• Una tela profumata

    Ben arrivato Autunno!

    Legate a questa stagione ci sono tantissime storielle e leggende, ma girovagando nel web ho trovato questa che voglio condividere con voi.

    Tanto tempo fa un grande bosco era popolato da fiori, alberi, animali e folletti che giocavano gioiosi, felici di assaporare il caldo dell’estate all’ombra del bosco.
    Tutti nel bosco sapevano che era giunto il periodo in cui si doveva smettere di giocare e trastullarsi ma era giunta l’ora di cominciare a fare provviste e prepararsi per il lungo e freddo inverno.
    Gli animali si preparavano le tane e le riserve di cibo per il letargo, i folletti raccoglievano la legna e riempivano le dispense e gli uccellini si radunavano per organizzare il loro lungo volo verso le terre calde e ricche di cibo del sud.

    Il fermento era tanto ma qualcuno si fermava a ripensare all’estate e ai giochi, sapendo che stavano per entrare nella stagione fredda e che non sarebbero potuti uscire per molto tempo.
    Fra tutti questi folletti c’era Timoty che pativa particolarmente questo periodo e lo rattristava al punto che cercava in tutti i modi di scacciare la tristezza, tanto che decise di organizzare una grande festa per salutare l’estate.
    Corse subito ad avvisare gli altri folletti i quali trovarono l’idea di Timoty davvero interessante così tutti insieme si misero a colorare le foglie degli alberi con colori vivaci come il rosso e il giallo, cantando e gioendo ancora una volta tutti insieme.
    C’era però qualcuno che che era titubante perché aveva paura che gli alberi si potessero arrabbiare, erano sempre così seri, controllavano tutto dall’alto dei loro rami e sembrava che non ridessero mai…
    Però l’entusiasmo del folletto non si ridusse ed escogitò di colorare gli alberi di notte, in modo che non si accorgessero di nulla.
    Così quella notte tutti i folletti salirono sui rami e colorarono le foglie di tanti colori: giallo, arancione, rosso, marrone, chiare, scure e ne lasciarono qualcuna verde. Al mattino, quando il sole illuminò il bosco, lo spettacolo era meraviglioso e anche gli alberi erano senza parole.
    La festa fu un successone, tutti nel bosco si entusiasmarono davanti a quello spettacolo di colori, risero e cantarono tutto il giorno fino alla sera quando i folletti dissero agli alberi che erano pronti a ridipingere le foglie di verde come prima.
    Fu il grande castagno, il re del bosco, che chiese ai folletti di lasciarle così colorate… erano bellissime e comunque da li a poco le foglie sarebbero cadute per l’inverno.
    Da allora ogni anno prima che l’inverno rubi le foglie agli alberi, i folletti le colorano di queste tonalità meravigliose, un modo per vestire il grande bosco a festa!

    https://www.favolefantasia.com/

    A qualcuno questa stagione mette malinconia, a qualcuno l’autunno infonde calma, io personalmente lo adoro per i colori che la natura ci regala, per lo scricchiolio delle foglie sotto i piedi e per la possibilità di rifugiarmi tra le pagine di un buon libro sorseggiando una tazza di tè caldo e lasciandomi avvolgere dalla fragranza di una candela profumata.

    Ed è proprio questa la sensazione che ho cercato di racchiudere in questo progetto.

    Sono partita da una tela 15×18 cm, dopo averla ricoperta con del gesso e aver utilizzato lo stencil sul mio sfondo, ho iniziato a dipingerla con gli acquerelli cercando di catturare i colori che ammiravo dalla finestra.

    Ho fustellato diverse foglioline che ho applicato con diversi spessori sul mio progetto.

    Però mancava qualcosa… mancava quel profumo che avvolgeva la mia stanza… così ho pensato di inserire anche delle foglioline di potpourri sulla mia tela, in questo modo ovunque la metterò porterà con se il profumo di questa giornata!

    Spero di esservi stata di ispirazione e… Buon Autunno a tutti!

    Michi

  • Quattro chiacchiere con Anna

    Anna Dalla Via

    Ciao Anna! Sono alla mia prima intervista per il blog Asi e ho scelto di iniziare da te perché credo sia giusto far conoscere alle socie Asi anche chi lavora “dietro alle quinte”. 

    Ti va di presentarti?
    Ciao a tutte/tutti. Mi presento, sono Anna, conosciuta anche come Violet, perchè sono totalmente fissata col viola =D , ho 34 anni (ancora per poco) e sono vicentina Doc cosa che si sente benissimo dal mio accento marcato!

    Com’è nato il tuo amore per la carta?
    Fin da piccola amavo creare con le mani con carta, forbici, colla… le mie Smemo a scuola erano dei veri e propri album e grazie, anzi, per colpa di mio papà, sono una patita di cancelleria in maniera oscena.
    Quando nel lontano 2009, conobbi lo scrapbooking ad Abilmente, fu un sogno diventato realtà, dando finalmente un nome alla mia passione.

    Come definiresti il tuo stile creativo?
    Non ho un vero e proprio stile, amo i colori allegri, pastello e i glitterosi ma anche il vintage e lo steampunk.
    Non mi ritengo una scrapper bravissima,ma mi piace imparare quindi colgo insegnamenti e trucchetti dove posso, come nei meeting e/o nei tutorial quindi mi faccio anche ispirare dal momento.

    Come hai conosciuto l’Asi e perché hai deciso di associarti? 
    Ho scoperto ASI, grazie alla mia amica Lidia (Filippi), conosciuta grazie ad una amica comune la quale sapeva che avevamo lo stesso hobby.
    Io e Lidia girovagando nel web in cerca di idee ci siamo imbattute sul sito ASI e ci si è aperto un mondo; ovviamente ci siamo iscritte subito entrambe senza pensarci troppo!
    Nel novembre 2009 partecipammo al nostro primo meeting Veneto ed è stato una figata pazzesca!

    In molte ultimamente ritengono che sia inutile far parte di un’associazione perché puoi trovare moltissimi tutorial sul web per scoprire le tecniche e le strutture di questo mondo creativo. Che ne pensi a riguardo?
    Penso di non essere assolutamente d’accordo. ASI non da solo tutorial. L’Associazione, e dopo 11 anni di iscrizione posso tranquillamente confermarlo, da molto di più. La possibilità di incontrare altre scrapper ai meeting (in presenza) in primis, io ho conosciuto tantissime amiche, alcune delle quali diventate importatissime nella mia vita; la possibilità di imparare ai meeting, di chiacchierare, di condividere la passione che ci accomuna. Ma lo stesso vale per i virtuali, mi diverto un sacco nelle dirette Fb e poter seguire un video/tutorial creato appositamente per “noi” mi piace tantissimo. Per cui credo che chi abbia questa idea, dovrebbe approfondire di più la cosa scoprendo le tante qualità e offerte che ASI propone.

    Cosa ti ha spinto a dedicare parte del tuo tempo libero all’Asi?
    Dopo anni da socia ordinaria, il 2015 e 2016 sono stati per me anni difficili a livello personale, Asi ha contribuito a “tenermi a galla” grazie agli swap, al forum e alla condivisione con altre socie. Nel 2017, ritrovando un po’ di serenità, ho deciso che avrei contraccambiato.

    Qual’è il tuo ruolo in Asi?
    Dal 2017 sono diventata referente per le iscrizioni/rinnovi Asi e Forumina inoltre da qualche mese seguo anche gli accessi al Sito ASI.
    Inoltre sono referente per lo stand ASI ad Abilmente di Vicenza.
    Due cose accomunate che amo alla follia!

    Cosa ti ha dato l’Asi?
    Tanto, mi ha dato persone con cui condividere la stessa malattia mentale =P, amiche con cui condividere (tra le altre cose) lo shopping scrap compulsivo, swap, giochi e sfide su cui mettermi in gioco.
    Fiere, Nazionale e meeting in cui sentirmi “bambina” e giocare nel paese dei Balocchi. Tutorial, Meeting virtuali ecc. dove imparare e cosi via.
    La cosa che farò sempre? Rinnovare ogni anno la mia tessera =D

    Come ultima domanda ti chiedo: c’è una domanda alla quale avresti voluto rispondere ma che io non ti ho fatto?
    Un ultimo commento? ASI è un’associazione che vive grazie alle socie, ma anche grazie a volontarie che lavorano sodo dietro le quinte avendo nonostante tutto un lavoro ordinario, una famiglia ecc… ma c’è sempre bisogno di persone nuove, di chi ha voglia di mettersi in gioco e che dia il proprio contributo. Per cui oltre a ringraziare queste persone, dico a chi magari è indeciso: “buttati che è morbido”!!! =D

    Grazie Anna per il tempo che hai voluto dedicarci!
    Grazie a voi e al vostro lavoro.
    E come sempre #asisiamonoi

    Alla prossima,

    Michi

  • SCRAP4SMILE

    Ciao,

    sono Michela, referente Asi del Friuli Venezia Giulia e questo è il mio primo post sul blog Asi.

    Ho voluto iniziare il mio percorso all’interno del blog raccontandoti un progetto al quale tengo in modo particolare: Scrap4smile.

    Scrap4smile nasce dall’idea di due ragazze Giorgia ed Elena che, prendendo spunto da un’iniziativa nata negli USA, decidono di utilizzare lo Scrapbooking per cercare di portare un sorriso alle persone meno fortunate.

    Ho conosciuto questo progetto diversi anni fa ed ho iniziato a seguirlo personalmente quando le due ragazze fondatrici per mancanza di tempo non riuscivano più a gestirlo.

    Come ti raccontavo prima Scrap4smile dona a varie associazioni presenti sul territorio le creazioni scrap che verranno poi consegnate ai pazienti in ospedale, ai nonnini delle case di riposo o vendute in occasione di qualche mercatino per una raccolta fondi.

    Siamo sempre alla ricerca di nuove associazioni con cui stringere un legame, da quest’anno collaboreremo con Soccorso Donnas mentre con altre il rapporto si protrae da diversi anni come Vip Friulclaun e La Casa di Sabbia Onlus.

    L’associazione Volontari del Soccorso di Donnas nasce oltre 35 anni fa e svolge un’attività di carattere sociale suddivisa in progetti.
    In una regione come la Val d’Aosta, dove i centri di cura e di analisi non sono facilmente raggiungibili, se non si possono prendere mezzi pubblici un trasporto privato è spesso insostenibile. Per questo motivo è nato il progetto Aeneas dedicato al trasporto e all’accompagnamento di persone che hanno bisogno di recarsi presso strutture di cura o di diagnosi.
    Un altro progetto creato dai volontari è Demetra che aiuta i bambini con famiglie in difficoltà economica. Crisi economica e perdita di posti di lavoro hanno colpito le famiglie con la conseguenza che anche i bambini ne risentono. Il progetto, con cadenza mensile, offre pannolini, omogeneizzati, pastina, latte in polvere, biscotti, creme lenitive, minestrine e altre cose che sollevano un po’ le famiglie.
    Infine l’ultimo progetto è #riempiamoilpiatto che prevede la distribuzione di generi di prima necessità alimentari (pasta, riso, farina, sale, zucchero, olio etc…) e beni di consumo per l’igiene personale e la pulizia della casa (detersivi, shampoo, saponi etc…) a nuclei familiari in stato di difficoltà economica.

    ViviamoInPositivo Vip FRIULCLAUN Onlus è un’associazione della quale fanno parte i claun di corsia. Con i suoi volontari provenienti da tutta la provincia di Udine garantisce una presenza costante e regolare portando il sorriso negli Ospedali, Case di Cura o di Riposo e Comunità della provincia di Udine, presso i quali operano in regime di autorizzazione o convenzione.

    La Casa di Sabbia Onlus è un’associazione nata dalla storia di Hervé, un bambino con una malattia rara gravemente invalidante. L’Associazione si impegna a offrire sostegno e supporto alle famiglie con bambini disabili e cerca di rendere le vite delle famiglie con bambini disabili gravi più consapevoli e indipendenti; lo fa aggiungendo alcuni “granelli di sabbia”: difendendo i diritti dei bambini, sostenendo i genitori e donando opportunità ai fratelli. Ogni granello è importante per continuare a vivere dopo un evento traumatico, come la scoperta della disabilità del proprio figlio. L’associazione La Casa di Sabbia ha pubblicato un libro: Favole dal Mondo Expat che contiene dei racconti per l’infanzia scritto da donne italiane che vivono nei cinque continenti, le “Donne che Emigrano all’Estero”, autrici dell’omonimo blog. In queste pagine si respira un’aria globale: le favole non si svolgono solo nei mondi immaginari della fantasia, ma ne travalicano le frontiere atterrando in Australia, Spagna, Tibet, Francia, Germania. Arricchite da immagini realizzate da illustratori professionisti e non, queste favole mantengono la promessa di far viaggiare i lettori grandi e piccini nel mondo, il luogo dove tutti noi viviamo, che si fa definendo sempre più libero da confini geografici, culturali di razza e sentimenti.

    In queste poche righe ho cercato di raccontarti di che cosa si occupano queste Associazioni ma sui loro siti internet potrai trovare maggiori informazioni a riguardo:

    Soccorso Donnas

    Friulclaun

    La Casa di Sabbia

    Ovviamente più materiale da donare avremo e più saremo in grado di portare il nostro affetto per tutta Italia e di sostenere sempre più associazioni.

    Prima di salutarti voglio ringraziare gli shop che sostengono con la loro generosità Scrap4smile: Creative Studio e Piccole Passioni.

    Questi shop hanno voluto abbracciare l’iniziativa di Scrap4Smile creando dei kit studiati appositamente creazione delle card e dei timbri con dei sentiments pensati per donare un sorriso alle persone meno fortunate.

    Se ti va di donare i sorrisi assieme a noi potrai seguirci sui vari social e scoprire tutte le iniziative di Scrap4Smile ma voglio ringraziare fin da ora chi in passato ha già collaborato con noi e chi vorrà sostenerci in futuro!

    Scrap4Smile su Facebook                           

    Scrap4Smile il gruppo   

    Scrap4Smile su Instagram                          

    A presto,

    Michi

ChatClick here to chat!+