordi da 1,5cm e incolliamo i lati della nostra scatolina ad ottenere un triangolo spessorato (sulla punta avanzeranno circa 1,5cm che possiamo scegliere se tagliare o piegare all’interno della scatolina chiudendola).

Decoriamo a piacere con un sentiment e un fiocco e il nostro “alberello” è pronto.

Che ne dite? Potrà esservi utile per i pensierini dell’ultimo minuto? Io spero di sì.

Nel frattempo buoni preparativi e tanti auguri a tutte voi!!!

Barbara

 

 

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather

CalendASI 8/25

Ciao ragazze,

sono Veronica Grosselli, per gli amici Veve, referente A.S.I. Trentino Alto Adige ed oggi è il mio turno per proporvi un tutorial e parlarvi un po’ di me….

Che dirvi? Ho 25 anni, lavoro in R.S.A. come O.S.S. E vivo a Mattarello, un paesino vicino alla città di Trento assieme al mio compagno ed alla mia gatta.

Amo tutto ciò che ha a che fare con la carta, amo i colori e la creatività ma sopratutto amo sorridere e far sorridere gli altri (da quest’ultima cosa deriva la passione per il mio lavoro).

Ho conosciuto lo scrapbooking circa 5-6 anni fa guardando un video di make-up poiché era tra i suggeriti, mi si è aperto un mondo che non ho più voluto lasciare! Momentaneamente mi diverto anche a disegnare timbri e fustella per Evoluzione Party.

A.S.I. è entrata nella mia vita grazie ad un’amica conosciuta online e non ho più voluto lasciarla, poi lo scorso anno le referenti hanno deciso di dimettersi ed un’amica mi ha convinto a fare la referente con lei ed ora siamo in 3.

il mio blog che non aggiorno da molto è:http://bananascrappando.blogspot.com/

Ed ora eccoci col progetto, farò una corona fuoriporta per Natale che io in realtà ho messo dentro la porta ma non so si possa definire un “dentroporta”.

MATERIALE:

  • due cartoncini fantasia 30,5 cm x 30,5 cm duble face
  • un piatto di carta
  • scarti di carta bianco e colorati
  • fommy bianco glitter
  • inchiostro (distress)
  • spago
  • taglierina
  • colla
  • timbro albero
  • fustella pupazzo di neve
  • matite colorate

SVOLGIMENTO:

1)Ho preso piatto di carta e ho tagliato il centro;

  1. ho tagliato i cartoncini a striscie di 3 cm l’uno
  2. ho ridotto le strisce in striscette da 17cm e da 12,5 cm
  3. le ho piegate a metà e le ho attaccate sul piatto.
  4. Ho creato delle bandierine con le striscette incollate
  5. Con la fustella pupazzo di neve che mi sta piacendo davvero un sacco e dei ritagli di carta e del piatto ho creato il pupazzo di neve sporcandone i bordi.
  6. Ho poi timbrato un albero di Natale con un timbro disegnato da me e lo ho colorato con le matite e ritagliato sui bordi.
  7. ho poi fustella con la fustella disegnata da una cara amica la scritta tanti auguri sul fommy glitter bianco e ho incollato il tutto.
  8. Per appenderla ho utilizzato dello spago.
Il progetto è finito ed io ho deciso di appenderlo in casa per creare atmosfera Natalizia.
Spero vi sia piaciuto e…. fatemi vedere le vostre interpretazioni, a presto!
Veve
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather

CalendAsi 7/12

Ciao a tutte!

Sono Michela Bergagna e sono referente Asi per il Friuli Venezia Giulia.

Oggi tocca a me prendervi per mano e accompagnarvi in una creazione natalizia.. e diciamocelo anche se siete un po’ “grinch” vedendo tutte queste meraviglie che le ragazze vi propongono sicuramente vi verrà voglia di farvi abbracciare dallo spirito delle feste! Io adoro il Natale, ma non il natale “classico” preferisco per ricordarlo i colori non convenzionali.. Lo associo principalmente al bianco che mi ricorda la neve con tutta la sua purezza e tranquillità.

Rimanendo sempre in linea con i miei gusti ho voluto proporvi una piccola tela che potrete usare come home decor oppure potrete donarla come un piccolo presente, magari sostituendo la foto con quella dei vostri cari.

Ma bando alle ciance e mettiamoci all’opera!

 

Ho acquistato una tela delle dimensioni 18*24 cm, l’ho ricoperta con uno strato leggero di gesso da utilizzare come base.

Quando era ben asciutto (aiutatevi con l’embosser per accellerare i tempi) sull’angolo sinistro ho applicato con della semplice colla vinilica un pezzo di carta pattern a tema natalizio strappata con le mani e l’ho passata anche questa con un leggero strato di gesso.

Ho applicato su entrambi gli angoli con l’utilizzo dello stancil e gesso delle decorazioni e dei fiocchi di neve qua e la’ sul bordo superiore e inferiore.

Cercando tra le mie cose scrap ho trovato un pezzetto di retina bianca (la mia è quella che viene utilizzata dai fioristi per fare le composizioni ) ma nulla vi vieta di sostituirla con della garza o qualcosa di simile e l’ho applicata utilizzando del gel medium lasciando liberi i bordi inferiori.

Ho fustellato un sacco e ripeto un sacco di foglioline natalizie e ho iniziato ad applicarle sul bordo superiore, sovrapponendole e infilandole anche al di sotto della retina. Non le ho però inserite tutte, ho preferito applicare prima la cornice di gesso e inserire il resto delle foglioline al di sotto della cornice, alcune utilizzando del semplice biadesivo spessorato. Sempre sotto alla cornice ho voluto mettere anche un piccolo centrino.

Ho incollato inoltre sulle foglioline varie forme di fiocchi di neve sparse un po’ qua e un po’ là.

Per ricreare l’effetto della neve ho applicato con un pennello sui bordi superiori e inferiori della cornice della colla vinilica e l’ho ricoperta con della neve finta (si, proprio quella che utilizzate da mettere sul presepio!) . Poi ho inserito dei fiocchi di neve di legno e delle gocce di Nuvo dorate e bianche qua e là.

Infine ho applicato la scritta dorata Noel dove sotto avevo precedentemente inserito del filo da ricamo bianco.

Et voilà la nostra tela è completata!!

 

Spero di essere stata sufficientemente chiara, ma se vi fosse rimasto qualche dubbio non esitate a chiedere!

Vi abbraccio forte e ricordate:

“Chi non ha il Natale nel suo cuore, non lo troverà mai sotto un albero”

Buone feste scrappine!

Michi

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather

CalendASI 6/25

Ciao

oggi tocca a me aprire la casellina del CalendASI.Io sono Gelsomina, chi frequenta il blog avrà imparato a conoscermi, infatti sono un membro del DT ASI, e da qui sapete che sono una scrapper, o almeno ci provo, perchè mi lascio talvolta contaminare e quindi spazio, basta che ci siano due cose, colore e carta. Nei ritagli di tempo (si fà per dire!!!) faccio la mamma, la moglie, la figlia e pure il consulente informatico!! Spero di farne almeno una bene!

Sono piena di sfaccettature perciò le cose semplici e lineari non fanno per me, quelle sono tipiche del mio lavoro non del mio essere. Mi piace sovrapporre strati, usare spessori, creare movimento e sono molto attratta dal mixed media che mi permette tutto ciò, di contro alterno strutture estremamente tecniche con misure e vincoli precisi, insomma amo tutto ciò che mi permette di superare il mio limite appena tracciato.

Se volete seguire i miei voli pindarici ho un blog, http:\\romanticherie.wordpress.com un po’ trascurato a causa di un periodo intenso, ma già pronto per ripartire alla grande.

Ma bando alle ciance oggi vi propongo un packaging semplice ed originale, dove vi sporcherete le mani ma non troppo:

Materiali:

  • Carta da pacchi o carta da regalo a tinta unita
  • Gesso
  • Stencil
  • Inchiostro tipo archival nero
  • passamaneria con pompom
  • fustellate con renna una craft ed una oro lucido
  • timbro con scritta tipo giornale e cuoricino
  • spago
  • filo di perle e un pezzetto di cannella

Attrezzatura

  • taglierina
  • righello
  • matita
  • pieghetta
  • spatola
  • biadesivo
  • crop a dile o bucatrice
  • colla a caldo

Tagliamo dalla carta pacchi un rettangolo largo 31 cm ed alto 23 cm, la bustina finale sarà 10x5x20.  Realizziamo delle pieghe segnando sul lato lungo a 10-15-25-30. Poi segniamo una piega parallela al lato lungo a 20 cm.

Tagliamo, nel rettangolo inferiore, le pieghe ottenute. Mettiamo del biadesivo sul lembo da 1 cm e adiamo a fissarlo facendo in modo che la piega coincida con il bordo sinistro del nostro foglio, andando così a a creare una scatola aperta sul fondo. Pieghiamo verso l’interno i due rettangoli più piccoli del fondo e poi quelli più grandi fissandoli l’uno sull’altro col biadesivo. Così chiuderemo il fondo. sovrapponiamo, bordi dell’apertura e realizziamo due piccoli fori con la crop a dile, qui passeremo dello spago per chiudere la nostra bustina.

Passiamo quindi alla decorazione. In modo grossolano e casuale andiamo a passare del gesso bianco sulla bustina con l’uso di uno stencil.

Una volta finito giriamo lo stencil in un altro punto della busta e premiamo con l’aiuto delle dita, lo stencil in questo caso ci farà da timbro.Fustelliamo quindi due sagome una dal cartoncino kraft e una dall’oro, questo perchè sovrapponendo le due fustellate ed incollandole appena spostate l’una sull’altra andremo a creare un effetto ombra.

una volta incollate le fustellate con i timbri scelti andiamo a timbrare casualmente la busta insistendo intorno alle fustellate. applichiamo la passamaneria con colla a caldo nella parte superiore. fissiamo la cannella ed il filo di perle. ed il gioco è fatto!!

Buon Packaging!!!

Gelsomina

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather