Archivi categoria: Uncategorized

Wedding Double Slider Card con taschina porta soldi

Buongiorno Scrappers!

Ho preparato per la mia uscita del Blog di oggi un brevissimo tutorial fotografico per una double slider card matrimoniale con taschina porta soldi. Adoro le card composite che nascondono sorprese ed effetti speciali e ogni volta che ne vedo una, la voglia di riprodurla è irrefrenabile! Per questa ho usato l’accostamento classico e mai banale del kraft col panna e, considerato il fatto che gli sposi si sono uniti e hanno festeggiato in una splendida tenuta in campagna, l’intuizione è stata esatta! Gli abbellimenti vengono dalla collezione “Always & Forever” di Simple Stories e le carte sono della collezione “Faith” di Authentique.

Ecco le foto del tutorial e della creazione ultimata, spero vi piaccia e se vi servono info o chiarimenti non esitata a lasciare un commento!


Buon gioco di carta, Soci belli, alla prossima!

Evita

 

 

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather

Summer vibes!

Ciao, eccoci già a fine mese! Anche se di giorno le temperature sono quasi estive e il sole splende in cielo, la sera, quando le temperature si abbassano, sale la voglia di una bella cioccolata calda con i biscotti e la coperta e il profumo di una zuppa calda ci ricordano che ormai l’autunno è iniziato e l’estate comincia a essere solo un ricordo!

Ma io e le mie “colleghe” del blog non siamo ancora pronte, abbiamo ancora un sacco di foto estive da scrappare!!!

Nasce così questo cumulativo di Settembre, sull’onda dei ricordi, quei ricordi che noi scrappers siamo così brave a fissare nei nostri progetti.

Patrizia ha creato un home decor sfruttando un legnetto raccolto in una spiaggia della Sardegna durante una breve vacanza di fine estate con tutta la famiglia.

Gelsomina invece ha realizzato una calamita da frigo a forma di cocktail con tanto di cannuccia!!

Letizia ha realizzato una card/segnalibro da tenere in agenda per ricordarsi di quei bellissimi momenti

Nadia si è lasciata influenzare dalla sabbia e dal mare e ha realizzato una card piratesca.

Susanna ha realizzato un layout per incorniciare uno dei momenti più spensierati e divertenti della sua estate.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather

ATC Geometry

Ciao,

oggi tocca a me tenervi compagnia. Da parecchi mesi scambio ATCs con un’ amica australiana conosciuta tramite un gruppo di Facebook. A turno decidiamo il tema che dovrà avere la serie delle due ATCs, a questo giro è toccato a me e ho scelto il tema della geometria.

Per lo sfondo ho usato i colori di Tommy e poi ho stencilato dei triangoli usando del gesso, che asciugando assorbe un pò del colore che è sotto.

Eccovi alcune foto.

Chissà cosa avrà realizzato per me la dolcissima Julie?

A presto

Nadia

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather

Happy frame

Ciao a tutti, oggi sono io Letizia a tenervi compagnia.

Io ho un debole per le cornici portafoto, di solito mi piace alterarle, ma questa volta ne ho voluta realizzare una in cartoncino. Ho utilizzato pochissimi materiali, bazzil bianco, la fustella Modascrap Happy frame XL per realizzare la cornice, fustelline e timbri per la decorazione, washi tape e distress ink.

Eccola qui

 

Adoro questo unicorno

Alla destinataria è piaciuta tantissimo e vi ha subito attaccato una instax.

E voi che ne pensate?

A presto

Letizia 😉

 

 

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather

Travel around the world

Ogni viaggio lo vivi tre volte: quando lo sogni, quando lo vivi e quando lo ricordi.

Ciao a tutti! Eccoci tornati con il post di fine mese, visto che è un periodo di vacanze abbiamo deciso di dedicarlo al viaggio! A chi non piace viaggiare? O chi non ha un viaggio dei sogni?… E poi il piacere di riviverlo ricordando…
Susanna ha realizzato una piccola box card, pronta ad esplodere, sulle tonalità del bianco e nero, che racconta del pensiero prima del viaggio, quando ancora è un progetto in itinere e tutto il mondo è una possibilità…
 
Patrizia ha realizzato una card totalmente con dei timbri, realizzando sia la “patterned” di fondo, sia il soggetto principale che, parlando di viaggi, per lei non poteva essere altro che un simpatico furgoncino Wolkswagen!

Barbara ha realizzato un packaging a forma di valigia, aggiungendo delle semplici decorazioni alla fustella Matchbox di Tim Holtz.

Nadia he creato una tag che accompanerà un libro che sarà portato in vancanza

E voi, siete pronte per partire?

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather

Ma tu la segui la moda?

Ciao! Ma voi la moda la seguite? noooo…non sto parlando di quella moda…vestiti, scarpe, borse…, sto parlando della moda legata allo scrap! eh sì, anche lo scrap ha sempre di più le sue mode: ogni stagione escono collezioni sempre nuove, ci sono i “must have” (taglierine, colle…), i classici per ogni occasione (bazzil, vellum…) e, proprio come nella moda, i prodotti a volte ritornano! Ecco proprio di uno di questi prodotti vi voglio parlare, gli EMBOSSING FOLDER!

Innanzi tutto facciamo un po’ di chiarezza soprattutto per chi è alle prime armi. Per embossing si intende un (di)segno in rilievo che permette di ottenere disegni, decorazioni, texture personalizzate su varie superfici: principalmente carta, acetato, vellum ma anche stoffa , sottili lamine metalliche, legno…

Come si ottengono questi effetti? Esistono varie tecniche, alcune più semplici e altre un po’ più complesse.

Embossing a caldo (tecnica Heat): questa tecnica prevede l’utilizzo di uno strumento, la heat gun, comunemente conosciuta come soffiatore a caldo, di un timbro o di uno stencil, di un’inchiostro a lenta asciugatura (trasparente o colorato) e di una polvere da embossing, cioè di una polvere che con l’azione del calore si “gonfia”.

La tecnica è estremamente semplice ma conoscere alcuni trucchetti può migliorare il risultato finale! Una volta scelto il materiale da embossare cospargere la superficie con una polvere antistatica per fare in modo che la polvere da embossing aderisca solamente all’immagine timbrata con l’inchiostro. In commercio ne esistono sotto forma di cuscinetto o di barattolino dotato di applicatore a pennello. In mancanza di queste si può utilizzare del semplice borotalco o un panno antistatico di quelli che si utilizzano per raccogliere la polvere dai pavimenti. Si procede poi inchiostrando il timbro (perfetti sia quelli clear, in silicone, che quelli montati) con un inchiostro a lenta asciugatura. Potremmo scegliere tra un ink trasparente (tipo versamark) o uno colorato, a seconda dell’effetto che vogliamo ottenere. L’accoppiamento del tipo di ink e di polvere definisce il risultato. Se ad esempio utilizzeremo un ink trasparente con una polvere clear, otterremo un effetto tono su tono lucido, quasi un effetto bagnato. Se utilizzeremo invece una polvere colorata otterremmo una timbrata in rilievo di quel colore. Quando utilizziamo ink colorati le polveri più indicate sono ovviamente quelle clear o al massimo clear con glitter. La timbrata finale sarà quindi in rilievo e del colore dell’ink usato. Una volta timbrata, la superficie va cosparsa abbondantemente con la polvere. Provate ad utilizzare anche polveri di colori diversi sulla stessa timbrata, otterrete bellissime sfumature. La polvere in eccesso verrà raccolta e ovviamente riutilizzata. Se dovessero esserci delle parti indesiderate dove la polvere, malgrado tutte le precauzioni, si fosse attaccata, potete utilizzare un piccolo pennello per pulirle. Usare la heat gun in verticale per rapprendere le polveri. Le polveri una volta fissate con l’embosser diventano waterproof quindi se ci dipingiamo sopra la carta si colorerà ma la figura che abbiamo embossato rimarrà del colore iniziale.

Una curiosità: se ce la caviamo bene con il brush lettering o se vogliamo sperimentare dei disegni fatti a mano, esistono delle “penne” dedicate  ad inchiostro a lenta asciugatura. Guardate qui che meraviglia questo LO di Federica Reale nel quale ha utilizzato proprio questa tecnica! Altra alternativa all’utilizzo dei timbri possono essere le mascherine per stencil sulle quali tamponeremo direttamente con il tampone a lenta asciugatura.

Cosa possiamo embossare a caldo? possiamo embossare ogni superficie la cui struttura non si alteri con il calore. Qui di seguito ecco alcuni esempi:

vellum

acetato resistente al calore

 

stoffa…un progetto di Ilaria

http://hobby-di-carta.blogspot.com/2011/05/come-si-fa-linchiostro-versamark-by.html

legno…un progetto natalizio di Barbara

http://www.dicorsoincorso.it/2012/10/08/home-decor-noel-2/

e ovviamente carta

Embossing a freddo ( tecnica Dry): questa tecnica prevede la realizzazione di un rilievo su un materiale imprimendolo meccanicamente sul materiale stesso. Questo tipo di embossing possiamo realizzarlo con il metodo più classico, lavagna luminosa, mascherina e bulino, oppure più “comodamente” con gli embossing folder appunto. Cosa sono? sono delle cartelline che si aprono a libro e che al loro interno hanno due facce che si incastrano perfettamente: una con il positivo e l’altra con il negativo dell’immagine che vogliamo imprimere. Come facciamo ad imprimere il rilievo? Dovremo inserire il materiale che abbiamo deciso di utilizzare all’interno del folder, facendo attenzione a centrarlo in base a dove vogliamo il rilievo. Per imprimere quest’ultimo dovremmo inserire il sandwich ottenuto  tra i due piani da taglio e inserire il tutto in una macchina da taglio, tipo la big shot che lo presserà. Esistono dei folder di “ultima generazione” con i quali si ottengono degli effetti 3D spettacolari, nei quali il rilievo si sviluppa su vari livelli.

E’ possibile realizzare una stampa a rilievo con gli inchiostri utilizzando la big shot e le embossing folder unite ad inchiostri di vario tipo. a seconda si inchiostri una o l’altra superficie interna del folder, si otterrà un effetto in positivo o in negativo della colorazione.

Cosa possiamo embossare a freddo?

Possiamo embossare carta, cartoncino, vellum, fogli di lamina metallica, stoffa (trattata precedentemente con collanti specifici o colla vinilica). Alcuni brand hanno recentemente prodotto dei cartoncini specifici per questo tipo di embossing con i quali si ottiene un effetto particolarmente definito. Esistono in commercio anche dei cardstock, la cui struttura è composta da amalgama di carta di colore diverso, che rendono particolarmente se carta vetrati leggermente dopo essere stati embossati.

carta…una bellissima card di Francesca Biancon

http://scrapbookingpeanuts.blogspot.com/2018/03/total-white.html

stoffa…un progetto di Lucia

http://lasoffittadipantyra.blogspot.com/2012/10/embossarela-stoffa-incredibile.html

vellum…

https://marienicoleblog.weebly.com/crafting/prayers-cards-with-etched-acetate-overlay

e lamina metallica…

https://www.greenme.it/consumare/riciclo-e-riuso/10182-fogli-alluminio-riutilizzi

A presto e mi raccomando…rispolverate i vostri embossing folder e fateci vedere che meraviglie create!

Patrizia

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather

Va’ dove ti porta il Sole!

Ciao a tutti soci belli!

Siamo giunti all’ultimo post del mese di giugno e per il cumulativo, noi del dt, abbiamo scelto la luce, il calore e l’allegria dell’estate per dare il benvenuto alla stagione più spensierata e ricca dell’anno.

“Va’ dove ti porta il sole!” quindi, e via alle creazioni colorate e vitaminiche che il tema ci ha ispirato!

Evita ha creato una easel card piuttosto grande di 20×24 cm, usando un timbro digitale e l’ormai immancabile rubber “La Vita è Bella” di FD. Con la chirurgica tecnica dello “spatascio” ha creato macchie di colore al centro della coroncina di fiori e abbellito con paillettes, bottoni e nastri.

Nadia ha realizzato una serie di ATCs dedicate al tema estivo … è partita da una base in cartone dove è andata a lavorare con gesso, stencil, vari inks e un pò di glitters che stanno sempre bene.

Barbara ha realizzato delle spillette a forma di girandola per le vincitrici dello swap all’ultimo meeting ASI Trentino Alto Adige, domenica scorsa.

Un’estate all’insegna del calore del colore, insomma! Vi auguriamo di godervela al meglio e di raccogliere ispirazione e materiale per le vostre prossime, bellissime creazioni!

Noi del dt ❤

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather

Card in a box

Ciao a tutte oggi vorrei mostrarvi una card in a box che ho realizzato per due sposini. E’ la prima volta che ne realizzo una, mi sono divertita un sacco e il risultato finale mi ha davvero soddisfatta!

La card è sui toni del rosso perché gli sposi hanno scelto delle partecipazioni con un tocco di rosso quindi ho voluto richiamare lo stesso colore nella mia card.

 

All’interno ho realizzato una taschina per il biglietto e una busta porta soldi ed al centro ho posizionato un timbro con i due sposini.

Il particolare dei due sposini

Agli sposi è piaciuta moltissimo e a  voi?

Spero di essere stata d’ispirazione, a presto

Letizia

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather

LO trasparente

Ciao,

a fine aprile, per la prima volta, sono andata a Parigi al Version Scrap. Sembravo una bimba nel modo dei balocchi. Girando nella fiera mi sono imbattuta in uno stand dove ho visto delle meraviglie in plastica. Il materiale si chiama ”priplak” … è del polipropilene interamente ecologico e reciclabile. Questa materiale plastico, può essere embossato a freddo e anche a caldo.

Appena arrivata a casa non vedevo l’ora di realizzare un LO con questo materiale. Mi prudevano le mani.

Avevo già messo da parte alcune foto di mia figlia, scattate in un negozio di giocattoli.

Per realizzarlo ho strappato una patterned, che mi è sembrata perfetta, ho schizzato un pò di gesso e qualche goccia di inchiostro color oro, ho inserito dei sentiments e ho mattato le foto con varie patterned.

Ed ecco il risultato finale

Spero vi piaccia e vi venga voglia di usare questo materiale.

A presto e buona creatività a tutti …

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather

SketchiAMO sfida di Maggio

Ciao a tutti!

Dopo questi giorni di riposo dovuti al ponte del 1 maggio, eccoci qui con la sfida SketchiAMO di Maggio.

A ideare lo scketch di questo mese, interpretabile in svariate forme dai LO alle card, ai mixed media, alle cornici alterate e oggetti di home decor, questa volta è stata Evita. Ecco il suo schema.

Evita ha trasposto lo schema sulla copertina di un diario a spirale, usando fustellate, nastri e paillettes decorative.

Patrizia ha interpretato lo sketch realizzando una card nei toni dell’azzurro. Lo sfondo è stato creato con tre tonalità di oxide e i fiori, tagliati con la silhouette, sono stati realizzati con del bazzil e del vellum. Qualche timbrata e qualche tratto con la penna gel completano il tutto.

Gelsomina ci propone un LO nostalgico girando lo sketch

Lisa ha interpretato lo sketch creando un home decor con carte patterned e una tela 30x30cm

Nadia ha ideato una card con due piccoli ninja, timbrate varie e crayons sullo sfondo.

Letizia si è ispirata allo sketch ed ha alterato una cornice per un bimba appena nata, ha utilizzato patterned ed inchiostri dai colori allegri e vivaci.

Infine la nostra Guest Designer Elisa Favari ci propone un LO

Aspettiamo numerose le vostre interpretazioni di questo sketch e con l’occasione proclamiamo la vincitrice del mese di aprile che, per il secondo mese consecutivo è Elisa Favari!

Complimenti Elisa, contattaci all’indirizzo blog@asi-italia.org per conoscere il vincolo della prossima sfida.

EDIT

Ci è stato segnalato un malfunzionamento del precedente link che non permetteva più di  inserire il proprio contributo, per chi non fosse riuscito fatelo da questo nuovo che trovate sotto 🙂

 

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather