Archivi categoria: Packaging

Post Shop: Impronte d’Autore

La pausa estiva volge al termine, ma noi ci consoliamo del fatto che insieme alle nostre attività quotidiane riprenderemo anche a scrappare!! Allora che ne dite di partire subito con un progettino ?? Questo mese, per l’appuntamento Post Shop ospitiamo Impronte d’Autore, ma cedo a loro la parola:

Ciao a tutte voi amiche dell’ASI, siamo il team di Impronte d’Autore.

Grazie per questa fantastica opportunità. Siamo entusiaste di essere ospiti sul vostro blog e non vediamo l’ora di mostravi tutte le novità in arrivo. Ma prima di tutto vi parliamo un po’ di noi:

L’avventura di Impronte d’Autore comincia a Milano verso la fine del 1800, con la fabbricazione artigianale di timbri in gomma, sigilli, incisioni, ex libris, inchiostri e carte…  Negli anni 90 del secolo scorso incontriamo in America lo Stamping, l’arte di creare con i timbri. Poi lo scrapbooking, l’arte di impaginare i propri ricordi. E’ un colpo di fulmine. E la passione continua ad aumentare fino ad oggi mentre la sede rimane alle Colonne di San Lorenzo, nel centro storico di Milano. La maggior parte delle produzioni sono dislocate in una location più grande e comoda nella zona sud della città, l’uso del computer prevale largamente sulle tecniche manuali ma… lo spirito resta originale nel rinnovamento. Per questo ci definiamo con orgoglio “i produttori italiani di strumenti e materiali per l’hobby creativo, lo stamping e lo scrapbooking”.

Giusto per riprendere la mano questo è il progetto che vi proponiamo:

Qui potete scaricare il PDF per realizzarlo.

Grazie e Buona Creatività


Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather

Borsette scrappose per le maestre

Ciao creative,

siamo ormai a giugno e la scuola sta finendo…. e come ogni anno mi ritrovo a pensare al regalino per le maestre di mio figlio. Su instagram un giorno ho visto delle borsettine troppo carine, e quando ho visto che c’era anche il template gratuito ho deciso di provare e questo è stato il risultato….

Ho scelto delle carte patterned double 30×30 cm dai colori vivavi e sal sapore estivo. Ho scaricato il template per la mia Silly, che potete trovare anche voi nella sezione Cut Files nel blog della bravissima Bea Valint.

Una volta tagliate le ho assemblate utilizzando del nastro biadesivo e dei brads dorati, e ho aggiunto dei fiocchetti di carta e delle piccole tag a forma di farfalla, dove ho timbrato le scritte “Thank You”

All’interno ho inserito delle agendine, bloc notes con penna, cioccolatini, tisane (rilassanti!) e una tag con un messaggio per loro.

Adoro queste borsette scrappose! all’interno sono piuttosto capienti e vi potete sbizzarrire come più vi piace sia per il contenuto sia per le decorazioni esterne.

Spero di esservi stata di ispirazione per oggi e per avervi dato qualche spunto anche per i vostri regalini, alla prossima

Lisa

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather

La mia Prima Comunione

Ciao a tutti e bentrovati!

Oggi è il mio turno di proporvi una nuova ispirazione e, complice il periodo tradizionalmente dedicato alle cerimonie, ho scelto di mostrarvi quello che ho preparato per la Prima Comunione di Elettra, che si è svolta domenica scorsa.

Per questa occasione mi sono affidata quasi totalmente a Moda Scrap: ho usato sia le loro bellissime fustelle che la carta double face, pensata appositamente per poter realizzare anche scatoline.

Per il biglietto fa tutto, o quasi, la fustella Romantic bouquet, utilizzata con del Bazzill color tiffany. Per l’interno ho utilizzato della carta di grammatura media (140g) sulla quale ho incollato la foto e stampato il testo. Ho completato il tutto con un nastrino bianco a chiudere il biglietto.

Per i confetti invece ho utilizzato la nuovissima fustella Really cute box insieme alla carta double face color tiffany. Ho poi decorato la scatolina con un banner (fustella Flags) e un fiorellino realizzato con la fustella Frangipane flower, che personalmente trovo veramente deliziosa (una volta capito come montare il fiore…)

Ho infine preparato dei piccoli sacchettini in pergamino da regalare a catechiste e insegnanti che ho decorato come la scatolina, sostituendo però il fiore in Bazzill con lo stesso fiore realizzato con la carta double face tiffany.

Ed ecco infine una visione d’insieme del “kit Prima Comunione”…

…che ne dite? Spero possa esservi di ispirazione per le vostre prossime cerimonie…

A presto!

Barbara

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather

Packaging esagonale

Ciao a tutti e bentrovati!

Oggi tocca a me tenervi compagnia e, strano a dirsi 😉 , ho scelto di proporvi un packaging: delle scatole realizzate da zero con il solo ausilio di bulino e un cd.

Volete provare? Ecco il tutorial…

Per realizzare questo packaging partiamo da un foglio 12”x12” (o 30,5×30,5 cm ). Se decidiamo di utilizzare una patterned meglio che sia di grammatura medio/alta (la mia era 170g) altrimenti possiamo usare anche un cartoncino. Ci serviranno anche una taglierina (meglio se con il cordonatore, o in alternativa uno score board), un bulino, un cd, colla, compasso, carta o cartoncino in tinta con quello scelto, un nastro o del twine. Più timbri e tamponi a piacere per decorare.

Tagliamo a metà la carta (6” o 15,25cm). Iniziamo a cordonare sul lato corto: da un lato a 3/8” (1cm) per creare il fondo, dall’altro a 1 13/16” (4,6cm) per creare la chiusura.

Ruotiamo di 90° e sul lato lungo cordoniamo per 6 volte ogni 1 15/16” (4,9cm), l’ultima striscia rimasta ci servirà per incollare la scatola.

Prendiamo ora un cd e un bulino e segniamo le pieghe come da schema sotto.

Tagliamo le linguette in basso e ai alti che servono per chiudere la scatola. Con la crop-a- dile facciamo due fori su ogni settore (vd. foto).

Con un compasso disegniamo un cerchio di raggio 1 7/8” (4,8cm) su del cartoncino in tinta. Puntiamo poi il compasso sul cerchio disegnato e facciamo un piccolo segno all’incrocio del compasso con il cerchio. Ripetiamo posizionando il compasso sull’incrocio appena creato e continuiamo così fino ad ottenere sei punti che uniremo tra loro (vd. schema).

Ritagliamo lungo le linee ed otteniamo un esagono per fare il fondo della scatola, ne realizziamo due uno da incollare all’esterno e uno all’interno.

Incolliamo la scatola e i due fondi, pieghiamo seguendo le cordonature e infiliamo un nastro per chiudere la scatola ((io ho usato del twine). Decoriamo a piacere con timbri e/o fustellate.

Come si vede dalla foto, dalla metà di patterned rimasta possiamo ottenere una seconda scatola più bassa (partendo da una striscia di 4” – 10,16cm di altezza)

Che ne dite di questo progetto? Spero vi sia piaciuto e che questa mia mania per il packaging non vi venga a noia… ;-P

Alla prossima!

Barbara

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather

E’ quasi ora di San Valentino…

Ciao a tutti e bentrovati!!!

Passati Natale, Capodanno e Befane varie tocca trovare qualcos’altro con cui pastrugnare.

Ci avete pensato che manca un mese a San Valentino? Vorrete mica farvi trovare impreparate? Sia mai…

Oggi vi propongo un piccolo packaging, che io ho pensato per un cioccolatino ma che, cambiando e adeguando le misure, può essere adattato anche a oggetti più voluminosi.

Partiamo da un foglio di cardstock o patterned pesantina ( io ho utilizzato del Bazzil rosa pallido) di 6″x6″ (o 15×15 cm) e cordoniamo come da foto sotto: a 2″ e 4″ (5 e 10 cm) poi giriamo di 90° il foglio e ripetiamo la cordonatura a 2″ e 4″.

A questo punto cordoniamo in diagonale il centro dei 4 quadrati agli angoli e al centro (3″ o 7,5cm) dei lati superiore e inferiore per circa 1,5cm. Al centro dei due lati verticali facciamo invece due fori con la crop-a-dile.

Tagliamo poi in diagonale i quattro angoli esterni e segniamo bene le cordonature con una pieghetta.

Diamo forma alla scatoline seguendo le pieghe e alternando le piegature a monte e a valle ed ecco il risultato…

La scatolina si chiude senza l’utilizzo della colla, semplicemente con un po’ di twine.

Per la decorazione io ho utilizzato due cerchi punchati, uno scallop e uno liscio, e un bannerino sul quale ho timbrato un sentiment di Carta Bella.

Clean&Simple ma fa il suo lavoro 😉

E voi avete già pensato cosa realizzare per San Valentino? Forza, che manca poco!!!

Alla prossima,

Barbara

 

 Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather

CalendAsi 16/25

Tre sorelle e un’aggregata : Daniela, Susanna ed Isabella Ferrari + Elisabetta Gori.

Amiche da prima di nascere, i nostri genitori erano amici!

Cresciute nella stessa realtà grossetana, una gioventù fatta di piccole, ma importanti cose: gite domenicali, comitive marine, risate e spensieratezza!

Ci siamo un po’ perse nell’età dell’università, ma lo scrap ci ha felicemente riunite!

Le nostre trasferte per i meeting Asi-toscana in genere avvengono grazie alla nostra giovane autista Isabella (anche nella foto è lei che guida), mentre per le trasferte più distanti contiamo sulla disponibilità di due sant’uomini: Giorgio (marito di Daniela) e Alessandro (marito di Susanna).

I nostri crop a Grosseto sono diventati, per rinominazione di Giovanni ( figlio di Daniela), i mitici “Cip&ciop” a cui qualche volta partecipano anche amiche che vengono da lontano!

Abbiamo usato un cartoncino bianco Fabriano liscio da 220 grammi, di dimensioni 19×26 (in cm).Cordonare sul lato di 26 cm a 8,5-10,5-12,5-21-23-25 e sul lato di 19 a 4cm.

Sulla cordonatura verticale a 10,5 cm e su quella a 23 cm, segnare 4 cm nella parte bassa e tracciare con righello e bulino due linee come quelle verdi nella foto1 ed eseguire i tagli come nella stessa foto. Piegare come nella foto:

Abbiamo tamponato con inchiostro oro uno stancil “ fiocchi di neve”,sulle facce da 8,5 cm e mascherato le altre con fogli di carta per non pasticciare. Questo il risultato:

Il sacchettino è ora pronto per essere chiuso. Noi abbiamo usato il biadesivo sulla linguetta da 1 cm e su quelle inferiori.

Ecco il sacchettino pronto. Abbiamo ritagliato su carta natalizia due rettangolini 8,5×5 cm e ritagliato l’estremità più lunga con un bordo smerlato e li abbiamo incollati in cima al sacchettino:

Abbiamo timbrato con versafine nero un’immagine natalizia, messo polverina trasparente ed embossato, colorato con distress o copic; fatto due forellini in cima al sacchettino, alla distanza di 2,5 cm, creato un anellino di carta per ogni soggetto natalizio per poter passare il filo bianco e chiudere il sacchetto. Il nodo è stato nascosto all’interno dell’anellino e sulle “code” del filo abbiamo incollato soggetti diversi: fiocchi di neve per il pupazzo e l’albero di natale, stelline per i guanti da neve e gingerbread minuscoli per il gingerbread.

I migliori auguri , dalle tre sorelle + l’aggregata Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather

Dolcetto o scherzetto?

Avete preparato i dolcetti per i bimbi che verranno a suonare alle vostre porte il 31ottobre? Io si ed ho anche realizzato un packaging speciale per le mie nipotine.

Ho realizzato delle caramelline porta cioccolatini utilizzando la envelope punch board.

 

Sono partita da una patterned  misura cm 17,5 x 12,5 ed ho cordonato sul lato lungo a cm 4, 8, 12, 16 e poi sul lato corto a cm 2,5 e a 10

Ho segnato le pieghe ed ho iniziato a punchare tutte le sezioni piegando ogni volta

Ho fatto le codine alla caramella punchando ogni sezione dell’altro lato

infine ho assemblato la caramella incollando i lati

Non sono simpatiche?

Io le trovo allegre e versatile ed adattabili a molte occasioni, io le ho anche realizzate per la comunione di mia figlia come scatoline portaconfetti.

Ma ora torniamo a noi, dolcetto o scherzetto?

Happy Halloween

Letizia 🙂

 Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather

Il Quarto d’ora creativo: Sweet packaging

Ciao a tutti! Torna oggi il Quarto d’ora creativo e, visto che il periodo natalizio si avvicina, abbiamo pensato di dedicarlo al confezionamento di qualcosa di dolce da regalare: chi non regala cioccolatini e dolcezze varie ai colleghi sotto Natale? Ecco cosa abbiamo preparato…

Nadia ha creato un packaging per dei piccoli dolcetti, usando semplicemente una busta del pane, dei banner per chiudere il tutto e qualche enamel dots glitterato per completare il suo pacchetto.

Gelsomina ha creato un packaging incartando uno ad uno dei golossissimi cioccolatini, per un dolce pensiero. Ha usato una striscia di carta da 3 x 15 cm fustellata da entrambi i lato con metà fustella per tag (usato solo la parte superiore della fustella), chiusa da una mini tag con dedica.

Evita ha realizzato una card di auguri con scatoletta incorporata per contenere eventuali pensierini o dolciumi da regalare a colleghi e amici. Una struttura semplicissima ma di grande effetto, impreziosita dalle carte Flavir Design di Daniela Moscone per la scatola e di sua sorella Patrizia per la card.

Barbara ha realizzato una confezione origami a forma di diamante, che ben si presta a contenere dei piccoli pensieri per ogni occasione, completata da un banner con sentiment “a tema”.

Infine la nostra GD Angela ha realizzato una packaging maschile utilizzando della carta da pacchi riciclata per confezionare una busta.

Vi sono piaciute le nostre idee? Speriamo vi possano tornare utile per i vostri prossimi pacchetti veloci 😊. A presto!Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather

E VOI…DOLCETTO O SCHERZETTO?

E’ già ottobre e, malgrado le giornate siano ancora tiepide, il paesaggio inizia a colorarsi dei toni caldi tipici di questo periodo e anche i nostri progetti cambiano stile e si adattano ai toni più pacati e ai temi che che questa stagione porta con se.

Ormai da qualche anno Halloween ha iniziato a prendere piede anche qui e a noi creative non è parso vero avere un nuovo pretesto per creare!

Ecco allora quattro semplici packaging da realizzare con pochi materiali e senza bisogno di grandi attrezzature!!!

PACKAGING 1 : le caramelle

Sono partita da un rettangolo di cm. 27 x 18 di carta viola sul quale ho segnato delle pieghe a cm. 3-13-16-26 sul lato lungo e cm. 3 su quello corto.

Dopo aver piegato il foglio, aiutandomi con una pieghetta d’osso, ho creato un semplice sacchettino che ho chiuso con il nastro biadesivo lasciando aperta la parte superiore. Da dei ritagli di carta arancione e lilla ho ricavato due banner ai quali ho aggiunto una fustellata nera. Non avendo nessuna fustella a forma di ragnatela ho utilizzato un cuore intagliato che vagamente ne ricordava la forma. Un piccolo ragno ( un bottone, due occhi mobili e delle ali ricavate da un ritaglio arancio), una timbrata ( anche a questo servono i meeting ASI…ho chiesto aiuto alle scrapper della mia regione che prontamente al meeting di settembre mi hanno portato timbri e fustelle per creare questi packaging ), un po di garza e del twine completano il tutto!

PACKAGING 2: la cioccolata!

Per creare questa bustina sono partita da un cartoncino quadrato con il lato di cm. 14.7. L’ho embossato a freddo con un embossing folder con la trama di una ragnatela. Utilizzando l’envelope punch board, che trovo un attrezzatura estremamente versatile, ho fatto la prima piega e perforazione a cm.4.5 e la seconda piega e perforazione, quella per lo spessore, a cm. 6.7. Ricordate che la prima e la seconda piega si fanno sullo stesso lato del foglio, che andrà poi ruotato per fare le successive, non più misurando, ma utilizzando come riferimento le pieghe già fatte. Ho stondato le punte e tagliato i lati a cm.5, cioè la larghezza della scatolina.

Un nastrino, una scritta e una fustellata decorano questo packaging. Con le misure che vi ho dato otterrete una scatolina di cm. 10 x 5 x 1.5. Volendo variare queste misure potete utilizzare questa utilissima tabella di calcolo gentilmente messa a disposizione dalla sua ideatrice.

PACKAGING 3: i lecca-lecca

Per creare queste cover ai lecca-lecca avete bisogno di un ritaglio di carta patterned di cm. 5.5 x 11, di alcuni quadrati di carta fantasia o\e tinta unita a contrasto, alcune fustellate a tema, qualche timbrata e un pezzetto di garza di recupero.

Piegate a metà i rettangoli di carta e decorateli con i quadrati sui quali avrete fatto una sottile cornicetta con un pennarello sottile nero. Sovrapponete la garza sfilacciata, la fustellata e per ultimo una scritta timbrata e spessorata. Infilate il lecca-lecca e fissatelo con in pezzetto di twine fatto passare per due piccoli fori ai lati del bastoncino!

PACKAGING 4: i biscotti

In realtà si tratta di semplici tag pensate per chiudere dei sacchettini di cellophane all’interno dei quali racchiudere dei biscotti. Questa volta la struttura di base è stata fustellata su della gommina nera, mentre i cerchi che ho sovrapposto sono di carta.

Una volta sovrapposti in ordine decrescente per dimensione, ho aggiunto un po di garza e una timbrata colorata. Twine e rafia e lo sbrillucichio di una paillette completano il tutto!

Che ne dite?…vi piacciono questi semplici progetti? e allora forza, che aspettate…mettetevi all’opera che tra pochi giorni i bambini suoneranno alla vostra porta!

PatriziaFacebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather

Regalini scrap per le maestre

Ciao a tutti!

La fine della scuola si avvicina anche per il mio piccolino, così ho pensato ai regalini per le sue maestre d’asilo.

Ho preparato queste matchboxes a forma di valigia pronta per le vacanze, utilizzando dei cartoncini bazzill embossati e colorati, con all’interno dei piccoli taccuini.

All’estreno, delle piccole tag e charms a tema mare rifiniscono le mie valigette porta-notes!

Spero di avervi dato un ispirazione per oggi, alla prossima!

LisaFacebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather