Archivi categoria: Uncategorized

Sfida instax : ottavo vincolo

Nuovo appuntamento con la sfida #catchtheinstax!!

La sfida si svolge in collaborazione con il forum ASI e prevede la realizzazione di layout: a partire dal 6 aprile fino al 6 maggio ogni due giorni troverete un vincolo per realizzare un layout; solo il primo e l’ultimo vincolo saranno presenti sia sul blog che sul forum, gli altri vincoli li troverete solo in uno dei nostri social!

La partecipazione è riservate ai soci/e ASI in regola con il tesseramento.

Ogni layout dovrà contenere:
– una foto instax
– un elemento colore pantone ultraviolet (il colore del 2018)
– un terzo vincolo che vi verrà presentato ogni due giorni o sul blog o sul forum

ed essere condiviso oltre che sul blog o forum a seconda di dove è stato messo il vincolo anche su instagram con i seguenti hastag #catchtheinstax #asisiamonoi il tag @instaxitalia @associazionescrappers.

Per pubblicare i vostri layout ed eventualmente recuperare quelli dei vincoli precedenti avrete tempo fino al 10 maggio!

Alla fine del mese i vincitori verranno scelti da Fujifilm per Instax Italia.

Il sesto vincolo è: oro.

Letizia ha realizzato un LO utilizzando pochissimi elementi, bazzil bianco sul quale ho utilizzato uno stencil e del gesso per creare un effetto di movimento e distress ink shaded lilac.

Voleva creare un contrasto quindi ha utilizzato delle fustellate in giallo,  patterned e centrino e per rispettare il vincolo ha utilizzato una clip, il titolo e alcuni abbellimenti in oro.

 

Il particolare del LO

E voi cosa aspettate a partecipare?

 

 

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather

Sfida Instax: terzo vincolo

 

Ecco a voi una nuova sfida! Questa volta è un po’ lunga e articolata, ma il premio in palio è assolutamente meraviglioso, quindi forza e coraggio tutte a partecipare!

In collaborazione con il forum ASI abbiamo deciso di farvi esercitare con i layout: a partire da oggi 6 aprile fino al 6 maggio ogni due giorni troverete un vincolo per realizzare un layout; solo il primo e l’ultimo vincolo saranno presenti sia sul blog che sul forum, gli altri vincoli li troverete solo in uno dei nostri social!

Ogni layout dovrà contenere:
– una foto instax
– un elemento colore pantone ultraviolet
– un terzo vincolo che vi verrà presentato ogni due giorni o sul blog o sul forum

Ogni layout da voi realizzato dovrà contenere almeno un elemento in colore Pantone Ultraviolet (il colore di moda del 2018) ed essere condiviso oltre che sul blog o forum a seconda di dove è stato messo il vincolo anche su instagram con i seguenti hastag #catchtheinstax #asisiamonoi il tag @instaxitalia @associazionescrappers.

La partecipazione è riservate ai soci/e ASI in regola con il tesseramento.

Per pubblicare i vostri layout ed eventualmente recuperare quelli rimasti indietro avrete tempo fino al 10 maggio!

Alla fine del mese i vincitori verranno scelti da Fujifilm per Instax Italia!

Il terzo vincolo è: WASHI

Per creare questo lo ho utilizzato un bazzil a righe bianche e grigie, con il brusho violet ho fatto delle macchie sul mio bazzil e successivamente con l’oxide violet ho fatto dei cuoricini con uno stencil. Il washi l’ho utilizzato per decorazione, ho scelto dei colori neutri che riprendessero anche i colori della foto. Per dare un po’ di luce al tutto ho aggiunto qualche paiettes nera.

Il prossimo vincolo, per il prossimo layout lo troverete solo sul forum giovedì 12 aprile!

 

 

 

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather

E’ una card o un mini?

Ciao, finalmente la primavera è arrivata a colorare le nostre giornate e a colorare anche i nostri progetti! Quello che vi voglio far vedere oggi è un progettino particolarmente colorato  e primaverile, di facile realizzazione e che può essere un’idea per un regalo veloce dell’ultimo minuto.

Questo progetto, che non riesco a definire come mini album ma nemmeno come card, nasce per una cara amica , una donna solare e sempre positiva , che da poco ha avuto una seconda bimba, Marta, una bimba “speciale”. Una bimba così non poteva che avere per mamma una donna speciale come la mia amica e queste foto testimoniano con quanto amore è stata accolta la piccola in questa famiglia.

 

 

Per la sua realizzazione sono partita da due rettangoli di bazzil bianco di cm. 11×15 cordonati a cm.10 sul lato da cm.11, così da ottenere una linguetta

ho ricavato poi un rettangolo di cm. 10×31, cordonato a cm.15 e cm.30

Ho piegato quest’ultimo e , aiutandomi con delle clip per tenete chiuso il bazzil, ho disegnato una cornice a cm.1,5 dal bordo

Ho ritagliato con il cutter

Ho poi unito tra loro i vari pezzi con del biadesivo

Ho decorato poi un rettaggolo di avetato di cm 14,5×9,5 e l’ho posto nell’inseto centrale, quello fatto come una cornice. Ho rivestito le varie parti con della carta patterned e ho decorato con foto e con timbri.

Siete curiose di vedere cosa ne è uscito? eccovi accontentate!!!!

Vi lascio con questo bellissimo pensiero di Caramagna .

A presto e buona primavera a tutte!

Patrizia

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather

Tag think different

Ciao a tutti,

oggi vi propongo una tag. Prima di tutto avete bisogno di carta da mixed media da 300. Io adoro quella della Canson, ma è un gusto personale.

Prendo la mia tag e la embosso. Poi passo una mano di gesso e lo asciugo.

Adesso dopo aver spruzzato un po’ di inchiostro blu sul mio craft sheet sporco la mia tag in vari punti raccogliendo il colore, che in questo caso è stato usato puro.

Asciugo il colore blu e faccio la stessa cosa con il colore lime, che sono andata a diluire con un po’ d’acqua.

Ora timbro a random usando un timbro con scritte in corsivo e per questo passaggio uso un tampone color sepia.

Adesso passo una mano di timbrillo su tutta la tag e quando è asciutto sfrego leggermente la superficie con un pezzo di carta da cucina. In questo modo escono maggiormente i brilli.

Sporco alcuni punti della tag con dell’inchiostro color cioccolato e ora non mi resta che decorare la mia tag usando semplicemente del filo nero di cotone, delle etichette scuola, una timbrata e solo alla fine schizzo qualche goccia di inchiostro nero qua e là.

Spero di avervi tenuto piacevolmente compagnia

A presto

Nadia

 

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather

Vincitrice di Febbraio

Ciao

dopo aver presentato la sfida del mese di marzo, è finalmente arrivato il momento di proclamare il vincitore della sfida di febbraio. Ma prima, volevo ringraziare, a nome di tutto il DT coloro che hanno partecipato alla nostra sfida.

Allora rullo di tamburi………Vince la sfida

…………………………………………………………

…………………………………………………………

…………………………………………………………

………..

……………………………………………….
Wendy!!!

Complimenti Wendy, sarai la nostra GD per il mese di marzo.

Scrivici all’indirizzo fantasia.blog@gmail.com per conoscere il vincolo della prossima sfida.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather

Il Nostro Nazionale e la fantastica occasione per vincere un ingresso omaggio per Abilmente Vicenza Ed.Primavera

Buongiorno ai Soci più belli del mondo!

Siamo reduci (e un po’ orfani) dal Nazionale conclusosi quasi tre settimane fa e noi del DT abbiamo pensato di fare un post cumulativo che racconti le emozioni che abbiamo provato e quello che ci siamo riportate a casa, oltre agli acquisti, dopo una 3 giorni intensissima e ricca di entusiasmo umano e creativo.

Con l’occasione vi ricordiamo il prossimo appuntamento ASI alla Fiera Abilmente di Vicenza dal 15 al 18 marzo, e invitandovi a venirci a trovare numerosi, mettiamo in palio 3 biglietti omaggio offerti dall’Organizzazione. Per aggiudicarvene uno non dovete far altro che linkare il vostro blog e mettere il vostro nome in fondo a questo articolo entro il 10 marzo e confidare nella buona sorte: i vincitori verranno sorteggiati random e i loro nomi pubblicati a caratteri cubitali sulle principali testate giornalistiche mondiali, oltreché ovviamente sul blog e sulle pagine social dell’ASI. Buona fortuna a tutti!

***

Enjoy the Journey… in ascensore!

Alzi la mano chi non ha passato minuti interminabili fra un corso e l’altro nell’attesa mistica dell’ascensore! Alzi la mano chi una volta dentro, nello spazio quadrato di uno sgabuzzino con lo specchio e durante tragitti eufemisticamente rinominati “ferma a tutte le stazioni”, non ha avuto il piacere di conoscere nel profondo soci di altre regioni fino a quel momento intravisti solo su fb, e in alcuni casi stringere e consolidare con loro amicizie temprate come quelle di una vita! E alzino la mano i gruppi di fortunelli rimasti bloccati per eccesso di partecipanti alla festa! Che poi io ho pure provato una volta a unirmi al manipolo di valorosi che facevano le scale, ma essendo ubicata all’ottavo piano dell’albergo e intrappolata da secoli nel corpo non mio di un cetaceo spiaggiato, ho capito praticamente subito che conveniva lasciar correre l’ansia lontano e mettersi serenamente in fila per tutto il tempo necessario a non consumare neanche una delle calorie assunte grazie ai manicaretti copiosi e squisiti con cui venivamo rimpinzati dalla cucina strepitosa. E infatti porto a casa tutto il meglio che si possa immaginare: la gioia e la leggerezza di 3 giorni sospesi in vacanza dal quotidiano che non smette di correrti appresso quando sei a casa, una full immersion di creatività ricchissima di spunti e ispirazione, la perdizione negli shop, i sorrisi e la competenza delle meravigliose insegnanti, l’organizzazione titanica e impagabile delle ragazze del team, la presenza materna e generosa del direttivo, il saluto dolcissimo di Claudia Casella, le mie vecchie e nuove compagne di avventura e di amore per la carta, il sorriso felice di quando a 7 anni mi avvolgevano nel sacco della pattumiera per contenere i “danni” del troppo colore. E dato che il colore è calore, porto a casa anche un senso smisurato di gratitudine per aver trovato dei pazzi pronti a giocare con me in questo instancabile ASI-lo per adulti. Peccato solo che a causa dell’organizzazione impeccabile e dei tempi svizzeri dei corsi, non abbia materialmente avuto modo di concretizzare la storia d’amore della vita con il barbuto manager del ristorante, e mi sia dovuta accontentare di un accenno di accordo evanescente come la nebbia in un film francese. Mi rifarò di sicuro al prossimo giro! 😉

Evita

***

Il primo Nazionale da Insegnante

È difficile spiegare cosa sia stato per me questo nazionale Asi, questa volta come insegnante… perché dall’emozione iniziale è arrivata presto l’ansia per la creazione di un progetto di mixed media che avrebbero dovuto realizzare i corsisti in 3 ore! Ok, mi sono detta, ma se poi non piace?? Non volevo deludere nessuno. Ma le mie preoccupazioni sono presto sparite, e sono rimasta letteralmente senza parole nel vedere quanta partecipazione e entusiasmo c’è stata nei miei corsi….non me l’aspettavo! Tutti i ringraziamenti e i complimenti ricevuti mi hanno riempito il cuore di felicità, e mi hanno ripagata di tutte le difficoltà e dubbi che ho affrontato. Grazie pertanto a chi ha creduto in me e a tutti voi che hanno condiviso con me questo nazionale nell’insegna del favoloso mixed media!

Lisa

***

Il primo Nazionale come Shop

Sono al mio terzo Nazionale ma quest’anno l’ho vissuto in maniera diversa ed inedita. Quest’anno la mia partecipazione è stata come Shop. Non crediate che per noi shop il nazionale sia “solo” organizzare la trasferta, Magari!!! Chi come me ha partecipato alla realizzazione dei famigerati Kit, ha vissuto e condiviso stress ed ansia, per materiali introvabili prima e pacchi che non arrivavano dopo!! Se solo poteste sbirciare nel nostro gruppo wathsapp, centinaia di messaggi a tutte le ore!!
Ma nonostante tutto il lavoro, è stato bellissimo! Vivere la solidarietà, il supporto, la condivisione e la collaborazione con persone fantastiche, con alcune delle quali non c’era mai stato modo di conoscersi prima è una delle magie del Nazionale ASI. In questo contesto si sono create nuove amicizie e consolidate le vecchie. Io da novellina sono stata aiutata, supportata e consigliata come una collega e non come una concorrente.
Naturalmente stare in uno shop mi ha consentito di conoscere molte delle fantastiche socie che rendono ASI quello che è, e hanno in pate mitigato l’invidia per non aver potuto partecipare agli splendidi corsi proposti.

Per tutto ciò ringrazio e saluto tutti gli shop (il mio compreso!!!) che hanno partecipato, rigorosamente in ordine alfabetico:
Di corso in Corso
Fate le creative
Hobby Embo
ImmagineLab
La Magnolia
Pezze e Colori
Piccole Passioni
Romanticherie
Scrap it Easy
Yuppla Craft
e ModaScarp che ha partecipato con dimostrazioni

Gelsomina

***

 

Conoscere finalmente le mie ” colleghe di DT”

purtroppo in questa foto non siamo al completo…

Ogni nazionale è un mondo a parte, un’esperienza vissuta in modo diverso, di questo sono certa, anche se quello trascorso è stato per me solo il secondo. Lo scorso anno, novellina del mondo ASI , ho vissuto il meeting di Assago tutto d’un fiato, travolta da mille emozioni, euforica come una bambina…anche se bambina certo non sono! Nuove amicizie, mille stimoli, tanta curiosità per questo week end nel quale finalmente mi ero ritagliata del tempo per me!  Il meeting di Verona invece mi ha permesso di abbracciare finalmente le “colleghe” del DT con le quali da qualche mese ho intrapreso questa bellissima avventura! Poter finalmente dare un volto a ciascuna di loro, scambiare qualche parola, qualche abbraccio sarà sicuramente il ricordo che porterò con me fino al prossimo Nazionale!

Patrizia

 

Vivere il viaggio con una compagna di avventura

Ogni nazionale è diverso e bellissimo, ma una alcune cose rimangono sempre le stesse: l’emozione di esserci, l’eccitazione di partecipare ai corsi e di fare shopping, la voglia di riabbracciare le vecchie amiche, l’emozione di conoscerne personalmente altre. Per me una costante dei miei nazionali è la mia compagna di stanza Ornella, la stessa da 5 anni con la quale condivido questa bellissima esperienza ma soprattutto le varie pazzie!

Letizia

 Loading InLinkz ...
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather

Porta Pensierini del Nazionale

Ciao soci!

Il meeting Nazionale a Verona si è appena concluso e ho ancora nelle orecchie le risate ininterrotte di questi 3 giorni insieme all’insegna dell’entusiasmo, le valigie da riporre, il materiale da sistemare e la routine del quotidiano da ricominciare a mordere, che è subito tempo di aggiornare il blog e oggi, fortunella, tocca a me farlo.

Pensa e ripensa, mumble mumble, che ecco che lo sguardo cade sulla busta degli omaggi ricevuti quest’anno ed è subito idea!

Ho realizzato così una scatoletta porta-gadget veloce, pratica e di sicuro effetto.

Grazie a tutti per questi pensierini handmade in tema ogni anno più belli, ho gradito ognuno di essi, dalle fustellate, ai timbri, alle tag, alle spille, ai portachiavi.

Vi lascio al tutorial di questa semplicissima creazione su bazzill kraft, arricchita dal timbro fresco fresco di Creative Studio, colorato con le matite acquerellabili di Faber Castell. La strada della colorazione è ancora sterminata davanti a me, ma se aspetto di pubblicare solo risultati perfetti del mio amore per il colore, temo per me e per voi, che dovremmo darci appuntamento fra 4 vite!

Perciò viva sempre e comunque le imperfezioni che rendono la vita degna di essere ricordata e che, in quest’hobby in particolare, fanno quella speciale differenza che sa di magia.

Alla prossima, belli miei!

Evita ❤

Su un Bazzil Kraft di 31.5 cm x 25,5cm effettuare le pieghe a 8,5 cm, avendo cura di lasciare un rettangolo centrale di 14,5 cm, e tagliare in diagonale i riquadri esterni come da modello.

Incollare i lembi rimasti dei riquadri nella parte interna ai lati della scatola. Qui ho usato il tubetto di colla Rayher in omaggio nella Goodie Bag, ottimo prodotto per densità e velocità di asciugatura.

Sporcare i bordi della scatola ottenuta e della carta pattern per dare spessore e un effetto “naturalmente invecchiato”.

Rivestire con carta pattern a piacimento i lati della scatola.

Timbrare e colorare a piacimento ed eventualmente evidenziare piccoli dettagli, come io ho fatto col cuore del van, con una puntina di Glossy Accents.

Ed ecco il risultato finito!

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather

Io e te.. così diversi, così amici!

Ciao a tutti!

Oggi vi presento un album che ho realizzato per un mio carissimo amico per i suoi 18 anni, nel quale ho raccolto tutti i nostri momenti più significativi da quando ci conosciamo.

Inizialmente avevo scelto colori neutri perchè non volevo sbilanciarmi troppo, in quanto i colori che piacciono a me, non sono graditi a lui (in primis il rosa!), andando avanti con la creazione però mi sono accorta che così facendo era un semplice album, non lo sentivo mio. Così  ho deciso di inserire alcuni elemento che mi caratterizzano, partendo dall’unicorno in prima pagina (chi mi conosce sa che ho una passione sfegatata per gli unicorni).

Alla fine questo progetto gli è piaciuto moltissimo, si è emozionato…. spero che piaccia anche a voi!

Susanna

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather

Love is in the air

Ciao a tutti e bentrovati!

Tornano anche quest’anno i nostri cumulativi di fine mese: quest’anno avranno un tema abbastanza “libero” ma idealmente collegato alle varie occasioni dei diversi momenti dell’anno.

A breve inizia il mese di febbraio, mese dell’ammmmoooore per antonomasia e non potevamo certo esimerci dal preparare qualcosa di cuoricioso anche noi, ecco cosa abbiamo realizzato.

Patrizia ha creato una “PL in a box”, un modo alternativo di inviare  un messaggio d’amore sotto forma di pocket letter!Nadia ha realizzato una borsetta di carta per contenere dei dolci pensieri, un mini o un regalino per San Valentino.

 

Susanna ha pensato ad un segnalibro coordinato a un chiudi pacco a cuore, per rendere un libro un regalo speciale.

  

Letizia ha realizzato una romantica envelope card per una dedica speciale

SalvaSalva

SalvaSalva

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather

Il blocco della Principessa

Qualche tempo fa una neo mamma entusiasta sostenitrice dell’handmade mi ha chiesto di realizzare un album speciale per la sua bambina, talmente speciale che doveva raccontare di regni fatati, sogni rosa e della felice e fortunata condizione di essere nata principessa nei cuori e nelle vite dei suoi genitori. Tutto magico, bellissimo e chiaro, no?

No, affatto, un’ansia da prestazione e un blocco creativo mai vissuti prima. Nessuna delle idee che cercavo di raccimolare e applicare mi convinceva e più il tempo passava più venivano meno la spensieratezza e il gioco indispensabili sempre nella vita e nello scrap in modo particolare.

La verità è che quando mettiamo in moto la fantasia sappiamo, forse, da dove partiamo, e possiamo solo sommariamente immaginare dove arriveremo, soprattutto perché nel viaggio scateniamo in noi un domino di pensieri e suggestioni a caduta libera strettamente connessi e dipendenti fra loro.

E così, quando ho fatto i conti con la mia incapacità, fin da piccolissima, di vedermi e sentirmi principessa, ho sbloccato le mie resistenze, accettando che una bambina possa sognare, anche da adulta, una vita in rosa su una nuvola di tulle, senza per questo combattere meno, pensare peggio e dire addio alla realizzazione dei propri talenti umani.

Quel progetto l’ho portato a termine gloriosamente alla fine e la magia che si è scatenata è stata tale che da quel momento sono diventata una “specialista” del tema.

Questo è l’ultimo album del genere che ho sfornato, partendo da un set di template in catone pressato, da cui ho ricavato e ritagliato la sagoma su cartoncino e carta pattern. Le carte usate appartengono a mille collezioni diverse, perché se principessa deve essere, che sia insaziabilmente curiosa, colorata e abbinata alla vita che non è mai uguale a se stessa.

Evita

 

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather