• Today Love

    Ciao a tutti e ben ritrovati.

    Finalmente il blog √® tornato attivo e ho l’immenso piacere di condividere con voi un Layout a cui tengo tanto.

    Spulciando nella scatola delle foto, ne ho trovata una che mi ha riportato a una bellissima vacanza fatta con il mio compagno Alex e altre due coppie di amici. Nella foto siamo a Barcellona e mi fa sorridere pensando a quanto eravamo gioppini … erano i primi anni che ci frequentavamo. Chi l’avrebbe detto che saremmo stati insieme, e ancora lo siamo, per ben 16 anni? E che avremmo fatto anche una bimba?

    Va beh! Basta tediarvi … e passiamo al progetto.

    Come vi ho accennato ho realizzato un LO, partendo da una base di bazzill bianco e da un cut file a forma di cuore.

    Per prima cosa con l’aiuto di un plotter ho realizzato il cuore. Poi con l’aiuto di carte patterned di scarto (quale scrapper non ha carte che le avanzano e non butta?) ho riempito alcuni spazi della mia maschera. Infine ho incollato il cuore al bazzill.

    A questo punto ho deciso dove avrei posizionato la mai foto che ho mattato con avanzi di carte e spessorato. Con l’aiuto di alcune fustellate l’ho incorniciata, cercando di ammorbidire la composizione che, secondo il mio gusto, era troppo spigolosa ūüôā

    Infine ho inserito i sentiments, dei cuoricini di legno che ho colorato e ho schizzato qua e là un pò di gesso nero.

    E il gioco √® fatto … semplice vero?

    Vi lascio alle foto del progetto

    Spero di avervi tenuto piacevolmente compagnia. Se avete domande chiedete o contattatemi senza problemi.

    Grazie per essere passati

    Un abbraccio

    Nadia

  • Operazione riciclo

    Ciao a tutti!

    Eccomi con il mio primo post sul blog: sono Sabrina e sono onoratissima di essere qui perch√© Asi √® sinonimo di tante cose belle, di tutto quello che mi piace fare, di tutto quello che mi piace essere. Ma soprattutto Asi sono le persone, sono gli incontri, sono le condivisioni, sono i sorrisi! Per cui spero di riuscire a dare il mio contributo a questa associazione da cui tutto inizia! S√¨ perch√© tutto quello che so o quasi l’ho imparato qui, ai meeting, dalle compagne di viaggio, dalle meravigliose creative che ho conosciuto, dalle dirette che molti sponsor hanno organizzato in quarantena, ai meeting virtuali…ad esempio per il progetto di oggi molti trucchetti li ho imparati da Sabrina Perna e Daniela Gelosa…ma la lista sarebbe lunghissima! Spero di avere l’occasione di ringraziare mano a mano tutti!!!

    Ma veniamo a noi: per dare un filo conduttore abbiamo pensato di tenere qualche rubrica fissa ed oggi io vi parlerò di: RICICLO!!!

    Non so se siete tutti come me ma molti sicuramente s√¨: la mia casa √® piena di scatole, scatoline, scatoloni dove tengo cose “da riciclare”: cartoni da imballaggio, scatole dei biscotti, targhette dei vestiti, nastri dei pacchetti, buste coi ritagli delle carte, confezioni vuote dei chipboard…sono patologica?!? Il confine √® sottile!!!

    Tempo fa (circa sei anni) ho smontato un porta CD Ikea e ho voluto conservare le mensoline in vista di un qualche progetto.

    Questa mi √® sembrata l’occasione giusta!!! Per cui ecco da dove partiremo:

    Con un po’ di carta vetrata ho creato una superficie un pochino pi√Ļ aggrappante e poi con la colla vinilica leggermente diluita (ma se volete essere sicuri usate il gel medium) ho incollato pezzi di scottex, sacchetti del pane, libri e garza

    Ho coperto tutto con una mano di gesso acrilico

    Che texture meravigliosa √® uscita! Non contenta ho aggiunto un po’ di movimento con modeling paste e uno stencil

    A questo punto ho preso un po’ di ink (ma vanno bene anche gli Oxide o acrilici diluiti o pigmenti in polvere o acquerelli…) e ho spruzzato alternando acqua e embosser

    Con dei timbri da sfondo e l’Archival Ink ho dato ancora movimento

    Siccome mi sembrava fosse venuto un po’ scuro ho preso dell’acrilico bianco e con le dita ho cercato di smorzare le zone pi√Ļ strong, soprattutto sui bordi e ai passaggi di colore

    Ho pensato di farci un mini Lo: nella mia busta delle patterned avanzate ne avevo proprio una adatta!!! E ho iniziato a ritagliare i fiori.

    Ho mattato la foto e ho iniziato a creare il layering e mi è venuto in mente che avevo tra i chipboard delle cornicette avanzate dal meeting Asi ER di novembre: mi sembravano perfette!

    Innanzitutto le ho spennellate con della pasta sabbia; come base per la mia composizione ho utilizzato un pezzetto di rete da fiorista e ho iniziato con le sovrapposizioni.

    Ho aggiunto dei rametti e delle foglie fustellate cercando di seguire una linea armonica

    Per il sentiment ho embossato a caldo una scritta in carton legno e ho aggiunto uno sticker

    Ho aggiunto un po’ di schizzi di acrilico nero e bianco e qualche enamel dots

    Ed è tutto!

    Spero vi siate divertiti!!!

    E voi? Siete patiti del riciclo?!?

    Alla prossima!!!!

  • ¬†Il quarto d’ora creativo: Altered

    Buongiorno a tutte!

    Chi ha detto che per alterare qualcosa servono ore! ecco qui alcune proposte Altered realizzate dal nostro DT in soli 15 minuti!! Dai 15 minuti si trovano sempre, no?

    Paola ha realizzato una cornice decorata e personalizzata con il nome del bimbo, recuperando pezzetti di carta patterned dal fondo dei cassetti creativi!

    Cornice altered

    Marina ha creato un porta penne primaverile per il suo tavolo scrap con un tubo e un quadrato di cartone, carta unita azzurra e verde per rivestire il tubo e la base, una striscia di erbetta tenera, qualche nuvoletta fustellata, un tocco di colore e qualche fiore finto e una farfalla per decorare.

    Gelsomina Ha realizzato un portafoto da tavolo alterando una vecchia custodia di CD. Un pezzo di carta acquerellabile, sul quale ha realizzato un effetto acquerellato con i gelatos richiamando i colori della foto. Timbrate sparse, schizzi neri e avanzi di fustellate di crepla glitterata, il titolo con la dymo √® il gioco √® fatto. C’√® voluto pi√Ļ tempo per rimettere a posto!!

    Letizia ha alterato un post it utilizzando dei semplicissimi ritagli, un timbro e la Dymo per il titolo

    Per Barbara una doppia alterazione: ha alterato un post it utilizzando (alterando a sua volta) un portafoto di plexiglas trasparente.

  • Shopping bag diventa LO

    Ciao, sono Sara e oggi vi faccio vedere l’ultimo LO che ho realizzato.

    Ero un po’ in astinenza da LO, troppo tempo che non ne facevo uno. L’occasione si √® presentata quando uscita da un negozio di abbigliamento ho avuto in mano una piccola shopping bag in carta con una frase stampata. Mi si √® accesa subito la lampadina: √® della misura giusta per un LO.

    Detto, fatto!

    Ho tagliato la frase Put yourself first! e messa in risalto incollando dietro un pezzo di cartone da imballaggio. Per la prima volta nella costruzione di un LO non sono partita da una foto, ma da una frase che condivido pienamente.

    asi_putyourselffirst_1

    Un po’ di washi, qualche stella, qualche abbellimento in legno di Scrapbooking facile.

    asi_putyourselffirst_2

    Ed in poco tempo ho creato questo LO

    asi_putyourselffirst_4

    Per Natale ho ricevuto la Shape Studio Round della Epiphany Craft e dovevo provarla subito. Quindi con questo nuovo strumento¬†ho messo in evidenza il timbro Oh happy day del set Never say never di¬†Kesi’Art e posizionato al centro della stella.

    asi_putyourselffirst_3

    Noi scrapper non buttiamo via nulla, per√≤ mai avrei pensato di usare una borsa di carta…

    Voi lo avete mai fatto?

    Sara

  • Una ghirlanda fiorita

    Oggi vi mostro un progettino semplicissimo ed anche un po’ ricicloso.¬†Mi piace molto arrivare davanti ad una porta d’ingresso e trovare una bella ghirlanda a darmi il benvenuto,¬†non solo nel periodo natalizio, ma durante tutto l’anno.¬†Era ora di togliere dalla mia porta quella invernale, per lasciare il posto ai fiori e celebrare questa primavera.

    IMG_5202

    Ho utilizzato una ghirlanda in polistirolo e siccome mi piace anche riciclare, ho deciso di rivestirla con un tessuto con il quale era confezionato un uovo di Pasqua artigianale che mi √® stato regalato.¬†Per i fiori ed i rami ho utilizzato la gomma crepla, sia opaca che glitter, e le fustelle Sizzix ¬†Flowers-3D e Branch w/Leaves e per la scritta¬†l’alfabeto Whiff of Joy.

    Un particolare dei fiori

    IMG_5198

    Naturalmente è lilla perché è uno dei miei colori preferiti! Ora è fuori dalla mia porta a dare il benvenuto a chi arriva.

    Buona creatività e alla prossima!!!

  • Altered: un salvadanaio in un barattolo

    Ciao a tutti!

    oggi volevo mostrarvi questo semplicissimo progetto per riciclare un comune barattolo di latta e usarlo come salvadanaio. I materiali occorenti sono davvero pochi e facilmente reperibili per una scapper e sono: barattolo di latta (vuoto, lavato e privato della carta di copertura) fondo gesso bianco, un pennello, washi tapes di diversi colori, un pezzettino di cartone (di riciclo da una scatola di cartone va benissimo) carta scrap, colla, cutter, un nastrino colorato, un alfabeto adesivo in gomma crepla

    Si comincia con lo stendere 1 o 2 mani di fondo gesso sul barattolo

    progetto_Lisa_step1progetto_Lisa_step2

    Una volta asciugato si comincia con il ricoprirlo di washi tapes, partendo dal fondo fino ad arrivare a ricoprire anche il bordo superiore. Successivamente si misura il diametro interno del barattolo e da un pezzo di cartone si ricava un cerchio della stessa misura, che ricopriremo con un cerchio di carta scrap

    progetto_Lisa_step3progetto_Lisa_step5

    Si disegna inoltre sul retro un rettangolino che sar√† la fessura per infilare i soldini e un buco, per far passare il nastrino che serve per sollevare facilmente il coperchio. Con il cutter si ritaglia il rettangolino e con un punteruolo o un punch apposito si buca il coperchio, e aiutiamoci con filo e ago per inserire il nastrino facendo un nodo all’estremit√† interna.

    progetto_Lisa_step4

    Infine si decora la parte frontale del barattolo con un nome o una scritta e il salvadanaio √® pronto! Nel mio caso uno l’ho creato per mio figlio, l’altro non posso ancora mostrarlo perch√® si tratta di un regalo!

    Spero di esservi stata di ispirazione anche oggi, alla prossima

  • Una cornice riciclosa

    Ciao a tutti!

    Oggi vi presento un progettino ricicloso, che può dare grandi soddisfazioni in versioni diverse. Io ho scelto di realizzare una cornice, ma veramente si presta ad essere declinato in molteplici modi.

    Protagonista assoluto il cartone da imballaggio, cosa che a noi, accumulatrici seriali di pacchi, non manca di certo.

    Sono quindi partita da questi materiali: cartone riciclato da uno scatolone, blocco di carte di Stamperia SBBL13, gesso (se piace, ma non è fondamentale).

    20160113_094646

    Ho fustellato pi√Ļ volte nel cartone la sagoma della cornice e una volta nella patterned.

    20160113_094542

    Ho ricoperto con le patterned le parti in cartone e ho incollato il tutto. Ho decorato con un ritaglio delle stesse carte incollato con del biadesivo spessorato, fiori in resina e mezze perle in tinta. Sul retro ho infine¬†incollato una fustellata, sempre in cartone riciclato, del piedistallo. A chi piace l’idea, pu√≤ passare sui bordi un po’ di gesso per “mascherare” il cartone. Finito. Lavoro tutto sommato veloce ma carino e a mio avviso abbastanza versatile. Voi che ne dite?

    20160121_123449

    Spero di aver dato nuova vita ai vostri scatoloni ūüôā A presto!

  • Per una coppia perfetta

    Vi propongo un albumino con una struttura accordion molto semplice. E’ ancora senza foto, perch√® sar√† regalato ad una coppia di amici (del resto il Natale si sta avvicinando!)

    Per le copertine ho usato del cartone di recupero di uno scatolone, tagliato 16×16 cm. L’ho spelacchiato un po’ sui bordi e sporcato con del gesso acrilico bianco per accentuare l’aspetto invernale. Sopra la copertina ho realizzato una doppia mattatura con una carta Stamperia e cartone avana ondulato, che ho cucito tra di loro con del filo rosso, per richiamare il colore di alcuni dettagli.

    mini inverno uccellni (7)

    Ho completato la copertina iniziale ¬†con la coppia di uccellini ritagliata da una delle carte della collezione invernale (SBB404) e con alcune paillettes ¬†e quella finale con una punchata di mezzo cerchio con la timbrata “fatto a mano”

    mini inverno uccellni (6)

    Una visione d’insieme di un lato del minialbum

    mini inverno uccellni (5)

    e una visione dell’altro lato

    mini inverno uccellni (1)

    La prima coppia di pagine interne, con tasche ricavate dal taglio sovrapposto di alcune delle carte. Le foto troveranno posto sulle tag inserite nelle tasche.

    mini inverno uccellni (2)

    La seconda coppia di pagine. A destra una semplicissima mattatura e qualche paillettes, mentre a sinistra ho fatto una tasca con un’altra coppia di uccellini (sono bellissimi!) e ancora un paio di tags per le foto

    mini inverno uccellni (3)

    La copertina finale e una delle pagine del retro, anche questa con una tasca obliqua e un paio di tags

    mini inverno uccellni (4)

    Ultima pagina con una tasca decorata e tags all’interno e infine la copertina di apertura.

    Ho mantenuto le pagine con pochissime decorazioni, a parte qualche paillettes, perchè queste carte secondo me sono già molto importanti così e non volevo appesantire troppo il minialbum.

    Carte usate per questo progetto : SBB405 – SBB413 – SBB404 – SBB408 – SBB409

    Per trovare il rivenditore¬†Stamperia pi√Ļ vicino a casa vostra, guardate qui.

    Spero vi sia piaciuto.

    Marina

     

     

  • Una rubrica che…..non √® una rubrica

    Infatti √® costruita come se lo fosse, ma servir√† ad un’amica sarta per registrare le misure delle sue clienti.

    Ho recuperato da vecchie agende, quaderni, notes e tutto ciò che mi è capitato per le mani, le pagine sufficienti a costruire le varie sezioni, lettera per lettera.

    Per ognuna delle sezioni ho realizzato una pagina di separazione, che ho decorato con timbrate e fustellate.

    La rilegatura è realizzata con la Bind It All

    rubrica misure (21) rubrica misure (20) rubrica misure (19) rubrica misure (18) rubrica misure (17) rubrica misure (16) rubrica misure (15) rubrica misure (14) rubrica misure (13) rubrica misure (12) rubrica misure (11) rubrica misure (10) rubrica misure (9) rubrica misure (8) rubrica misure (7) rubrica misure (6) rubrica misure (5) rubrica misure (4) rubrica misure (3) rubrica misure (2) rubrica misure (1)

    Per concludere, la copertina è stata realizzata con una plastica decorata.

    La plastica della copertina, alcune delle carte e alcune delle timbrate sono prodotti Stamperia

  • Un packaging veloce e colorato

    Ciao,¬†vi capita mai di non aver il packaging adatto al pensierino che dovete regalare? Oppure non volete realizzare una confezione banale? A me capita spesso, per cui cerco sempre di trovare un modo per personalizzare i miei pacchetti. Oggi¬†vi propongo un packaging semplice, veloce ed anche un po’ ricicloso.¬†Ho utilizzato un sacchetto kraft per il pane, preso proprio in panetteria, gelatos, colore acrilico, pagina di libro, gesso, washi tape, ritagli di patterned e qualche fustellata.Ho incollato la pagina del libro sul sacchetto e poi vi ho passato il gesso. Una volta asciutto ho utilizzato uno stencil ed il colore bianco acrilico per realizzare alcuni motivi.

    IMG_3083

     

    IMG_3085

    Ho colorato la mia base con i gelatos sfumando i due colori scelti ed ho poi timbrato dei pois con inchiostro nero.

    IMG_3087IMG_3088

    Per la decorazione ho riciclato tanti piccoli materiali che giacevano in una scatola! Ho utilizzato un mezzo centrino, delle piccole strisce di patterned, washi tape ed infine due fustellate. Che ve ne pare del mio packaging colorato e ricicloso?

    IMG_3092

    E’ stato gi√† consegnato con il suo contenuto ad una carissima amica!!!!

    Spero di essere stata d’ispirazione! Buono scrap a tutti!

ChatClick here to chat!+